copertina

L' abissino

Jean-Christophe Rufin

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Dalai Editore
Anno edizione: 1998
Pagine: 480 p.
  • EAN: 9788880893653

€ 10,00

Venduto e spedito da Aladino.store

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

All'origine di questo libro c'è un fatto storico: la volontà da parte di Luigi XIV di entrare in relazione con il più misterioso dei grandi sovrani d'Africa, il Negus d'Abissiania, con l'intenzione di portare questa terra alla Chiesa cattolica. Su questa traccia storica l'autore del libro ha costruito un romanzo d'avventure ambientato nell'epoca fastosa delle corti di Parigi e Versailles e nelle terre dei deserti del Sinai e d'Egitto e delle montagne d'Abissinia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


scheda di Bertini, M., L'Indice 1998, n.11

Siamo al Cairo, nel 1699: un giovane medico, povero e bravissimo, Jean-Baptiste Poncet, si innamora perdutamente della figlia dell'aristocratico ambasciatore di Francia. Un amore che - benché ricambiato - sembra senza speranza; ma Jean-Baptiste concepisce un piano che dovrebbe metterlo in buona luce agli occhi di Luigi XIV e farlo salire nella scala sociale. Sapendo quanto il re di Francia aspiri a estendere in Africa la propria zona d'influenza, Jean-Baptiste raggiungerà la corte, abitualmente chiusa agli stranieri, del Negus d'Abissinia, e proprio dal Negus otterrà il prestigioso incarico di rappresentarlo alla corte di Versailles, a titolo di ambasciatore. Inizialmente il giovane è mosso soltanto dal desiderio di migliorare la propria condizione, ma in breve è conquistato dal fascino della civiltà abissina arcaica, splendida e crudele: finirà per battersi strenuamente e astutamente, insieme a un amico ugonotto, per risparmiare a quel mondo che ammira l'invasione dei predatori occidentali, preparata, alla corte di Francia, da perfidi gesuiti avidi di potere e cialtronissimi cappuccini avidi d'oro. Ben documentato, stilisticamente sobrio, impeccabilmente tradotto, "L'Abissino" ha la dignità un po' scolastica del prodotto elegante; se messo a confronto, però, con romanzi storici meno eruditi, ma più ricchi di proterva vitalità, come quelli di "Angelica Marchesa degli angeli", risulta esangue e insapore.
  • Jean Christophe Rufin Cover

    Jean-Christophe Rufin, medico, diplomatico, tra i fondatori di Medici senza frontiere e membro dell'Académie française. Vincitore del Premio Goncourt, è autore di numerosi romanzi tra cui L'uomo dei sogni e Il collare rosso, entrambi pubblicati dalle Edizioni E/O. Sempre per E/O esce nel 2015 Check point e nel 2019 L' appeso di Conakry. Approfondisci
Note legali