Agnus Dei (DVD)

Les innocentes

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Les innocentes
Regia: Anne Fontaine
Paese: Francia; Polonia
Anno: 2016
Supporto: DVD
Salvato in 56 liste dei desideri

€ 9,19

Venduto e spedito da Vecosell

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,19 €)

La storia vera di Madeleine Pauliac, una donna che lotta per salvare altre donne

«Un film intenso e vigoroso»Avvenire

«"Agnus Dei" affronta un tema sensibile, ieri come oggi (gli stupri di guerra si ripetono inesorabilmente) con una pietà senza pietismo, cercando l'umano anche in mezzo al più tetro degli orrori»La Repubblica

«Un lavoro di verosimiglianza rigoroso e struggente, totalmente al femminile anche nei crediti realizzativi»Il Fatto Quotidiano

Polonia, 1945. Mathilde, una giovane dottoressa francese della Croce Rossa, è in missione per assistere i sopravvissuti della Seconda Guerra Mondiale. Quando una suora arriva da lei in cerca di aiuto, Mathilde viene portata in un convento, dove alcune sorelle incinte, vittime della barbarie dei soldati sovietici, vengono tenute nascoste. Nell’incapacità di conciliare fede e gravidanza le suore si rivolgono a Mathilde, che diventa la loro unica speranza.
4,67
di 5
Totale 3
5
2
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Clark

    11/05/2020 13:02:22

    «Sa, la fede è un mistero… All’inizio si è come un bambino che tiene per mano suo padre e si sente al sicuro, ma viene un momento […] in cui il padre lascia la mano: ti senti perduta, sola nella notte, chiami, ma nessuno risponde. Per quanto ti prepari, ti coglie di sorpresa, ti colpisce al cuore ogni volta: questa è la nostra croce, dietro ogni gioia c’è la Croce. […] La fede è ventiquattr’ore di dubbio e un minuto di speranza»: nello spazio (im)palpabile di questo tempo, Agnus Dei, titolo italiano di un film uscito nel 2016 col titolo francese Les innocentes – che significa letteralmente Le innocenti – per la regia di Anne Fontaine e in produzione franco-polacca, ispirato a fatti realmente accaduti, rivela la (sua) misericordia: mondi lontanissimi – quello rappresentato da un monastero femminile di stretta clausura e quello rappresentato dell’ambiente medico e dai metodi scientifici che lo connotano – che si ignorano a vicenda finalmente si accostano l’uno all’altro. Così anche ragione e fede si toccano e si aiutano a vicenda; la vergogna diventa, come affermava Andrej Tarkovskij, «il sentimento che salva l’uomo», e le suore stuprate custodiranno nel ventre – oltraggiato dai soldati russi negli ultimi mesi della seconda guerra mondiale – il pesante fardello che restituirà loro la dignità di donne e ne ingentilirà i tratti del corpo, ora (quasi) di vergini (non) annunciate. È tutto racchiuso lì, in quel tempo effimero, come la vita al cospetto dell’eternità e in quello spazio angusto, occupato dall’angoscia e dal dolore, è lì che la luce irradiata da Mathilde e Maria (corpi luminosi) sventra le tenebre, appena rischiarate da lumi e candele (corpi illuminanti) che artificialmente provano a diradare il buio. È in questa dicotomia tra sacro e profano, laicità e consacrazione religiosa, fides et ratio, che intravediamo un sentimento nuovo, finalmente adulto: sia esso la fede, la ragione o, in definitiva, la misericordia.

  • User Icon

    Yalla

    25/09/2019 22:13:43

    Film da vedere, anche "solo" per il contributo storico che rappresenta; è ispirato ad una storia vera, decisamente poco conosciuta, che è raccontata anche in un libro - disponibile purtroppo solo nella sua stesura originale, in lingua francese - con cui Philippe Maynial ha voluto rendere omaggio alla zia, «eroina dimenticata». Interessante la contrapposizione e il dialogo tra la voce laica e quella religiosa, impersonate rispettivamente dalla dottoressa della Croce Rossa e dalla badessa del convento. Una storia permeata di grande umanità e di tenerezza, seppur nata da atti di crudezza e brutalità.

  • User Icon

    Max Pax

    03/11/2018 20:25:28

    Bellissimo film denuncia su tutto quello che comporta la guerra... Odio, rabbia, morte e decadimento dei valori... In questo film, si denunciano i valori spirituali della vita... Maggiormente ingigantito da stupri effettuati su persone che per passione si sono dedicate a Dio come compito di vita. Interrogandosi poi sul fatto di aver in oltre modo tradito Dio con la gravidanza. Da vedere con molta attenzione.

  • Produzione: Good Films, 2017
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Italiano (Dolby Digital 5.1);Originale (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1 16:9
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali