Adriana Lecouvreur - CD Audio di Marcelo Alvarez,Micaela Carosi,Francesco Cilea,Renato Palumbo

Adriana Lecouvreur

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Francesco Cilea
Direttore: Renato Palumbo
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Dynamic
Data di pubblicazione: 18 marzo 2011
  • EAN: 8007144606282

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Teatro Regio di Torino, 2009Nato a Montebelluna, Renato Palumbo ha calcato per la prima volta il podio all’età di appena 16 anni e poco dopo ha iniziato una intensa carriera concertistica, che lo ha visto mettersi in grande evidenza soprattutto nel repertorio verdiano e pucciniano.
  • Francesco Cilea Cover

    Compositore. Compì gli studi musicali al conservatorio di Napoli, dove studiò pianoforte con B. Cesi e composizione con P. Serrao. Dopo i primi lavori, Gina (1889) e Tilda (1892), l'uno legato ancora agli schemi scolastici, l'altro direttamente influenzato dalla Cavalleria rusticana di Mascagni, C. rivelò pienamente la sua personalità con L'Arlesiana (1897) e Adriana Lecouvreur (1902), le sue due opere più famose, alle quali seguì, nel 1907, Gloria. Svolse attività didattica presso i conservatori di Firenze (1896-1904), Palermo (1903-16) e Napoli, che diresse dal 1916 al '35. Pur appartenendo storicamente alla scuola verista, C. si distingue per una più raccolta liricità e per le sfumature elegiache che, assieme a un'accurata elaborazione musicale e strumentale, lo avvicinano in qualche modo... Approfondisci
  • Renato Palumbo Cover

    Nato a Montebelluna, Renato Palumbo ha calcato per la prima volta il podio all''età di appena 16 anni e poco dopo ha iniziato una intensa carriera concertistica, che lo ha visto mettersi in grande evidenza soprattutto nel repertorio verdiano e pucciniano. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali