Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

A cuore aperto - Elvira Lindo - copertina

A cuore aperto

Elvira Lindo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Roberta Bovaia
Editore: Guanda
Anno edizione: 2021
In commercio dal: 13 maggio 2021
Pagine: 384 p., Brossura
  • EAN: 9788823528406

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 54 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

A cuore aperto

Elvira Lindo

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


A cuore aperto

Elvira Lindo

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

A cuore aperto

Elvira Lindo

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 18,05 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A cuore aperto attraversa un intero paese in un periodo di grandi cambiamenti; ma soprattutto racconta una storia d'amore imperfetta, un'infanzia bruscamente interrotta e, infine, la riconciliazione di una figlia con le luci e le ombre di un padre.

«La sua sensibilità letteraria compie il miracolo di convincerci che si può ancora scrivere qualcosa di nuovo sull'amore»Fernando Aramburu

«Come il Manuel Vilas di "In tutto c'è stata bellezza" o il Richard Ford di "Tra loro", anche Lindo sembra lasciare che il romanzo trovi la sua forma da sé, per accumulo, stratificazione, e che sia in fondo qualcosa di più e insieme di meno di un romanzo, qualcosa come un'elegia»Robinson - la Repubblica

«"A cuore aperto" non è soltanto un romanzo famigliare (e un omaggio a una generazione vissuta durante il franchismo che ha sopportato anni difficili), ma anche un romanzo di formazione. La sua cronaca privata fa i conti con la storia collettiva senza però lasciarsene dominare. Scrivere è una preghiera laica in onore della memoria»La Lettura - Corriere della Sera

«A cuore aperto non è un album famigliare, è un'opera letteraria costruita senza falsi pudori, senza nascondere nulla di una vita, di una famiglia itinerante e dei suoi protagonisti»Il Venerdì di Repubblica

«Credo che l'umanità sia la grande virtù di questo libro: si respira dappertutto onestà, umorismo, amore e comprensione. Alla fine di tutto A cuore aperto è un'immensa testimonianza della celebrazione della vita che ci commuove e ci fa innamorare»TuttoLibri-La Stampa

«Un racconto fluido, segnato da salti temporali, mette insieme momenti drammatici e pagine ricche di humour e vitalità. Da qui l'impressione di un dialogo, un dialogo intimo con le persone amate che continua al di là del tempo»Il Giornale

« Un capolavoro... Un'immersione profonda nel cuore di una donnaEl País

«Una lettura emozionante, che ti entra dentro. Un libro ricco di umanità, che nasce da un intimo, catartico esercizio della memoria»El Mundo

«Elvira Lindo ci regala pagine di inestimabile valore»ABC

«Un romanzo meraviglioso»La Razón

Quattro fratelli, di cui Elvira è la minore, un padre dalla personalità esuberante con un lavoro che lo porta in giro per tutta la Spagna, una madre riservata e apprensiva: il loro è un matrimonio burrascoso, segnato dalla gelosia di lui e dall'arrendevolezza e dalla malattia di lei. In questo romanzo Elvira Lindo ricostruisce la storia della sua famiglia. La vicenda prende le mosse dall'infanzia del padre, Manuel, dalla sua lotta per sfuggire alla miseria quando viene spedito nella Madrid dilaniata dalla guerra a soli nove anni. Diventerà un uomo diffidente seppur generoso, abituato a mascherare i sentimenti con l'ironia. Grazie alla sua scaltrezza Manuel trova un buon lavoro e mette su famiglia; ma vivere con lui non è facile, e la moglie, morbosamente attaccata ai figli, rimpiange di non avere realizzato le proprie aspirazioni, e spesso si sente oppressa, schiacciata da un peso sul petto che negli anni diventerà un macigno. In una narrazione che oscilla tra l'Elvira ragazzina, ingenua prima e spregiudicata poi, e quella adulta, più analitica e consapevole, A cuore aperto attraversa un intero paese in un periodo di grandi cambiamenti; ma soprattutto racconta una storia d'amore imperfetta, un'infanzia bruscamente interrotta e, infine, la riconciliazione di una figlia con le luci e le ombre di un padre. Elvira Lindo ha saputo trasformare in letteratura ogni lampo della sua memoria.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,68
di 5
Totale 19
5
13
4
6
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Corina

    13/06/2021 22:17:59

    Il testo scorre velocemente. L'autrice ha uno stile molto leggero e allo stesso tempo preciso nel presentare i ritratti. Manolo è un personaggio intrigante. Lo vediamo emergere attraverso gli occhi di sua figlia. Invecchiato e impotente, è una strana versione di ciò che la figlia evoca come imagine di suo padre in gioventù. Un uomo d'azione riportato al silenzio dalla malattia e dalla vecchiaia. Clemente, l'amico che Manolo trova in ospedale, lo completa, è praticamente la voce di Manolo. Guardandoli insieme, questa strana coppia, la figlia riscopre i ricordi legati a suo padre: la sua ascesa lavorativa, le sue connessioni, le amicizie, il modo di pensare, la filosofia del lavoro. L'infanzia di Manolo è raccontata dalla figlia attraverso i ricordi e le storie che ha conosciuto da suo padre. La morte imminente di Manolo è l'occasione per riflettere su cosa significa la vita, la famiglia, i risultati che le scelte fatte in gioventù possono avere con il passare del tempo. Le pagine lette sembrano un processo psicologico della figlia alla ricerca del perdono e dell'accettazione del padre che si trova alla fine dei suoi giorni. Cosa ci mostreranno di Manolo e la sua figlia le pagine del romanzo?

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:15:53

    Lo stile di Elvira Lindo è molto asciutto e diretto, cosa che ho trovato molto interessante. Con precisione e schiettezza descrive la condizione del padre e racconta la storia della sua famiglia, senza nasconderne i lati che potrebbero essere più privati, i sentimenti che forse vorrebbero essere per lo più lasciati nascosti. – Michela

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:15:34

    Parole intense e scorrevoli quelle di Elvira Lindo. Con semplicità catapulta il lettore dal presente al passato, con un'onda di ricordi che arrivano come la marea. Sembrano echi di emozioni precise, vissute sulla sua pelle. Tratteggia la figura del padre in modo realistico, non dimenticando mai una punta di ironia, riesce a intravedere il lato buono, quello che è rimasto alla fine di una vita, quello ormai senza filtri, più nitido, che anche lei riesce finalmente a scorgere abbandonandosi alla compassione. – Chiarastella

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:15:07

    Già dalle prime pagine, è facile scorgere in questo romanzo l'intensità, la chiara autoanalisi ed esplorazione empatica di un altro essere: una ricostruzione biografica rigorosa e compassionevole. È un atto di perdono e amore, ma senza mascherare la persona amata. – Vincenzo

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:14:42

    Sicuramente un romanzo che ti coinvolge l'anima. I personaggi sono descritti in modo minuzioso e amorevole pare di averli davanti, coinvolgente. Un piacere leggerlo. – Cinzia

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:14:18

    Devo dire che il titolo calza a pennello: mi si è aperto il cuore a leggere la prima parte del romanzo. Le figlie che riscoprono il padre e lo vedono in un'altra luce grazie ad un momento di debolezza che fa riaffiorare le difficoltà e la durezza che la vita gli aveva riservato. – Patrizia

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:13:44

    Un bellissimo romanzo familiare, in cui l'autrice fa emergere i lati più profondi dei suoi protagonisti, attraverso ricordi e confronti di periodi diversi dell'esistenza, sullo sfondo di un ampio e significativo periodo della storia spagnola. – Giovanni Pio

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:13:06

    Le prime pagine del romanzo introducono in una storia struggente, come può esserlo la storia della propria famiglia e dei propri genitori, descritta da una figlia ormai adulta al capezzale del padre anziano e malato, e così ritornato "bambino". C'è affetto, malinconia, ma anche senso critico e capacità di distanziamento, che dimostrano maturità e abilità narrativa. – Andrea

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:12:37

    Ho già avuto modo di apprezzare Elvira Lindo con la sua serie di Manolito Gafotas, più volte utilizzata in classe sia per gli spunti che offre sulle dinamiche interpersonali sia per la finestra che ci apre sulla Madrid degli ultimi venti anni. "A cuore aperto" mi ha emozionata tantissimo, spingendomi immediatamente a sentirmi empatica con il padre dell'autrice. Tutto, come sempre, è narrato nello stile pulito di Elvira Lindo, dettagliato senza mai essere pesante, capace di entrare in sintonia immediata con il lettore e di calarlo a fondo nella storia. – Lara

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:11:55

    Uno dei libri più belli che abbia mai letto, pieno di emozioni, si divora, sublime. Non vedo l'ora di leggere il continuo. – Veronica

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:11:21

    Elvira Lindo racconta ai suoi lettori, a cuore aperto, la storia della sua famiglia tra passato e presente. Mette su carta ogni suo ricordo ed emozione, aprendoci così la porta del suo cuore e regalandoci un romanzo ricco di umanità. – Cristina

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:10:58

    Credo che chiunque, almeno una volta, si sia chiesto come sono state l'infanzia e l'adolescenza dei propri genitori. Sono persone che crediamo di conoscere così bene, ma non eravamo presenti durante gli anni che li hanno resi le persone che sono. Ricostruire la storia della propria famiglia è come provare a disegnare una mappa per trovare se stessi, e non può che essere una storia avvincente e piena di sorprese anche per i lettori. – Silvia

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:10:23

    In questo romanzo autobiografico Elvira Lindo ricostruisce la storia della sua famiglia raccontando con molta umanità la figura del padre Manuel e l'evolversi del suo rapporto con l'anziano genitore, ora ricoverato in ospedale. Una vicenda a carattere familiare scritta con sensibilità e lucidità in cui è facile immedesimarsi. Consigliato. – Fabrizio

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:09:24

    Sarà che ho sempre amato le cronache familiari, ma questo libro ha attirato la mia attenzione sin dalla prima pagina! Le prime pagine del romanzo sono un turbine di emozioni e ricordi della protagonista, che ci narra la storia della sua famiglia tramite i racconti del padre. Il ritmo è incalzante e coinvolgente, ogni parola è studiata e cattura la mente del lettore. La mia valutazione è decisamente positiva! – Silvia

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:09:00

    Leggere le avventure di un uomo che è passato attraverso tante vicende è come leggere la storia di un eroe. Questo romanzo è una dedica d'amore per un padre che, suo malgrado, ha scoperto tutte le sue carte e non ha perso nulla. – Elisabetta

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:08:25

    Partendo da quelli che sembrerebbero gli ultimi giorni di vita del genitore inizia un racconto di famiglia potente, devoto verso la figura paterna ma al tempo stesso disincantato. La lettura è piacevole, incalzante, i personaggi ben delineati. – Elisa

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:07:52

    Arriva un momento, nella vita, in cui ci interroghiamo sui nostri genitori, cercando di capirli, di sapere come fossero prima di noi e perché sono cambiati. Succede con l'arrivo della nostra maturità o della loro fragilità, come accade all'autrice. Davanti alla malattia del padre, tenta di scoprire le luci e le ombre che hanno formato la sua personalità, attraversando anche le vicende storiche che ne hanno caratterizzato l'esistenza, riflettendo su come l'essere umano mascheri con l'ironia il dolore che prova, per potervi sopravvivere. – Emanuela

  • User Icon

    Gruppo di lettori in Anteprima

    17/05/2021 11:06:26

    Giocando su diversi tempi narrativi e diluendo le informazioni un poco alla volta, l'autrice riesce a catturare l'attenzione, grazie anche a una scrittura piuttosto incisiva e scorrevole, e invoglia ad andare avanti per scoprire come si evolverà la vicenda e cosa ci verrà raccontato. Un romanzo sicuramente interessante e degno di nota – Claudio

  • User Icon

    Moira F.

    07/05/2021 16:33:59

    Dalla lettura dell'estratto. Siamo in Spagna, precisamente in un contesto ospedaliero. Troviamo attaccato all'ossigeno un padre a cui le due figlie sono andate a fare visita. La vecchiaia e la malattia sono in grado di far conoscere sotto un'altra luce la figura paterna. Il bambino, che è cresciuto in una Spagna devastata dalla guerra e dalla povertà come un guascone sempre alla ricerca di un riscatto e di guadagnarsi da vivere con le proprie forza, è anche qualcos'altro. Come accade a tutti i padri, i racconti delle esperienze di vita che Manuel faceva alle sue figlie avevano sempre un qualcosa di ironico e di irriverente. Erano sempre storie in cui lui bene o male se la cavava e riusciva con le unghie e con i denti a diventare l'uomo che è diventato. Scaltro e sagace nel lavoro, abile a costruirsi un proprio futuro, a crearsi una famiglia e a "tirare avanti". Ma quando la malattia entra prepotente nella sua vita, Manuel, che lo voglia o no, mette a nudo la sua natura e fa conoscere alla figlia lati del suo carattere che non ha mai mostrato. Per quanto di doloroso ci sia nella malattia di un caro, non si può fare a meno di trovarci anche un connotato positivo. La malattia ci fa toccare il vero io di chi la vive. Il malato è disarmato, a volte tragicamente impotente, desideroso di coccole e di cura anche da dietro alle corazza più dura e fredda. Così una figlia, tramite questo potente strumento di conoscenza, incontra finalmente un padre di cui non poteva immaginare a fondo il carattere e magari trova il modo di perdonarlo e perdonarsi per quegli errori che tutti nella vita facciamo.

Vedi tutte le 19 recensioni cliente
  • Elvira Lindo Cover

    Elvira Lindo è nata a Cadice e si è trasferita a Madrid a dodici anni. Scrittrice e giornalista, collabora con varie testate, fra cui «El País», ed è l'autrice di una fortunatissima serie di romanzi per bambini. Scrive anche per il cinema e per il teatro. Nel 2021 Guanda pubblica il suo romanzo A cuore aperto. Approfondisci
Note legali
Chiudi