Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Gli affari di famiglia. Fatti e misfatti della nuova generazione di padroni - Filippo Astone - copertina
Salvato in 7 liste dei desideri
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Gli affari di famiglia. Fatti e misfatti della nuova generazione di padroni
6,40 € 8,00 €
LIBRO USATO
-20% 8,00 € 6,40 €
Disp. in 2 gg lavorativi Disp. in 2 gg lavorativi (Solo una copia)
+ 4,95 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Biblioteca di Babele
6,40 € + 4,95 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Biblioteca di Babele
6,40 € + 4,95 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Gli affari di famiglia. Fatti e misfatti della nuova generazione di padroni - Filippo Astone - copertina

Descrizione


Un impietoso affresco del capitalismo italiano che ritrae un sistema economico in declino attraverso le sue figure più fragili: i rampolli delle grandi famiglie imprenditoriali, tutte alle prese col passaggio generazionale. Sottolineando un male tipicamente italiano, quel "tengo famiglia" che secondo Leo Longanesi avrebbe dovuto essere scritto sulla bandiera tricolore, Filippo Astone passa in rassegna le storie di molti "tesori di papà"; ne racconta vizi e virtù, senza sconti per nessuno, e li classifica in base ai risultati che hanno prodotto. C'è chi ha distrutto le aziende del padre e rovinato la vita ai dipendenti. Chi è sotto inchiesta per aver contribuito a provocare lo scandalo dei rifiuti a Napoli. Chi - pur in assenza di giustificazioni economiche e di merito - riceve compensi e incentivi pari a decine di milioni di euro. Chi (pochi per la verità) è riuscito a fare meglio del padre. Chi si è dedicato anima e corpo a Confindustria. E infine chi è entrato in guerra con il potente genitore che in modo plateale l'ha pubblicamente rinnegato. È il caso, quest'ultimo, di Giuseppe Caprotti e di Roberto Berger, fortemente criticato in "Falce e carrello" il primo, e additato al pubblico ludibrio in "Disonora il padre" il secondo. "Gli affari di famiglia" è anche una risposta a questi due libri che confuta completamente, ribaltandone tesi e conclusioni.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2009
363 p., Rilegato
9788830426238

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
dany
Recensioni: 5/5

capitalismo di serie B, spesso e volentieri di serie C. figli di papà?e nient'altro!

Leggi di più Leggi di meno
giulio de sanctis
Recensioni: 5/5

Un ritratto spietato ed efficace del capitalismo italiano. Da leggere tutto d'un fiato. Consigliato sia a chi segue l'economia per abitudine e mestiere e sia a chi vuol tentare di capirla

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

La recensione di IBS

Chi sono i padroni dell'Italia di domani? Dove porteranno le loro aziende? In che modo condizioneranno l'economia e la società italiane? Faranno significativi passi avanti rispetto ai loro padri? Cercheranno di aggrapparsi ai salotti pietrificati e irresponsabili dei loro nonni, oppure costruiranno imprese moderne, concorrenziali, ricche di idee? Questo libro offre una risposta a tali domande, raccontando il cuore dell'élite dirigente italiana: gli eredi delle grandi famiglie industriali e finanziarie. Un'élite che comprende uomini come John Elkann, Alessandro Benetton, Francesco Caltagirone junior, Matteo Colaninno. E donne come Emma Marcegaglia, Federica Guidi, Marina Berlusconi.
Filippo Astone, giornalista del Mondo, ci conduce in un'inchiesta affascinante sul capitalismo familiare italiano, al centro della quale ha posto i comportamenti dei "Tesori di papà", espressione irriverente che viene usata per indicare i rampolli delle dinastie aziendali. Il libro disegna il loro profilo dando spazio a quello (ingombrante) dei loro padri, ne traccia il percorso di formazione, le mosse compiute quando sono diventati business leader, le capacità e le idee, le debolezze e i fallimenti, l'atteggiamento tenuto verso gli azionisti di minoranza, l'abilità di rischiare, di innovare, di andare all'estero per costruire qualcosa e non solo per abbassare i costi, di competere senza la protezione dello Stato o gli aiuti della politica.
Non sempre Gli affari di famiglia vanno per il meglio, spiccano ad esempio le vicende di Bernardo Caprotti a capo dell'impero degli Esselunga e Tommaso Berger, ottantenni patriarchi che hanno rinnegato i loro figli Giuseppe e Roberto, oppure la fine tragica di Edoardo Agnelli o lo spirito ribelle e anticonformista di Lapo Elkann. Ci sono vari alberi genealogici, nei quali, tra prime e seconde nozze, nomi altolocati e bizzarri, si rintracciano le vicende familiari e aziendali dei grandi gruppi industriali del Paese: Pesenti, Moratti, Agnelli, Berlusconi, Ferrero, De Benedetti, Caltagirone, Beretta, Benetton, Garrone. Al termine di questo viaggio emerge un capitalismo dinastico ancora potente, che stenta però a creare qualcosa di nuovo, forse aggrappato alla speranza che il mondo chiuso che ha reso possibili le loro dinastie continui uguale a se stesso.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Filippo Astone

1971, Torino

Filippo Astone è nato a Torino nel 1971. Laureato in Scienze politiche con una tesi sul Governo mondiale. Dal 2000 fa parte della redazione del Mondo, settimanale di economia allegato al Corriere della Sera, per conto del quale segue le vicende dei grandi gruppi industriali italiani.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore