Al santuario con Pavese. Storia di un'amicizia

Franco Ferrarotti

Editore: EDB
Collana: Lapislazzuli
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 8 gennaio 2016
Pagine: 128 p., Brossura
  • EAN: 9788810558621
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La guerra e la resistenza, le notti nelle piòle per celebrare la "frase giusta" nelle traduzioni per Einaudi, i consigli e le domande che viaggiano tra Torino e Londra, i discorsi sulla fede. Un'amicizia che si alimenta di ammirazione intellettuale e concretezza, di dialoghi e di silenzi, ma anche di insolite proposte: convincere il regista di "Riso amaro" ad assegnare a Ferrarotti e non a Gassman la parte del "cattivo" nel film con Silvana Mangano.

€ 9,78

€ 11,50

Risparmi € 1,72 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 6,21

€ 11,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Franco Ferrarotti con Al santuario con Pavese, racconta la storia della sua amicizia «incongrua e priva di ragioni specifiche» col grande scrittore, di quasi vent’anni più grande e già affermato nel suo campo.

«Il mio amico possedeva in sommo grado il pudore dell’impegno. Una dedizione anche eroica, ma troppo esibita, gli appariva poco sicura di sé, forse mistificata, certamente, almeno in parte, falsa. Difendeva gelosamente i movimenti della vita interiore profonda e le fantasie della vita onorica. È un aspetto che neppure i critici più informati hanno saputo cogliere e interpretare. Il suo apparente disinteresse per le situazioni politiche era un’autodifesa».

Attraverso i viaggi, le scelte degli studi, i gusti letterari, alcune lettere, ci si addentra nella vita del Pavese non scrittore, ma uomo, un uomo impenetrabile, intelligentissimo, innamorato, che amava scherzare con la morte, un uomo «a modo suo, mistico di tutte le religioni e credente in tutti i miti».

Recensione di Stella N'Djoku