Traduttore: M. C. Pietri
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 1 settembre 2005
Pagine: 408 p., Rilegato
  • EAN: 9788830422117
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

Atharrath, città Principale dei Regni del Mare, l'arcipelago su cui si sono rifugiati gli abitanti di Atlantide quando l'Antica Terra è sprofondata tra i flutti, è da tempo scossa da terremoti sempre più forti. Le antiche profezie dei Sacerdoti della Luce avevano previsto l'inabissamento in mare anche della nuova patria degli Atlantidi, lasciando però la speranza di una rinascita della fiorente civiltà in un altro luogo della terra conosciuta. Tiriki e Micail, re e regina di Atharra, sono anche i due supremi sacerdoti del Tempio della Luce, e come tutti gli appartenenti alla casta sacerdotale, sono dotati di poteri paranormali.

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Un nuovo, appassionante episodio della saga di Avalon creata dalla fantasia di Marion Zimmer Bradley

Atharra, città Principale dei Regni del Mare, l'arcipelago su cui si sono rifugiati gli abitanti di Atlantide quando l'Antica Terra è sprofondata tra i flutti, è da tempo scossa da terremoti sempre più forti. Le antiche profezie dei Sacerdoti della Luce avevano previsto l'inabissamento in mare anche della nuova patria degli Atlantidi, lasciando però la speranza di una rinascita della fiorente civiltà in un altro luogo della terra conosciuta. Tiriki e Micail, re e regina di Atharra, sono anche i due supremi sacerdoti del Tempio della Luce, e come tutti gli appartenenti alla casta sacerdotale, sono dotati di poteri paranormali. Durante uno degli ultimi grandi terremoti, sono loro che riescono a impedire alla furia della natura di spazzare via anzitempo ciò che resta della perduta Atlantide. Il mattino seguente, ad Atharra giunge Tjalan, principe dell'isola di Alkonath, e con lui arriva un'immensa flotta, per portare in salvo quanti più abitanti possibili prima che le isole si inabissino. Tiriki e Micail non riescono a imbarcarsi sulla stessa nave. Cominciano così le due storie separate dei due gruppi di fuggiaschi, entrambi approdati, l'uno all'insaputa dell'altro, in Gran Bretagna. Dopo sei anni i due gruppi di esuli scoprono l'uno l'esistenza dell'altro. Il ricongiungimento non è idilliaco ma alla fine atlantidi e nativi si trasformeranno in un unico popolo e, a poco a poco, la magia degli adoratori della luce si fonderà con l'antichissimo culto della dea madre, dando origine ad Avalon e alle sue leggende.