Recensioni L' affare Mayerling

  • User Icon
    12/05/2020 21:00:19

    Quiriny è così: assurdo, divertente, sopra le righe, talvolta un po' grottesco. Ho letto tre sue raccolte di racconti e le ho trovate straordinarie, un'immersione nella follia più arguta. "L'affare Mayerling" è quindi il primo romanzo vero e proprio che abbia letto, e come mi aspettavo racconta una storia fuori dall'ordinario, con personaggi improbabili alle prese con quotidianità assurde. Purtroppo, anche nei racconti è evidente una piccola debolezza di Quiriny: tanto è geniale nell'elaborare idee, quanto tende ad appiattirsi nei testi più lunghi. "L'affare Mayerling" è un po' così: un'idea geniale che a lungo andare diventa un po' ripetitiva. Al centro c'è un condominio spettrale che rende impossibile la vita ai suoi disperati abitanti, ciascuno dei quali combatte una battaglia personale alla stregua del nonsense. È un romanzo divertente, acuto e ben scritto, capace di intrattenere dalla prima all'ultima pagina, ma con alti e bassi, elementi ripetitivi e personaggi talvolta un po' statici. Per questo motivo lo consiglio, sì, ma solo dopo aver letto anche qualche sua raccolta di racconti, così da farsi un'idea del grande talento di questo autore, prima di approcciarsi a quello che considero, nonostante tutto, il più debole dei suoi libri.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/03/2019 09:33:41

    D'ora in poi non vedrò più gli annunci immobiliari con gli stessi occhi di prima. E peggio: non vedrò più le piccole magagne di casa con gli stessi occhi di prima! Spunta un po' di muffa in bagno? Potrebbe essere l'inizio della fine! Quiriny ha scritto un romanzo originale, divertente e nuovissimo, partendo da due idee già percorse in lungo e in largo: l'uomo contro i grandi agglomerati di cemento in città... e la casa infestata. Il protagonista principale è il Mayerling, un condominio nuovo di zecca, sorto in pieno centro. La forma è una specie di reportage, il narratore ricostruisce le vicende assieme a un amico, con uno sguardo quasi divertito. Ne esce qualcosa di assurdo e spassoso, tra condomini che si trasformano da signore a modo a ninfomani, da innamorati ad aspiranti assassini, mentre niente funziona come dovrebbe e compaiono strane ed inquietanti presenze in salotto e sorprese puzzolenti in cantina, i gatti di casa decidono di prendere la strada del randagismo mentre i fedeli cagnolini si lasciano morire per protesta. 300 pagine che si fanno divorare così come il Mayerling si mangia i suoi inquilini. Leggetelo!

    Leggi di più Riduci