The Afterlove (Special Edition)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: James Blunt
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Warner Music
  • EAN: 0190295850005

€ 14,64

Venduto e spedito da Bircat

spedizione gratuita

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,64 €)

Deluxe Edition.
Dopo oltre 20 milioni di album venduti in tutto il mondo, 13 milioni di singoli, 625milioni di views sul web e 680 milioni di stream, ritorna JAMES BLUNT con il nuovo album THE AFTERLOVE.
THE AFTERLOVE fa seguito al successo del 2013 “MOON LANDING” (disco d’oro in Italia e platino in UK, dove ha trascorso ben 33 settimane nella TOP40). James, per questo nuovo lavoro, si è avvalso della collaborazione di molti importanti artisti e compositori/produttori come ED SHEERAN, RYAN TEDDER dei ONE REPUBLIC, AMY WADGE (Ed Sheeran, Shannon Saunders), JOHNNY McDAID (Example, Biffy Clyro), STEPHAN MOCCIO (Miley Cyrus, The Weeknd) e MOZELLA (One Direction).
Disco 1
1
Love me better
2
Bartender
3
Lose my number
4
Don’t give me those eyes
5
Someone singing along
6
California
7
Make me better
8
Time of our lives
9
Heartbeat
10
Paradise
11
Courtney’s song
12
2005
13
Over

“Le persone dicono cose cattive / Mi hanno chiamato stronzo e in tanti altri modi / Ammetto di essermelo meritato ma non vuol dire che non faccia male”. James Blunt inizia il disco cosi`, con la prima strofa del singolo Love Me Better che segue i video comici sui social da 2 milioni di click (geniale quello nella vasca da bagno).

E` il suo atteggiamento: petto in fuori e sincerita` al limite dell’arroganza sciolta in melodie scintillanti e una conoscenza impeccabile del pop. James e` un ragazzo intelligente e il coraggio non gli manca. Anzi, a uno che e` stato ufficiale militare in Kosovo il music business deve sembrare un gioco.

Quando veniva guardato con sospetto per il suo passato nell’esercito, ha risposto con la purezza di You’re Beautiful e oggi, dalla sua villa a Ibiza ha capito dove vanno i gusti musicali inglesi e li segue costruendo con cura un disco di ballad che galleggiano sul suo registro vocale cosi` particolare e si piazzano tra i nuovi Coldplay, il languore degli xx (Lose My Number), la chitarra di un Ed Sheeran adulto e piu` sgamato e il racconto del reale, emotivo e del mondo (The Bartender).

E dopo essersi fatto un giro, James torna nel suo posto preferito con un finale acustico sublime (The Time of Our Lives, Heartbeat, Paradise). Per ricordare che in fondo lui e` sempre stato li`.

Recensione di Michele Primi.

| Vedi di più >
Note legali