€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile


scheda di Roccato, P., L'Indice 1988, n. 5

Molto discorsivamente, l'autore, psicologo junghiano ampiamente titolato nell'Associazione Internazionale di Psicologia Analitica (Iaap), tratta del fratello oscuro che si cela dietro le apparenze di oblatività di cui si ammantano le professioni assistenziali di medico, assistente sociale, sacerdote, psicologo e insegnante. Questa zona d'ombra è abitata da un ciarlatano adulatore, falso profeta, ipocrita, smanioso di utilizzare gli assistiti per sancire il proprio potere e il proprio dominio. Quando meno ce l'aspettiamo, anche per l'inconscia pressione esercitata dagli stessi assistiti, questo doppio può prendere, subdolo, il sopravvento e rendere distruttiva l'opera di aiuto che pur con tanto impegno vorremmo perseguire. Per qualcuno potrà risultare fastidiosa la terminologia immaginifica e soprattutto la concettualizzazione dal sapore misticheggiante di derivazione junghiana (l'archetipo, il doppio, l'ombra, la trascendenza del simbolo, la concezione mitico-mistica dell'inconscio, ecc.). Per un "non fedele" il libro si presenta come l'amabile chiacchierata di un vecchio saggio che, esperto della vita, riesce a far tollerare certe stravaganze del modo di esprimersi. Meno tollerabile è il citare opere ed autori senza fornire bibliografia: a poco vale, per giustificare l'omissione, premettere nell'introduzione che "scopo principale" dell'opera "non è... stimolare il lettore a leggere ancora di più, ma... aiutarlo a rivolgersi verso il proprio interno e a esaminare se stesso" (p. XVI).