Acqua e sapone

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Carlo Verdone
Paese: Italia
Anno: 1983
Supporto: DVD

41° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia - Sentimentale

Salvato in 37 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 4,99 €)

Un giovane laureato che lavora come bidello, per una fortuita coincidenza, trova, sotto mentite spoglie, un'occupazione più remunerativa diventando istitutore personale di una fotomodella.
4,61
di 5
Totale 18
5
15
4
1
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bookworm

    06/08/2020 14:52:36

    Carino ma nulla più. È inquietante come certe cose negli anni Ottanta andassero bene, mentre al giorno d'oggi vengono viste quasi come incitamento alla pedofilia.

  • User Icon

    ENRIKO7

    10/06/2020 16:30:25

    Tra i più bei film di Verdone, spicca soprattutto il modo delicatissimo in cui lui riesce a raccontare un amore poco ortodosso, ma che non può non coinvolgere anche lo spettatore. Ovviamente il tutto contornato dalle divertentissime situazioni che solo Verdone riesce a creare in ogni film, un film bello e che non ci si stanca mai di rivedere

  • User Icon

    Claudia

    15/05/2020 16:32:17

    Rolando è un bidello laureato col massimo dei voti che, però, non ha ancora trovato un'occupazione che lo soddisfi. Decide, allora, di prendere il posto di Padre Spinetti divenendo così l'insegnante privato di una giovane modella. Ben presto, però, tra i due si instaura un rapporto molto profondo e puro nell'ambito del quale l'uno sostiene l'altra, tra situazioni comiche e prese di coscienza sulla vita.

  • User Icon

    Serena

    14/05/2020 12:16:55

    Carlo Verdone, non avendo un lavoro commisurato alle sue capacità e trovandosi in ristrettezze economiche, finge di essere un prete così da diventare il professore personale di una giovane modella, assoggettata ad una madre despota. Attraverso una serie di divertenti incidenti, tra i due si crea una grande complicità dando vita ad un rapporto di grande umanità.

  • User Icon

    giacomo

    07/04/2020 14:40:20

    Con "compagni di scuola", è una delle pellicole meglio riuscite del fantastico Verdone!

  • User Icon

    Eugenio

    24/09/2019 23:14:02

    Un giovane alle prese con perenni problemi di lavoro (Verdone stesso) si improvvisa istitutore privato di una giovane fotomodella italoamericana (Natasha Hovey), travestendosi da prete. Il suo gioco viene presto scoperto dalla ragazza che, tuttavia, si innamora dell'uomo, e si fa coinvolgere dalla sua vita e dalle sue abitudini, in fondo semplici e genuine, per fuggire al patinato mondo della moda, fin tanto che una madre troppo attenta alla sua carriera (Florinda Bolkan), e la stessa volubilità della giovane, faranno scemare il sentimento e la voglia di fuga verso un ritorno alla normalità ed alle conseguenti divisioni sociali e diverse visioni della vita.

  • User Icon

    Fabio

    05/04/2018 21:41:13

    Il Verdone dei tempi migliori! molto spassoso e divertente

  • User Icon

    Ernesto

    13/12/2012 16:07:44

    Quarto film e primo mezzo flop dell'attore regista romano. A parte qualche scena con la Sora Lella il film non riesce a decollare. Il personaggio del sacerdote un pò coatto stona e la sceneggiatura in alcune scene andava curata un pò meglio. Esempio quella in cui Wendy stà bevendo una tazza di caffelatte mentre si vede benissimo che la tazza è vuota. Che Carlo l'abbia fatto per risparmiare sul bagget. Volendo correggere Francesco il primo film in cui Carlo interpreta un solo personaggio è "Borotalco".

  • User Icon

    G. Battaglia

    28/05/2010 23:21:33

    Probabilmente lo sopravvaluto un poco perchè mi rimanda alla mia infanzia e perchè amo la tipica atmosfera anni '80. Aldilà di questo, un film fresco, estivo, dinamico e che fila liscio come l'olio. Un film senza impegno, insomma. L'unica pecca è la sceneggiatura che poteva essere ampliamente sviluppata o arrangiata diversamente, perchè a lungo andare il film perde di originalità e diventa fin troppo scontato e, per alcuni aspetti, scialbo e superficiale. Davvero superba la colonna sonora.

  • User Icon

    Francesco Niccoli

    31/07/2009 14:37:41

    Beh...che dire di questo film se non CAPOLAVORO!!! Personalmente il mio film preferito di Verdone! E' il suo quarto film dove dirige e dove per la prima volta fa un ruolo unico (cioè non recita più parti nello stesso film)! Bellissimo, straordinario e comicissimo!!!! Ma soprattutto: "LA FACCIO PORTARE QUALCOSA DA BERE....PADRE?!" guardate il film e capirete....

  • User Icon

    Ugo

    14/02/2008 10:14:44

    E' un film leggero, divertente e tenero. La Fabrizi è semplicemente spontanea. La scena con Rolando che prova a spiegarle come si dovrebbe rispondere, in italiano, al telefono, è esilarante: "Mò vedo", "stò fjo de nà mig...", sono le frasi che però la Sora Lella non riesce proprio a trattenere. Divertentissima. Bravo anche Bracconeri, una parte ben recitata. Anche la Hovey se la cava egregiamente. Bravissimo Verdone. Secondo me il film merita senz'altro di essere visto.

  • User Icon

    matteo

    22/03/2007 13:14:37

    Film stupendo,colonna sonora straordinaria....che dire di piu'?Un film comico che fa' riflettere e alla fine persino commuovere per la tenera storia di amore che si instaura tra Rolando (Carlo Verdone) e la bellissima modella Sandy (Natasha Hovey).Veramente un film ben realizzato e coinvolgente,forse il piu' bello del grande Carlo Verdone.

  • User Icon

    alberto

    30/08/2006 23:36:04

    Un bel film, interessante. Un grande carlo verdone, simpatico. Le prova tutte conquistando il cuore di una bella ragazza.

  • User Icon

    joker

    21/03/2005 15:33:33

    carino, nonostante Verdone ancora diventa il bulletto romano, ma e' ancora il timidone. Buona commedia.

  • User Icon

    Luca

    03/03/2005 16:39:43

    Sicuramente uno dei migliori film di Verdone, comico e malinconico allo stesso tempo. Fantastica l'interpretazione della Sora Lella! L'edizione in dvd è buona, anche se non ricchissima di extra (interessante comunque un'intervista a Verdone).

  • User Icon

    Massimo

    14/12/2004 09:58:21

    Sicuramente uno dei film più riusciti di Carlo Verdone (a mio avviso, il migliore), al seguito di una bravissima Lella Fabrizi e giovanissima Natasha Hovey... Molto bella la colonna sonora degli Stadio con la collaborazione di Fabio Liberatori. Non perdetelo è un film da collezione.

  • User Icon

    sergio

    16/07/2004 15:40:55

    se c'è un'attore davvero bravo in italia quello è carlo verdone. quello degli inizi come adesso! acqua e sapone è una delle sue magistrali interpretazioni come comico, come attore, come uomo.

  • User Icon

    ANTONELLA

    09/05/2004 12:28:53

    FILM DIVERTENTISSIMO! TROPPO BRAVO (COME SEMPRE) VERDONE E OTTIMA L'ATTRICE N.HOVEY! CONSIGLIO A CHI NON L'HA MAI VISTO DI NON PERDERLO, PERCHE' E' UN FILM CHE MERITA!!!

Vedi tutte le 18 recensioni cliente

1984 - David di Donatello - Miglior attrice non protagonista - Fabrizi Elena

  • Produzione: Cecchi Gori, 2004
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: interviste; foto; biografie
  • Carlo Verdone Cover

    Carlo Verdone, nato a Roma nel 1950, è attore, regista, sceneggiatore. Figlio del celebre storico del cinema Mario Verdone, Carlo consegue, nel 1974, il diploma di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, sotto la direzione di Roberto Rossellini. Nel 1975 si laurea in Lettere Moderne, presso l’Università di Roma La Sapienza, con una tesi su “L’influenza della letteratura italiana sul cinema muto”. Tra il 1970 e il 1975 realizza cortometraggi sperimentali in super8 (Poesia solare, Allegoria di primavera, Elegia notturna) e documentari (Il castello nel paesaggio laziale, L’Accademia Musicale Chigiana). Dopo alcune esperienze teatrali in ambito universitario, nel 1977 esordisce sul palcoscenico con lo spettacolo Tali e quali (Teatro Alberichino),... Approfondisci
  • Carlo Verdone Cover

    Carlo Verdone, nato a Roma nel 1950, è attore, regista, sceneggiatore. Figlio del celebre storico del cinema Mario Verdone, Carlo consegue, nel 1974, il diploma di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, sotto la direzione di Roberto Rossellini. Nel 1975 si laurea in Lettere Moderne, presso l’Università di Roma La Sapienza, con una tesi su “L’influenza della letteratura italiana sul cinema muto”. Tra il 1970 e il 1975 realizza cortometraggi sperimentali in super8 (Poesia solare, Allegoria di primavera, Elegia notturna) e documentari (Il castello nel paesaggio laziale, L’Accademia Musicale Chigiana). Dopo alcune esperienze teatrali in ambito universitario, nel 1977 esordisce sul palcoscenico con lo spettacolo Tali e quali (Teatro Alberichino),... Approfondisci
  • Florinda Bolkan Cover

    "Nome d'arte di F. Soares Bulcão, attrice brasiliana. Si trasferisce in Europa nel 1963. La sua bellezza particolare – alta e longilinea ma dai lineamenti duri – la rende adatta a ruoli di donna moderna, indipendente, disinibita e di forte temperamento. Lavora con L. Visconti (La caduta degli dèi, 1969), G. Patroni Griffi (Metti, una sera a cena, 1968), E.M. Salerno (Anonimo veneziano, 1970), e altri; ma il suo ruolo più convincente è quello dell’amante perversa di G.M. Volonté in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto (1970) di E. Petri. Negli anni ’80 partecipa con successo alla serie televisiva La Piovra e ritorna al cinema solo sporadicamente." Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali