Airs D'opera

Interpreti: Ramon Vargas
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Capriccio
Data di pubblicazione: 15 maggio 2013
  • EAN: 0845221051659
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 20,50

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibile in 2 settimane

Quantità:
Descrizione

Arie di Ponchielli (La Gioconda), Verdi (Simon Boccanegra; I due Foscari); Boito (Mefistofele), Puccini (Tosca e Turandot), Cilea (L’arlesiana), Gounod (Faust), Massenet (Werther)
«Il potere della musica è immenso, molto più grande di quello della politica, della religione e dello sport. Se questi tendono a dividere gli uomini, la musica li unisce e contribuisce ad affermare l’armonia in ogni ambito della nostra vita» (Ramón Vargas). Nella recensione di un suo disco un critico scrisse che la voce del tenore messicano era il frutto del felice incontro di due elementi, l’eleganza e l’assoluta padronanza tecnica dei tenori di grazia come Alfredo Kraus e l’intensità ricca di pathos dell’indimenticabile Fritz Wunderlich. Potendo contare oltre quaranta opere in repertorio, Vargas è considerato uno dei tenori lirici più carismatici in circolazione e le sue interpretazioni dei grandi personaggi di Mozart, Bellini e Donizetti sono apprezzate dai pubblici di tutto il mondo. Negli ultimi anni Vargas ha rivolto la propria attenzione al repertorio francese, ottenendo veri trionfi in opere come Werther, Manon, Roméo e La damnation de Faust, senza peraltro trascurare il melodramma italiano di Puccini e di Verdi, eseguendo La bohème, Un ballo in maschera, Simon Boccanegra, I due Foscari, La traviata, Rigoletto ed Ernani. Alcune delle arie più significative di queste opere vengono presentate in questo splendido disco, che vede Vargas accompagnato da una eccellente Orchestra Sinfonica di Budapest diretta con piglio e molto buon gusto da un ispirato Riccardo Frizza.

Nato nel 1960 a Città del Messico, Ramón Vargas è considerato uno dei tenori più eclettici in circolazione, vantando un vasto repertorio che spazia dalle opere belcantistiche di Donizetti, Bellini e Rossini, ai melodrammi di Verdi e Puccini.