Categorie

Luca Zaia

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
Pagine: 113 p. , Brossura
  • EAN: 9788804598350

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefano

    26/01/2012 00.14.58

    Reputo Zaia un'ottima persona ho acquistato questo libro incuriosito dall'argomento trattato e per conoscere meglio l'autore. L'ex ministro dell'agricoltura analizza le cose fatte durante il suo mandato rivolte soprattutto alla salvaguardia dell'ambiente rurale,del cibo,della gente contadina e lo fa in modo semplice ed oculato.Tocca argomenti importanti quali la tracciabilità dei prodotti, gli OGM e la fame nel Mondo. Dimentichiamoci,in questo periodo è meglio farlo, che l'ha scritto un politico,leggiamo questo bel libro.

  • User Icon

    alida airaghi

    27/06/2011 16.15.24

    Un libro pieno di buon senso, questo di Luca Zaia, ex Ministro dell'Agricoltura e attuale Governatore del Veneto. Che fa della bandiere del suo partito (federalismo, attaccamento alle origini,difesa dei dialetti) un punto irrinunciabile. Ma non si limita a perorare le soluzioni politiche in cui crede e per cui lotta da più di vent'anni: afferma polemicamente e con passione le ragioni della terra, nostra madre comune e patrimonio di tutti, insieme ai diritti di chi la coltiva con dedizione e sacrificio. Allora le battaglie degli agricoltori italiani, ma anche quelle di noi consumatori, diventano sacrosante crociate contro la stupidità, lo sperpero, la frode, l'adulterazione. Ed assumono un rilievo particolare quando concernono problemi internazionali quali la lotta alla fame, l'invito severo alla solidarietà e alla sobrietà, il rifiuto degli OGM, la tracciabilità e l'etichettatura dei prodotti agricoli, le quote latte, la difesa del patrimonio zootecnico e delle aziende contadine locali rispetto alle multinazionali. Un richiamo accorato, inoltre, a una più cosciente educazione alimentare, a un consumo equilibrato e intelligente dei prodotti della terra, che deve essere difesa e "adottata" incoraggiando le microimprese e la loro modernizzazione. Le citazioni tratte da autori importanti si sprecano, quasi a ribadire che non tutti i leghisti sono, come li definì Umberto Eco, "gente che non legge": da Simone Weil alla Yourcenar, da Jonas a Vandana Shiva. Non ho mai votato e non voterò mai Lega, non sono particolarmente orgogliosa delle mie radici venete, non ho mai parlato dialetto: ma mi sembrerebbe sciocco non riconoscere che Zaia è stato un ottimo e appassionato Ministro dell'Agricoltura, e che ha scritto - bene, con competenza e rigore- un libro intelligente, documentato, di piacevole lettura.

  • User Icon

    Frenk

    06/04/2011 15.12.39

    Libro stupendo! Scorrevole e puntuale, inquadra molto bene la fisionomia dell'agricoltura moderna analizzandone i problemi e proponendo alternative a processi attuali (nichilismo, globalizzazione...ecc)che stanno mettendo in crisi i nostri agricoltori. Consigliatissimo anche a chi non se ne intende e anche a coloro che non hanno le stesse idee dell'autore: potrebbero ricredersi...

Scrivi una recensione