Categorie

Antonio D'Avirro

Editore: Giuffrè
Edizione: 3
Anno edizione: 2009
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XIII-226 p.
  • EAN: 9788814149030

L'Autore analizza il reato d'abuso di ufficio, che si rivela tuttora norma di facile contestazione, ripercorrendo il cammino e le varie tappe che hanno portato alla riforma del 1997, segnalando i passaggi più significativi.Infatti, solo attraverso un'attenta ricostruzione storica di questo reato è possibile comprendere le vere ragioni della riforma. La soluzione finale, data dal Legislatore, alla fattispecie di abuso d'ufficio è il risultato di una esigenza sempre più avvertita di evitare la sovrapposizione dell'illecito penale all'illecito amministrativo attraverso la definizione di confini più precisi, in modo da superare quel "deficit" di legalità e determinatezza che fino al 1997 aveva caratterizzato tale reato.Il lavoro è arricchito dall'analisi delle problematiche affrontate dalla dottrina e dalle interpretazioni fornite dalla giurisprudenza.