Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' abbazia dei cento delitti. Codice Millenarius saga - Marcello Simoni - ebook

L' abbazia dei cento delitti. Codice Millenarius saga

Marcello Simoni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,97 MB
Pagine della versione a stampa: 375 p.
  • EAN: 9788854179912
Salvato in 18 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Codice Millenarius Saga

N°1 in classifica
1 milione di copie

Un grande thriller

In molti sono disposti a tutto pur di scoprire il segreto che porta all’antica reliquia

Ferrara, 1347. Il cavaliere Maynard de Rocheblanche sta indagando sulla truce morte del monaco Facio di Malaspina, collegata alla ricerca del leggendario Lapis exilii. Per far luce sulla vicenda, Maynard deve accedere alla corte estense e guadagnarsi la fiducia del marchese Obizzo, signore di Ferrara. Intanto, nella vicina abbazia di Pomposa, l’abate Andrea assiste impotente alla fuga del suo protetto, il giovane miniaturista Gualtiero de’ Bruni, diretto ad Avignone con la speranza di ritrovare la madre. Ma l’inaspettato dilagare della peste nera sovverte i piani di tutti, in particolare quelli di Maynard, che si vede costretto ad affidare i segreti della sua indagine a qualcun altro. Il custode prescelto saprà salvaguardare il mistero del Lapis exilii e proteggerlo dalle brame di chi vuole scoprire ciò che deve rimanere nascosto?
Un nuovo e imperdibile romanzo dall’autore italiano di thriller storici più amato dai lettori e dalla critica, che da anni domina le classifiche di vendita.

Un autore da 1 milione di copie
Tradotto in 18 Paesi
N°1 in classifica
Una nuova appassionante saga dal vincitore del Premio Bancarella


«La meravigliosa magia della sua scrittura porta in un lampo in un altro mondo come solo i grandi romanzi fanno.»
Maurizio de Giovanni

«Tra omicidi cruenti, badesse, monaci, preghiere e battaglie, un racconto avvincente scritto da un esperto del genere.»
la Repubblica

«Manieri in rovina, biblioteche polverose e combattimenti all’ultimo sangue arricchiscono la trama di un romanzo che promette di tenere con il fiato sospeso.»
Panorama


Marcello Simoni

È nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Sempre con la Newton Compton ha pubblicato in seguito La biblioteca perduta dell’alchimista, Il labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante; L’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013, L’abbazia dei cento peccati e L'abbazia dei cento delitti, primi capitoli della trilogia Codice Millenarius Saga. Nella collana Live è uscito I sotterranei della cattedrale.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,05
di 5
Totale 19
5
10
4
4
3
2
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fedex

    06/08/2020 12:00:07

    2 capitolo della saga del codice millenarius, secondo me ancora più bella e avvincente del primo capitolo, la scrittura di Simoni è scorrevole e convincente come sempre. Sorprendente il finale a questo punto sono curiosa di leggere il capitolo conclusivo.Consigliato

  • User Icon

    Lorenza

    13/05/2020 13:39:31

    Come sempre Marcello Simoni non delude. Primo capitolo di una saga. Trama avvincente (anche se la prima parte appare un pò lenta) che tiene legato il lettore. Vengono narrate le storie di un cavaliere, di una badessa, di un pittore, di monaci e cardinali corrotti ma tutte intrecciate. Ottima ricostruzione storica. Finale con sorpresa

  • User Icon

    Simona

    15/07/2019 08:24:29

    Il libro racconta la storia di un cavaliere alla ricerca di due reliquie e del Lapis exilii; la carestia, le guerre, la peste fanno da sfondo al romanzo. La storia è carina con parecchi intrecci tra il protagonista ed altri personalità come vescovi, nobili signori, suore, cavalieri, abati, tuttavia ad un certo punto compaiono alcuni personaggi il cui legame ed interesse nel racconto non è ben chiaro. La fine sembra scritta piuttosto velocemente, lasciando in sospeso alcuni fatti che erano in procinto a dover accadere e dei quali non si sa poi nulla sulla loro conclusione.

  • User Icon

    Marco

    11/03/2019 13:16:46

    Si tratta di un libro molto ben scritto, che rappresenta un riuscitissimo affresco del XIV secolo caratterizzato dalla presenza di personaggi che incarnano il potere, la nobiltà, la ricchezza, la povera gente, la religione, ed altro ancora. Essendo intriso di fatti storici l’autore si è documentato in maniera molto approfondita. Infatti, ci restituisce molto bene gli usi ed i costumi del tempo, gli eventi come la peste, i rapporti tra i centri di potere (Avignone, Ferrara, il Papato) ed in generale tutto quello che concerne la vita della gente dell'epoca. Sono presenti diversi colpi scena e rivelazioni, elementi questi che rendono la lettura sempre avvincente ed appassionano sempre più il lettore nel giungere alla verità. E’ un libro che consiglio vivamente a coloro che amano questo genere letterario, ma anche come prima lettura per avvicinarsi ad esso.

  • User Icon

    Nadia

    07/02/2019 11:28:58

    Molto buono

  • User Icon

    Silvia

    18/09/2018 09:20:26

    Consigliatissimo. Saga molto bella e da leggere tutta d'un fiato. Sempre grande analisi storica

  • User Icon

    El Jardinero

    15/04/2016 12:33:04

    Una saga bellissima , scritta in maniera fluida e scorrevole. Storia imprevedibile e ricca di suspence in un periodo storico molto bello. Marcello Simoni tanta roba ...attendo il 3zo volume.

  • User Icon

    DARIO

    09/09/2015 13:27:00

    Sono un appassionato del genere e mi sono fatto convincere nell'acquisto dalle recensioni lette. E' stata invece una grossa delusione, una trama che non mi ha mai "preso" e con un finale deludente. Non lo consiglio.

  • User Icon

    anna

    03/09/2015 18:34:17

    dopo ellis peters, peter tremayne a cui questo scrittore si ispira troppo, mi dispiace doverlo se non bocciare almeno rimandare a settembre, no non mi è piaciuto e non mi ha soddisfatto

  • User Icon

    Alessandro Stefanini

    01/09/2015 22:44:45

    lettura estiva divertente e appassionante che si perde un po' sul finale.Scritto bene ma non è che sia tutto questo granchè!!!

  • User Icon

    Marsolina

    24/08/2015 23:33:32

    L'ho scelto come lettura dell'estate e penso che mi ricorderò la vacanza proprio grazie a questo libro. Oltre a essere scritto davvero bene è ricchissimo di fascino sia per la storia in sé ma anche per la storia intesa come "passato". Spero che Simoni continui presto a regalarci perle di questo tipo.

  • User Icon

    Enrico

    17/08/2015 08:18:49

    Lo si legge tutto d'un fiato .. bellissima la storia, gli intrecci e i continui colpi di scena. Davvero SIMONI scrive alla grande .....

  • User Icon

    Elena A.

    09/08/2015 14:12:11

    Continuo (come la recensione del primo volume) a dare voto pieno a questa saga. Quest'ultima avventura secondo il mio modesto parere, è molto più avvincente e desta curiosità fino alla fine. Leggendo mi è venuta voglia di visitare Ferrara e l'abbazia di Pomposa. Il prossimo anno spero di poter organizzare questo viaggio suggestivo, ripercorrendo con i miei occhi la storia passata. Ci piacciono i tuoi racconti Marcello, continua così!

  • User Icon

    Serena

    29/07/2015 15:35:35

    Ormai Simoni è diventato il mio punto di riferimento per il thriller storico. Ha una conoscenza di base del periodo che fa la differenza con gli altri scrittori: con lui è come prendere la macchina del tempo e catapultarsi nel medioevo! Bellissimo!

  • User Icon

    Alice

    26/07/2015 18:55:49

    Fantastico il personaggio di Maynard! Bellissima anche l'ambientazione che denotano quanto Simoni sia esperto di architettura e di storia. Il libro è molto veritiero e si segue alla grande!

  • User Icon

    Marylena

    26/07/2015 18:50:59

    Adoro il Medioevo raccontato da Simoni. E' stata senza dubbio una lunga era buia e difficoltosa, ma nei suoi libri si riempie di fascino e di mistero che mi fanno sognare ad occhi aperti storie incredibili e piene di adrenalina!

  • User Icon

    Erika

    20/07/2015 10:55:54

    Letto in tre giorni! Più di tutto mi piace il modo di scrivere di Simoni: riesce perfettamente ad introdurmi nel tempo e nei luoghi che descrive. In certi passaggi sono proprio rimasta a bocca aperta per quello che accade..

  • User Icon

    Bruna

    20/07/2015 10:44:18

    Adoro come scrive Simoni e adoro i libri avvolti nel mistero medievale come questo. Una storia che si vive ad occhi aperti e che tiene sempre con il fiato sospeso il lettore fino all'ultima pagina!

  • User Icon

    Bruno De Martin

    10/07/2015 21:14:27

    Lettura godibilissima. L'autore ha completato un gran bel affresco: consigliato vivamente!

Vedi tutte le 19 recensioni cliente


Tra omicidi cruenti, badesse, monaci, preghiere e battaglie, un racconto avvincente scritto da un esperto del genere - La Repubblica

La meravigliosa magia della sua scrittura porta in un lampo in un altro mondo come solo i grandi romanzi fanno. - Maurizio de Giovanni

Per un lasso di tempo che parve infinito vagò in un oblio nero e tormentoso, finché non si ridestò in preda all’affanno. Non ricordava di aver perduto conoscenza in un luogo tanto oscuro, ma fu grato alla notte. La cecità alleggeriva il fardello dei ricordi, quasi fosse stato tutto un sogno. Restò rannicchiato a terra come una creatura appena venuta al mondo e, prima di sgusciare dal torpore, ascoltò il fruscio del vento tra l’erba, accarezzando il desiderio di annullarsi in quel suono. Per sempre.

Come un alchimista, che mescola sapientemente i suoi ingredienti segreti per trasformare la realtà e gli uomini, così Marcello Simoni sperimenta la formula perfetta per riportare alla luce il periodo più oscuro e misterioso della nostra storia, il Medioevo.
I suoi personaggi escono lentamente dall’ombra, illuminati dalla penna dell’autore, percorrono vicoli ciechi delle città, si perdono nelle fondamenta dei palazzi ducali, si confondono tra la plebe nelle piazze e tra i monaci sotto i roghi dell’inquisizione. L’autore cesella i loro volti deformi, la loro pelle torturata, le dita macchiate di inchiostro da amanuense. E infine rivela l’indicibile, il mistero rimasto sepolto per secoli.
Siamo nella Ferrara del Trecento e il cavaliere Maynard de Rocheblanche, maestro d’armi alla corte del re Filippo VI di Valois, è appena approdato, sotto mentite spoglie, alla corte del marchese di Ferrara Obizzo III d’Este. Il cavaliere dovrà istruire suo figlio maggiore, Aldobrandino, alla nobile arte della battaglia, ma in realtà la sua missione è ben più rischiosa.
Nelle segrete del palazzo il monaco Facio di Malaspina aveva trovato rifugio per qualche tempo, prima di essere brutalmente assassinato. È proprio nei suoi appartamenti che Maynard de Rocheblanche troverà la chiave per risolvere l’enigma che lo assilla da molti mesi: il mistero del Lapis exilii. Nel primo volume della serie, L’abazia dei cento peccati (Newton Compton, 2014), il valoroso Maynard de Rocheblanche, era entrato in possesso di una pergamena con un enigma vergato. Quell'oscuro testo faceva riferimento a una reliquia preziosa, il Lapis exilii. Per non far cadere l'inestimabile documento in mani sbagliate, Maynard era stato costretto a fuggire prima a Reims, poi nell'abbazia di Pomposa e infine a Ferrara. Proprio lì era avvenuto il fortunato incontro con l'abate Andrea e con il giovane pittore Gualtiero de' Bruni.
In questo nuovo capitolo della serie, la scena si allarga fino ad Avignone, terra d’elezione dei papi, mentre i pericoli aumentano a causa della peste nera. Eppure nulla, neanche la paura della morte e la disperazione, impedirà al nostro cavaliere di difendere il suo segreto.
Un thriller magistrale di uno degli autori italiani più amati dal pubblico e dalla critica, già vincitore del Premio Bancarella, capace di evocare le atmosfere magiche de Il nome della rosa.

  • Marcello Simoni Cover

    Ex archeologo, laureato in Lettere, svolge il lavoro di bibliotecario. Ha pubblicato diversi saggi storici, ha partecipato all’antologia 365 racconti horror per un anno, a cura di Franco Forte (2011). Altri suoi racconti sono usciti per la rivista letteraria «Writers Magazine Italia». Con Il mercante di libri maledetti (Newton Compton 2011), il suo primo romanzo, ha vinto il Premio Bancarella. Nel 2012 sempre con Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell'alchimista, nel 2013 Il labirinto ai confini del mondo e L'isola dei monaci senza nome. Del 2014 è L'abbazia dei cento peccati, e nello stesso anno il suo racconto "La prigione delle anime" appare nell'antologia Delitti di Capodanno, sempre per Newton Compton. Nel 2016 esce per Einaudi Il marchio dell'inquisitore,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali