ALBA NERA - Giancarlo De Cataldo - ebook

ALBA NERA

Giancarlo De Cataldo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Rizzoli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 613,02 KB
Pagine della versione a stampa: 311 p.
  • EAN: 9788858696972
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dicono che i tempi sono cambiati. E invece è l'Italia di sempre, che esibisce il suo ghigno feroce. Lo sa bene il commissario Alba Doria. Sospesa tra la luce e il buio, Alba è affetta da un micidiale disturbo della personalità. Lo chiamano la Triade Oscura, misto di narcisismo, sociopatia e abilità manipolatoria, capace di ispirare i peggiori criminali o sostenere i vincenti che conquistano la cima della piramide. Ma neanche la mente più lucida può considerare ogni variabile. Così quando il fantasma di un assassino, che tutti credevano morto, torna a colpire, la Doria dovrà vedersela con i segreti del passato. Tanto più che a tornare sono anche il Biondo e il dottor Sax, rispettivamente il compagno e l'amico di quei giorni lontani: poliziotto irruente e tormentato, il primo; funzionario dei Servizi e virtuoso del jazz, il secondo. Toccherà ad Alba chiudere i giochi nelle pieghe di una Roma trasformata in una metropoli sudamericana, popolata da reietti che vivono in veri e propri slum dove vige la legge del più forte. Giancarlo De Cataldo esplora in apnea l'abisso del presente, l'incubo collettivo infestato da hater e uomini che odiano le donne, da sadici torturatori e mercanti di carne umana, da gattopardeschi potenti e nuovi padroni. Quando l'odio diventa il business migliore, solo il primo raggio di un'alba spietata può rischiarare le tenebre che ci avvolgono.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,6
di 5
Totale 17
5
3
4
0
3
4
2
7
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marcello F.

    30/05/2020 08:31:59

    Un romanzo scritto da De Cataldo e nato da una sua idea con Massimo Carlotto e Carlo Lucarelli non avrebbe bisogno di recensioni, bisogna solo leggerlo, godere e sperare che qualche bravo regista ci faccia un film.

  • User Icon

    Giovanna

    16/03/2020 11:33:34

    De Cataldo ha scritto storie migliori ma Alba Nera è, comunque, una piacevole lettura, per il genere.

  • User Icon

    Gennaro

    19/09/2019 13:30:14

    Un thriller a tinte fosche che riunisce più contesti narrativi. C’è il commissario Alba Doria, affetta da “Triade oscura”, un micidiale disturbo della personalità che comprende narcisismo, sociopatia e abilità manipolatoria; i suoi vecchi colleghi il Biondo (Gianni Romani) e il dottor Sax (Giannaldo Grassi), il primo suo compagno di allora e il secondo funzionario dei Servizi e imparentato con un alto dirigente dei Servizi di Sicurezza. Poi, bande criminali latine, pratiche erotiche estreme e sbirri corrotti. Il tutto immerso in una Roma oscura e apparentemente senza speranza. Tutti buoni elementi che nello svolgimento sono sviluppati bene, ma in modo parziale.

  • User Icon

    Stefano

    19/09/2019 09:51:15

    A me il libro è piaciuto tanto. I personaggi intriganti, la trama fitta ma incalzante, forse un po difficili le collocazioni temporali nella parte iniziale. Non è lo stesso De Cataldo di Romanzo Criminale, è semplicemente diverso, ma approvato anche questo

  • User Icon

    ernesto mandolido

    18/09/2019 16:54:46

    Una DELUSIONE !!!! E' un libro troppo confuso e con personaggi antipatici (tutti), e quindi in definitiva un libro INUTILE. Da uno scrittore come De Cataldo ci si aspetta qualcosa di più di un libretto da leggere sotto l'ombrellone con la speranza di non addormentarsi per la noia!! Al prossimo...(speriamo)

  • User Icon

    n.d.

    12/09/2019 09:36:46

    Servizio come al solito eccellente libro intrigante

  • User Icon

    Fabio

    03/09/2019 12:25:16

    Eccessivo,con personaggi improbabili ,sembra un fumettone a tinte nere,dove tutto è esagerato e caricaturale. Finale veramente brutto. Lascia poco e niente.

  • User Icon

    Gioia

    13/07/2019 12:57:15

    Scorrevole, ma abastanza indigesto, ho fatto fatica.

  • User Icon

    giorgio64

    02/07/2019 14:25:05

    L'ho finito solo perché speravo che alla fine qualcuno o qualcosa distruggesse tutto e tutti. Una pletora di personaggi antipaticissimi, non se ne salva uno. Trama appena accettabile, ma tutta roba già letta. p.s. Mi piace molto poco che sottotraccia (e nemmeno tanto) vengano considerati degli sfigati gli amanti del balletto classico, e per aggiunta, il lago del cigni come non plus ultra della noia. Vale anche per la versione di Frederick Rydman? peccato, perché nel romanzo ci stava tutta... p.p.s. idem come sopra per la gente che acquista i vestiti negli ipermercati. Se questi scrittori (e la sinistra in generale) frequentassero un po' più gli ipermercati e un po' meno i salotti radical-chic di Capalbio forse sarebbe meglio.

  • User Icon

    Donatella

    21/06/2019 09:28:15

    Una storia che intreccia temi non particolarmente originali ma tristemente attuali: corruzione politica ad alti livelli mascherata da perbenismo alto borghese, perversione sessuale e crimine tollerati per interessi che vanno oltre la vita delle persone, se dall'altra parte della barricata non ci fosse l'inquieta ma integerrima Alba Doria. La trama, a tratti surreale, alterna momenti di amaro realismo, nonostante la prevedibilità dello sviluppo. Immancabile il Deep web, ultimamente di moda, senza nulla togliere all'orrore del vero celato dietro la patina romanzesca. De Cataldo insomma scava nel buio della contemporaneità senza infamia e senza lode.

  • User Icon

    Charlie

    12/06/2019 16:14:13

    Deludentissimo. Storia senza capo né coda, personaggi che non convincono, una noia. De Cataldo è altra roba. Se mi chiedeste adesso cosa ricordo del libro non saprei cosa rispondere. Inutile

  • User Icon

    Nulla di che

    11/06/2019 13:24:59

    Leggo De Cataldo dal meraviglioso Romanzo Criminale (vetta mai più raggiunta) e stavolta è un pò deludente. Storia lineare, finale un pò prevedibile, insomma una lettura regolare.

  • User Icon

    Luca

    06/06/2019 16:24:42

    Non mi ha convinto per niente. La trama è piuttosto lenta, senza nessun colpo di scena degno di nota. I personaggi sono alquanto stereotipati. Non manca la solita storia sentimentale, il traditore, il grande capo dei servizi segreti cinico e privo di scrupoli. La stessa protagonista Alba Doria non dà reale prova di particolari capacità, inoltre del suo misterioso disturbo psicologico non ho rilevato traccia tangibile se non qualche accenno buttato lì. Mi aspettavo qualcosa di molto diverso vista la caratura dell'autore e l'enfasi data alla presentazione del libro.

  • User Icon

    Uno

    30/05/2019 08:50:00

    Non male. Scorrevole, diretto. Forse un po' piatto. O forse dall'autore di romanzo criminale mi aspettavo di più. Ci vediamo (leggiamo) al prossimo!

  • User Icon

    Iakka60

    30/05/2019 08:24:27

    ho comprato questo libro dopo commenti lusinghieri sull'autoe, ma devo dire che mi ha abbastanza deluso; racconto confuso e contorto, che si snoda su 3 personaggi, dove tutti sono amici e 1 momento dopo sono 1 contro l'altro; non si capisce bene lo sviluppo della trama - alquanto debole con 1 storia gia' sfruttata da molti sconsigliato

  • User Icon

    Giulio

    22/05/2019 13:24:49

    Storia contorta e piena di contraddizioni, non mi è piaciuto per niente

  • User Icon

    Giuseppe1940

    21/05/2019 14:54:01

    La trama appare debole e dispersiva, si 'accende' un po' verso la fine. Tuttavia anche la scena madre finale non è molto convincente in quanto ha un aspetto 'triller' ma rimane irreale.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Giancarlo De Cataldo Cover

    Giancarlo De Cataldo (Taranto, 1956), è magistrato, drammaturgo, sceneggiatore. Ha scritto molti romanzi (il più noto è di certo Romanzo criminale, edito nel 2002 per Einaudi e vincitore l'anno successivo del Premio Scerbanenco: da questo libro Michele Placido ha tratto un celebre film, seguito poi da una serie tv), sceneggiature per cinema e televisione e testi teatrali. Collabora a quotidiani e a riviste come, tra le altre, «la Repubblica», «Il Messaggero», «L'Unità» e «Corriere della Sera Magazine». Nel giugno del 2007 esce nelle librerie Nelle mani giuste, ideale seguito di Romanzo criminale, ambientato negli anni '90, dal periodo delle stragi del '93, a Mani Pulite e alla fine della cosiddetta Prima... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali