-5%
L' abitudine del coleottero - Vincenzo Restivo - copertina

L' abitudine del coleottero

Vincenzo Restivo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Laura Platamone
Editore: Watson
Collana: Ombre
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 10 marzo 2013
Pagine: 120 p., Brossura
  • EAN: 9788898036004
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,50

€ 10,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' abitudine del coleottero

Vincenzo Restivo

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' abitudine del coleottero

Vincenzo Restivo

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' abitudine del coleottero

Vincenzo Restivo

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,6
di 5
Totale 10
5
7
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Valentina

    12/02/2016 14:51:19

    Vincet è un ragazzo di diciotto anni chiuso in se stesso. L'amato nonno è ormai giunto al capolinea, la maddre attraversa un periodo difficilissimo e anche il suo migliore amico, Pan, ha i suoi bei problemi. L'unico che pare cavarsela bene è il padre di Vincent, felice di vivere la propria omosessualità assieme al suo nuovo compagno. Un romanzo di formazione in cui i valori tradizionali vengono smontati alla ricerca di nuovi punti di riferimento.

  • User Icon

    Vittoria Natale

    08/10/2013 23:44:08

    E'un romanzo nuovo e affascinante capace di proiettare il lettore, già dalle prime righe, in un mondo surreale, fatto di realtà oniriche e sognanti con immagini e personaggi che, inizialmente sembrano richiamare il mondo infantile, ma che ben presto assumono le fattezze di una vita fatta di indecisioni, valori sfumati, rivelazioni inquietanti e avvenimenti fatali.L'immagine del coleottero, nel sogno di Vincent, il protagonista del romanzo, diviene metafora di tutte le vicende: egli racconta come i coleotteri necrofori "depongono le uova nelle pance degli animali morti" così, nel sogno, il coleottero gli entra nelle viscere deponendo le uova del dolore che genereranno realtà dure e spesso macabre. Vincent è un ragazzo come tanti altri: va a scuola, studia, ha le sue passioni, ma si crea un mondo fatato fatto di "fabbriche di cioccolato e campi di papaveri caramellati" per sfuggire ad una realtà di cui egli all'inizio non ne è consapevole, ma che forse, dentro se stesso già sente avversa e ostile. È così che egli stesso si scoprirà morto nei valori in termini di famiglia e della vita.E sullo stesso filo conduttore ci sono poi gli altri protagonisti del racconto: la madre, che per proteggersi da questo mondo si crea una realtà immaginaria dietro lo specchio; il padre che sceglie di cominciare una nuova vita sentimentale.Tutti i personaggi vivono un rapporto di amore-odio nei confronti dell'oggetto del dolore dal quale all'inizio credono di non poter scappare. Sembrano essere affetti dalla famosa sindrome di Stoccolma dove la vittima sviluppa un meccanismo psicologico di totale attaccamento verso il carnefice; c'è un'identificazione con l'oggetto del dolore attraverso una completa tolleranza e accettazione della violenza da esso attuata. Questo romanzo, dunque, è pieno di colpi di scena che accompagnano il lettore fino all'ultimo rigo lasciandolo senza fiato

  • User Icon

    Sirian Ceccese

    15/07/2013 14:52:55

    In primis è un libro che si fa divorare,piacevole,scorrevole.Diversi punti hanno una carica emotiva molte forte (non ti nascondo che mi sono commossa un paio di volte soprattutto per via del parallelismo che ho riscontrato con alcuni episodi della mia vita).. In ogni caso ho apprezzato la scelta stilistica,i numerosi rimandi alla natura,ai paesaggi descritti minuziosamente (mi sono ritrovata ad avere chiare in mente le varie sequenze come scene di un film costruito dalla mia immaginazione grazie alle tue descrizioni ricche di particolari),a una sorta di malinconia che aleggia su tutto lo svolgersi del romanzo,ma anche sui personaggi.A mio avviso le ultime pagine sono le più incisive,ma anche le più crude,le più realistiche.In sintesi un bel lavoro.

  • User Icon

    Michela Salzillo

    04/07/2013 20:10:52

    "..I fiori sono come le persone, hanno le loro stesse esigenze e i loro stessi incubi! La morte.." Dopo aver letto "L' abitudine del coleottero", questa è la parola che più mi è rimasta dentro. La morte che prima toglie e poi aggiunge, la morte come tappa obbligata, nel transito doloroso verso la rinascita. Tutti i personaggi del romanzo, ognuno seguendo i propri fantasmi ed affrontando i polverosi scheletri nell'armadio, sarà costretto a morire, prima di riuscire a sentirsi vicino alla libertà, alla vita. Una tragedia che coinvolge, primo fra tutti, il giovane Vincent, protagonista del romanzo. Un ragazzo che, come ci illustra l'autore stesso, ha appena compiuto diciott'anni. La sua vita è avvolta dall'incanto e dalla spensieratezza dell'infanzia. Un mondo invalicabile, il suo, fino a quando la famiglia,di cui Vincent credeva di conoscere tutto, sfonderà la porta d'ingresso e, con violenza,lo renderà partecipe di una responsabilità consistente che lo obbligherà a lasciare andare il bambino che vive in sé, per rinascere forzatamente a vita adulta. La fase iniziale del racconto, sembra essere segnata da una chiara staticità che fatica a districarsi. Si respira un poderoso mistero che tiene il lettore sulle spine, stimolando la curiosità e la voglia di correre verso la fine. I temi trattati appartengono alla realtà attuale e racchiudono dentro di sé una tragicità sentita dall'autore,il quale, riesce a trasmettere appieno, con nitidezza ed una leggerezza che non sminuisce per nulla l'importanza dell'argomentazione. E' un romanzo adatto a più fruitori, anche ad un pubblico non particolarmente abituato alla lettura. Uno stile semplice, ma non banale. Si nota ,e non è da sottovalutare, una importante capacità descrittiva. L'autore , infatti, disegna con le parole i luoghi in cui si svolgono le vicende, permettendo al lettore di immergersi in maniera totale nella temporalità e nel contesto del romanzo. C'è verità, espressa con cruda delicatezza.

  • User Icon

    Emilia

    03/07/2013 22:43:16

    Ricchissimo di colpi di scena, e con uno stile accattivante "L'abitudine del coleottero" é sicuramente un romanzo da leggere tutto d'un fiato. La scrittura creativa, scorrevole e coinvolgente cattura il lettore avvolgendolo nel suo mondo naturale e fantastico, allo stesso tempo, popolato da personaggi che fino al momento prima di essere riportati bruscamente con i piedi per terra, dalla drammaticità della vita creano e si riflettono in dimensioni parallele, dove trovano rifugio e sollievo dalle inquietudini quotidiane. Romanzo che , descrittivo al punto giusto, immerge totalmente il lettore nella storia tanto da sembrargli di viverla.Inoltre,i temi straordinariamente attuali come pedofilia, bigottismo, omofobia ed eutanasia, sono trattati senza tabù e con grande naturalezza.

  • User Icon

    Tiziana Magrì

    24/06/2013 18:22:24

    E' come dire, come un'anima nobile questo romanzo, riesce ad arrivare dritta ad ogni lettore. Quanti segreti che una volta svelati cambiano la luce di ciò che ci circonda, quanti modi di crescere che alla fine hanno un unico compito, metterci di fronte alla disillusione ma anche di fronte a noi stessi, lì dove tutto è perduto c'è ancora quella scintilla di vita che ci esorta a cambiare. Un lieto fine, apparentemente non c'è, ma questo romanzo può essere visto come metafora stessa di alcuni aspetti della vita, dietro ai ruoli: vuoti e insicurezze ma anche queste ci permettono di crescere; il tutto è una lente d'ingrandimento proiettata lì dove nessuno osa metterla, sul proprio animo e sul quel che si cela dentro. Un romanzo avvolgente, dal ritmo leggero, nonostante le tematiche trattate riesce ad essere fresco, a non cadere nella banalità. Ciò che fa di un romanzo un bel romanzo, è l'emozione che si avverte leggendolo, L'ABITUDINE DEL COLEOTTERO di Vincenzo Restivo sa parlare al lettore con il tono semplice ma vibrante della bella storia, ricco di spunti di riflessione sa anche arrivare alla parte più intima del lettore, dove si cela sogno e incubo, ed è tutto quello che ad un buon romanzo si può chiedere.

  • User Icon

    Maria Laura Maxia

    24/06/2013 14:59:41

    La delicatezza e al contempo la profondità con cui viene raccontata questa storia sono esemplari. Anche i silenzi e i pensieri del protagonista hanno un loro colore, un'intensità raffinata. E'una storia forte, un colpo al cuore, ma scritta con un eleganza che stempera ogni male. La sostanza del romanzo è delineata con acume e ponderatezza, si respira la realtà cruda e tagliente con la sensazione continua di trovarsi dentro un sogno ovattato. V. Restivo è un esteta.

  • User Icon

    Claudia Simonetti

    11/06/2013 22:23:42

    Scritto in modo esemplare,con una sensibilità assoluta nell'affrontare temi molto delicati. E' la storia di un ragazzo e del viaggio che intraprende verso la maturità e la consapevolezza di se stesso e di chi ha intorno, a causa di segreti che vengono svelati pagina dopo pagina e che lo allontaneranno dal suo mondo fatto di colori e leccornie. Molti spunti di riflessione,con descrizioni pulite a tal punto da far immaginare persone e luoghi. Fondamentale è la presenza di un quadro che rappresenta poi uno dei punti cardine di tutta la vicenda. Un libro che consiglierei senza alcun dubbio.

  • User Icon

    Manuela Iorio

    01/05/2013 16:12:25

    Un' impalpabile atmosfera di verità inconfessate e di parole non dette avvolge la trama di questo interessante romanzo, il cui protagonista si vede costretto a riconsiderare tutto il suo passato e le relazioni che si sono intrecciate nel corso della sua vita alla luce di nuove, inquietanti rivelazioni, che lo risveglieranno da un mondo di favole e lo faranno crescere, dandogli una nuova prospettiva sulla realtà, più matura e più a fuoco. La narrazione è condotta in una maniera a tratti piuttosto originale, attraverso immagini oniriche in cui il giovane protagonista trova rifugio da un mondo che non comprende del tutto e la trasfigurazione artistica e visionaria del reale in un quadro che, con le sue immagini, ci guida lungo la trama, divenendone la chiave di lettura. Un prodotto davvero molto accattivante di un giovane promettente scrittore.

  • User Icon

    Andrea Ricca

    23/04/2013 21:49:45

    Un romanzo dall'atmosfera sognante. Una trama davvero ben concepita in un contesto senza spazio né tempo, dove la ricerca di una dimensione personale da parte dei personaggi della vicenda mette in dubbio anche le nostre quotidiane certezze. Un libro formativo e piacevole alla lettura che ci fa tornare la voglia di riscoprire noi stessi. In sinstesi, davvero un bel prodotto di cui consiglio vivamente la lettura! :)

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
Note legali