L' Agnese va a morire - Renata Viganò - copertina

L' Agnese va a morire

Renata Viganò

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 19 maggio 2014
Pagine: 250 p.
  • EAN: 9788806222178

34° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Di ambientazione storica

Salvato in 376 liste dei desideri

€ 11,40

€ 12,00
(-5%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

L' Agnese va a morire

Renata Viganò

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' Agnese va a morire

Renata Viganò

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' Agnese va a morire

Renata Viganò

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 11,40 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«L'Agnese restò sola, stranamente piccola, un mucchio di stracci neri sulla neve».

«L'Agnese va a morire è una delle opere letterarie piú limpide e convincenti che siano uscite dall'esperienza storica e umana della Resistenza. Un documento prezioso per far capire che cosa è stata la Resistenza [...]. Piú esamino la struttura letteraria di questo romanzo e piú la trovo straordinaria. Tutto è sorretto e animato da un'unica volontà, da un'unica presenza, da un unico personaggio [...]. Si ha la sensazione, leggendo, che le Valli di Comacchio, la Romagna, la guerra lontana degli eserciti a poco a poco si riempiano della presenza sempre piú grande, titanica di questa donna. Come se tedeschi e alleati fossero presenze sfocate di un dramma fuori del tempo e tutto si compisse invece all'interno di Agnese, come se lei sola potesse sobbarcarsi il peso, anzi la fatica della guerra [...]». (Sebastiano Vassalli)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,93
di 5
Totale 29
5
27
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Matteo

    14/06/2020 10:48:27

    Uno dei libri più coinvolgenti che abbia mai letto sulla Resistenza. Nella sua semplicità, suscita emozioni molto forti: il mio cuore batteva all'unisono con quello malconcio dell'Agnese. Consiglio assolutamente.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    25/05/2020 05:31:26

    Non un libro ma un monumento della nostra Storia recente. Da leggere e rileggere, ogni tanto, pensando alla fine che abbiamo fatto ora, politicamente!!!

  • User Icon

    giulia

    24/05/2020 12:03:13

    RECENSIONE NO SPOILER Libro stupendo, lo consiglio a chiunque e a qualsiasi fascia d'età. Io ho 17 anni e mi incuriosiscono un sacco le storie sulla seconda guerra mondiale. Questo racconto parla dell'Agnese, una donna della resistenza, che ha aiutato i suoi compagni ed espresso i suoi pensieri fino alla fine. Senza paura. Mai. Lei, una semplice ed umile signora contro con tutta se stessa alla macchina omicida nazista, sempre pronta ad eseguire gli pericolosi ordini del "Comandante" l'uomo a capo della brigata di partigiani di cui ha fatto parte. Mi sono commossa ripetutamente, piangendo per l'Agnese, per i suoi compagni e per l'ingiustizia del mondo in cui viveva e in cui per un po' ho potuto vivere anch'io, viaggiando attraverso e grazie alla scrittura della Viganò. Una scrittura limpida, semplice ma senza mai essere elementare o scontata, assolutamente il contrario, anzi; una scrittura che si sposa perfettamente al tipo di trama contorta e complessa, triste e desolata, tipica di una storia di guerra come questa. Una storia che insegna. Compra questo libro ed amalo.

  • User Icon

    GeBo

    16/05/2020 09:46:43

    Romanzo simbolo della Resistenza, fondamentale per capire le dinamiche ed i rapporti umani dei protagonisti che in quel periodo scrissero una pagina di storia nazionale. Si tratta di una lettura che un tempo veniva proposto nella scuola secondaria, ma che ogni tanto occorrerebbe riprendere in mano, per il notevole valore storico ed ideale, ed anche per la piacevolezza della lettura e dello stile che la Viganò ha utilizzato.

  • User Icon

    mos

    16/05/2020 09:17:16

    Da leggere assolutamente, sia per la storia, sia per lo stile.

  • User Icon

    Elide

    15/05/2020 17:35:16

    Libro meraviglio,scritto in maniera semplice ,ma molto descrittiva Delle atrocità di una guerra, e della lotta dura svolta dai partigiani,la forza, e l’innocenza della protagonista che lotta per la giustizia, instancabile, dove il suo ideale cresce dentro di lei senza saperlo e senza riconoscerlo,se non con l’istinto che nasce dal dolore della morte .bellissimo

  • User Icon

    Francesco

    15/05/2020 14:33:25

    Molte delle cose raccontate in questo romanzo sono eventi realmente accaduti all’autrice. La protagonista stessa, Agnese, è una donna realmente esistita: lavoratrice instancabile e mai interessata alla politica, temprata dalla fatica, subisce la deportazione del marito comunista quando il suo paesino nella Romagna viene invaso dai tedeschi. Da quel momento Agnese diventa una partigiana, una partigiana “insolita” la cui lotta non è animata da nobili ideali, ma solo spinta solo dalla sete di vendetta. Un romanzo commovente perché descrive sentimenti che, pur nella loro brutalità, sono sentimenti umani che si ritrovano tra i “cattivi” così come tra i “giusti”.

  • User Icon

    Chiara

    12/05/2020 12:43:26

    Anche se si sa come va a finire "L'Agnese va a morire", non si può fare a meno di divorare questa storia e sperare in un miracolo fino alla fine. Agnese è un personaggio che sorprende: non mi sarei mai aspettata il suo coraggio, la sua forza. Impossibile dimenticarla e impossibile dimenticare questo meraviglioso romanzo.

  • User Icon

    vale

    11/05/2020 13:45:36

    uno dei miei libri preferiti di sempre. consigliatissimo

  • Per farvi capire cos’è L’Agnese va a morire di Renata Viganò, vincitore del Premio Viareggio 1949, mi servo delle parole scritte da Sebastiano Vassalli nell’introduzione: Un documento prezioso per far capire ai più giovani e ai ragazzi delle scuole che cosa è stata la Resistenza: una guerra di popolo, la prima autentica guerra di popolo della nostra storia. Oserei dire che L’Agnese va a morire è un documento prezioso non solo per i più giovani. Sempre di più trovo che le persone abbiano un’idea sbagliata della Resistenza, un’idea legata più alla politica che ad altro. L’Agnese di cui il libro parla è una donna di una certa età, dal cuore affaticato; una lavandaia che lavora anche per il marito, Palita, che essendo di salute cagionevole non ha le forze per poter lavorare. L’Agnese è una donna sovrappeso, umile, una di quelle signore che se le incroci per strada manco ci fai caso. Ma è la stessa donna che decide di ribellarsi quando i tedeschi gli portano via il marito perché comunista. Ed è la stessa donna che decide di diventare in tutto e per tutto una partigiana quando un tedesco gli uccide la gatta nera, tanto amata da Palita. L’unica cosa che gli restava di lui, oltre ai ricordi, oltre all’amore. Si ha la sensazione, leggendo, che le Valli di Comacchio, la Romagna, la guerra lontana degli eserciti a poco a poco si riempiano della presenza sempre più grande, titanica, di questa donna. Come se tedeschi e alleati fossero presenze sfocate di un dramma fuori del tempo e tutto si compisse invece all’interno di Agnese, come se lei sola potesse sobbarcarsi il peso, anzi la fatica della guerra. Collegare la Resistenza e i partigiani a un’idea politica è sbagliato, e Agnese ce lo fa capire molto bene. Lei di politica ne sa ben poco, forse nulla, non è questo che la muove; nella sua semplicità però Agnese sa benissimo cos’è bene e cos’è male, e quello che i tedeschi hanno fatto a suo marito (e a tante altre persone) e anche alla sua gatta [continua sul blog]

  • User Icon

    giorgio g

    03/05/2020 12:12:24

    “L’Agnese va a morire” è proprio un bel libro. Peccato non averlo letto prima! Agnese fa la staffetta per i partigiani e poi spacca la testa ad un tedesco e, di conseguenza, si aggrega ad una formazione partigiana del Delta del Po. E la Rina si sposa in una notte illuminata dai bengala ed il proclama del generale Alexander che invitava i partigiani ad andare a casa ed i bombardamenti alleati e il passaggio attraverso un campo minato. Una frase: “Ogni uomo, ogni donna poteva essere un partigiano, poteva non esserlo.”

  • User Icon

    serafini lino pasqualino

    10/02/2020 19:13:08

    sicuramente uno dei più bei libri. sulla resistenza, che siano stati scritti

  • User Icon

    Antonella

    08/12/2019 19:56:00

    Bellissimo romanzo di una donna nella resistenza suo malgrado... Delicato e lieve... Si sente che è scritto da una donna

  • User Icon

    carla

    25/09/2019 15:32:56

    uno dei libri sulla resistenza migliori che siano mai stati scritti. indispensabile

  • User Icon

    Il coraggio delle donne

    25/09/2019 06:21:31

    Questo libro racconta come le donne vivessero e si impegnassero nella lotta partigiana. Inutile dire che il personaggio principale è Agnese, una donna, che dopo aver visto il marito portato via dalla loro casa per mano dei tedeschi, decide di dare tutta se stessa nella lotta partigiana, muovendosi con il freddo e la neve per portare messaggi come staffetta, e ribellandosi ai fascisti più volte, fino alla fine… Personalmente ho apprezzato molto questo romanzo, è un po' triste, a volte malinconico...ma allo stesso tempo mostra come l'amore possa nascere anche in tempo di guerra, e come esso possa tenere accesa la speranza nei tempi più bui.

  • User Icon

    daria battista

    24/09/2019 12:01:22

    Da leggere assolutamente

  • User Icon

    noemi

    19/09/2019 10:25:52

    È un libro che andrebbe letto almeno una volta nella vita. Emozionante, travolgente e straziante. Non si può fare a meno di immedesimarsi con Agnese.

  • User Icon

    Elena8573

    18/07/2019 09:45:29

    Ma quanto è bello questo libro che va oltre la stereotipato ideale di coraggio legato alla giovinezza, al cromosa XY e agli ideali. Agnese è una delle figure legate alla resistenza che ho trovato più reali e sincere, poi scopri che l’autrice si è ispirata a piene mani ad una donna realmente esistita e che cominciò a fare la partigiana dopo che un tedesco le uccise il gatto e questa contadina, forte e robusta gli spaccò il cranio per rappresaglia, una vera animalista a cui John Wick in pratica deve tutto… Andando oltre la parte” beceropop” del mio post, posso esprimere solo ammirazione per questa storia che tanto mi ha ricordato i racconti di mia nonna, dove le persone hanno fatto davvero la differenza scegliendo da che parte stare nonostante i rischi e le paure, dove il coraggio non era a parole ma nei fatti quotidiani. Non ci saranno mai abbastanza libri cosi, leggetel Andare oltre la stereotipata ideologia del coraggio, legata a figure maschili forti e capaci, Agnese è una delle più belle e autentiche figure della #resistenza

  • User Icon

    Giuseppe

    07/03/2019 16:47:40

    Bel romanzo sulla Resistenza che ha il pregio di mostrare gli eventi dal punto di vista femminile della protagonista. Ottima la scrittura della Viganò che tralascia i toni retorici per restituirci questa esperienza nella sua comune tragicità.

  • User Icon

    Gennaro

    20/12/2018 12:47:52

    Con profondo coinvolgimento emotivo, Renata Viganò racconta la coraggiosa esistenza di un personaggio femminile dal temperamento tenace al centro di un vicenda dall'elevato valore umano. Una scrittura asciutta e sentita che narra l'importante testimonianza della vita e della morte al tempo della guerra, nonché degli ideali della lotta partigiana. Una voce capace di dare parole alla poesia dei paesaggi e al canto della tragedia. Un magnifico romanzo neorealista sull'esperienza della resistenza italiana.

Vedi tutte le 29 recensioni cliente
  • Renata Viganò Cover

    Renata Viganò, non potendo terminare gli studi di medicina per difficoltà economiche, lavorò a lungo come infermiera, dedicando il tempo libero alla stesura di poesie e racconti. L'esperienza partigiana, vissuta in prima linea assieme al marito, le ispirò il romanzo per cui è divenuta celebre nel mondo: L'Agnese va a morire. Approfondisci
Note legali