Categorie

Giuseppe Castronovo

Editore: Rubbettino
Collana: Varia
Anno edizione: 2011
Pagine: 173 p. , Brossura
  • EAN: 9788849829259

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    federico

    15/06/2011 20.47.05

    Ho letto il libro con molta attenzione visto che il tema mi sta molto a cuore; ritengo che la proposta dell'autore di accorpare i piccoli comuni sia non solo praticabile ma da attuarsi quanto prima. La settimana scorsa si sono svolte le elezioni amministrative anche nel comune di Mottarone (lecco) 33 abitanti..ripeto 33 abitanti Tolti coloro che non hanno raggiunto la maggiore età e gli ultra 80 enni saranno rimasti una ventina di cittadini. "come si sono suddivisi i vari candidati tra le liste?... Condivido pienamente la prefazione del libro che definisce queste elezioni come "UNA FARSA" RIFLETTETE....

  • User Icon

    Romano Lazzarini

    20/04/2011 11.17.10

    Giuseppe Castronovo affronta con grande passione il grosso problema italiano dei 4600 Comuni al di sotto dei tremila abitanti, utilizzando tutta l'esperienza accumulata durante la sua carriera di amministratore pubblico. Oltre a spiegare il problema in modo "efficiente ed efficace" (citando due termini importanti che ricorrono spesso nel libro), offre al lettore l'opportunità di approfondire la sua conoscenza su articoli della nostra Costituzione e su leggi riguardanti le attività dei Comuni. Arriveranno mai i nostri politici ad unire molti dei suddetti Comuni mettendo in pratica quanto ardentemente consigliato dall'autore, chi lo sa? Come cittadini, nell'interesse della nostra Nazione, ce lo auguriamo. Ottimo libro.

  • User Icon

    Mario

    23/03/2011 20.44.54

    Ciò che scrive Castronovo è condivisibile e necessità di riflessione da parte soprattutto di chi amministra la cosa pubblica. Da notare come su 8101 Comuni italiani bel 4600 hanno meno di 3000 abitanti. Comuni piccoli con strutture politiche e funzionali identiche a quelle di grandi città come Milano. Che spreco!

  • User Icon

    Domenico

    23/03/2011 09.24.23

    Un buon libro, utile per capire quanti soldi vengono spesi dai comuni soprattutto quelli che hanno un numero ristretto di abitanti. Lo consiglio come manuale universitario. L'autore tra l'altro è stato sia assessore che sindaco ed ha ottime conoscenze sulla problematica dei comuni quindi è un manuale più che affidabile. Domenico

  • User Icon

    Vincenzo

    19/03/2011 10.47.36

    Originale il lavoro del dr.Giuseppe Castronovo, pubblicazione che merita di essere letta da tutti, sia dagli addetti ai lavori che dalla gente comune. Importante, reputo, quella parte in cui dimostra che l'accorpamento dei Comuni non è solamente auspicabile, ma doverosa attuazione della costituzione. Mi convince, altresì, la tesi che la presenza di 8101 comuni è irragionevole e contrasta con gli articoli 3 e 97 della Costituzione Italiana. Infine, il dr. Giuseppe Castronovo non esclude, ma anzi sollecita di guardare ed affrontare il problema alla luce dei principi costituzionali della sussidiarietà e dell'adeguatezza dei nostri comuni. Bisogna dare atto che è la prima volta che il problema dell'accorpamento dei Comuni, seppur delicato, viene affrontato in maniera appropriata ed approfondita. Vincenzo

  • User Icon

    Laura Picchio

    15/03/2011 11.30.38

    Non è un libro malvagio ma non è certo un libro da università. Diciamo che come scrittura regge al pelo ma non può certo paragonarsi ad altri libri sul tema del Comune di elevata fattura. Castronovo ha scritto un libro semplicistico e non si capisce a quale target voglia raggiungere. Non è brutto ma le aspettative erano superiori. Può fare di meglio ma per essere il primo libro va anche bene così. Credo che il lavoro fatto va stimato ma letto con cautela. Dai che con il prossimo Sig. Castronovo farà una bella figura. E' la legge della scrittura. Laura Picchio

  • User Icon

    Vincenzo

    11/03/2011 11.18.37

    Ho letto il libro. Per carità scritto sufficientemente bene ma non è un libro di alto livello. Discorsi banali che si pensano quotidianamente. E poi più che il problema di accorpare i comuni sarebbe più giusto capire le figure del sindaco e se per caso commette azioni illecite. Allora si che un libro diventa interessante. Come primo libro di questo autore do un 5 meno meno. Non è un argomento che si risolve in 170 pagine. Vincenzo

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione