Categorie

Tarun J. Tejpal

Traduttore: B. Bagliano
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 509 p., Brossura
  • EAN: 9788811681021
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    DANIELA MAERO

    10/07/2015 12.43.06

    Mamma mia che roba terribile!!! L'ho lasciato a metà e per arrivare a metà ho fatto una fatica!!!! Avrei potuto mollare la lettura già dopo una cinquantina di pagine, ma è sempre la mia speranza che arrivi qualcosa che mi piaccia a farmi dire: "ma sì, vado ancora un po' avanti, vediamo..."

  • User Icon

    stefy

    11/04/2012 08.40.18

    Probabilmente la lettura di un trattato di fisica quantistica si rivelerebbe molto più avvincente ed erotica. L'ho finito saltando pagine intere solo per capire dove l'autore voleva andare a parare, cioè nel nulla. Illeggibile.

  • User Icon

    Stefania

    04/04/2012 18.46.57

    Un mattone: prolisso, noioso, inconcludente, erotico come la pagina dell'economia di un quotidiano. In altre parole: illeggibile.

  • User Icon

    laura

    12/01/2010 15.13.40

    questo libro è erotico come una presina da cucina sporca di sugo!!!!!!!!!!!!!!!una tristezza infinita, senza senso, uno spreco di risorse e di carta.... l'ho finito perchè per principio non lascio mai un libro a metà, ma non ho mai fatto tanta fatica....nemmeno quando da ragazzina ho letto La donna della Domenica di Fruttero e Lucentini.....speriamo che sparisca al più presto dalle librerie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    gmb

    23/10/2009 13.38.16

    Se ci fosse un referendum sul libro più noioso e lento della storia lo voterei sicuramente! Mollato a pagina 80

  • User Icon

    Claudia

    17/02/2009 20.15.56

    Gli do un 3 perchè è scritto bene, solo che a 50 pagine dalla fine non sono riuscita a finirlo. Troppo lungo, prolisso, alcune parti secondo me erano da togliere. Sembra quasi di stare in fila sul GRA: a volte scorre che è una bellezza poi ad un certo punto arriva l'intoppo dal quale non credi di uscirne fuori. La mancanza di grandi dialoghi lo rende quasi un grandissimo monologo di 500 pagine nel quale il protagonista racconta la sua storia iniziando con il presente per poi andare a ritroso per farci capire come è arrivato a quel momento, intervallando con altre piccole storie noiose delle quali si perde il punto facilmente. Consigliato a chi ama il genere, ma sconsigliatissimo a chi cerca avventura.

  • User Icon

    Faith

    20/01/2009 19.36.13

    Ho letto il libro in una settimana, ma credo che l'autore avrebbe potuto benissimo saltare le prime 270 pagine (noiosissime) e concentrarsi di più sulle 200 finali che, ammetto, sono state davvero interessanti e "forti" da leggere.

  • User Icon

    bibina

    06/10/2008 12.57.44

    Mi aspettavo molto di più!! Ben scritto ma..troppo lento!!!

  • User Icon

    elena

    11/09/2008 16.02.29

    che lotta finire sto libro... che noia... ripetitivo... erotico? mah! .. comincia ad essere carino da pag 270 ( e non è un modo di dire .... andate a vedere pag 270).. non do il voto più basso perchè ammiro sempre gli scrittori per il loro impegno e per il loro lavoro.. ma io personalmente non lo consiglierei.. non mi ha trasmesso niente...

  • User Icon

    FRANCESCA

    02/09/2008 12.44.38

    La scrittura è molto particolare, l'autore spesso ripete intere frasi all'interno di uno stesso capitolo, a distanza di poche righe, come per ribadire un concetto, in questo modo si ha la percezione che più che scrivere sta colloquiando con noi, sta parlando ad voce alta. La storia principale è correlata da altre storie, storie nella storia, tutte legate tra loro. All'inizio ho faticato un pò per entrare nel suo modo di scrivere, ma poi dopo le prime 100 pagine è scattato qualcosa e senza rendermene conto ho letto le 500 pagine in un mese! Lo consiglio vivamente perchè ci sono delle meravigliose riflessioni, dei bellissimi pensieri sullo sconfinato mondo dell'amore, amore mentale e fisico e poi la fine mi ha lasciato a bocca aperta... Leggetelo, andate avanti, avanti e troverete il filo che non vi farà smettere di leggere.

  • User Icon

    gmb

    24/07/2008 17.11.48

    Mattone incredibile. Mollato dopo 80 pagine.

  • User Icon

    Alfredo

    03/07/2007 19.05.55

    Una lettura indubbiamente affascinante, in cui la psicologia dei personaggi è sottolineata ed evidenziata da brillanti spunti riflessivi dell'autore, da frasi e pensieri ad effetto, mai scontati nè banali. Un vero e proprio viaggio nelle vie e nei meandri del desiderio e della passione, affrontato e visto con gli occhi di riuscitissimi personaggi carichi di quotidiana realtà. Molto interessante ed avvincente la trama, che lascia il lettore incollato fino all'ultima pagina del libro, che, tra l'intreccio di tante vicende e di tanti luoghi, arriva troppo presto, lasciando il lettore immerso in un mondo lontano.

  • User Icon

    michela

    27/03/2007 13.10.20

    Sono giunta a terminarlo perchè la seconda parte del libro è riuscita a non peggiorare l'idea che m'ero fatta durante la lettura della prima...Di erotico, a mio avviso, c'è davvero poco. Gli ingredienti ci sarebbero tutti, i sensi, il cuore, la pelle, l'India; in realtà è una miscellanea mal riuscita di clichè, che ogni tanto regala qualche spunto interessante o qualche riflessione utile soprattutto a chi, certe sensazioni, non le hai mai provate in prima persona. La storia in sè, tra l'altro, è lenta ma per nulla introspettiva; racconto da cronaca più che da diario, insomma non mi ha per nulla coinvolto nè lasciato impresse immagini alcune. Altro che i classici dell'erotismo, in cui non servivano 500 pagine per impregnarti i sensi di desiderio, intellettuale spirituale e fisico.

  • User Icon

    sonia

    09/02/2007 16.17.25

    L'unica cosa erotica di questo libro si trova nella recensione della copertina: si, ci sono degli spunti interessanti, come la particolare predilezione del protagonista per gli odori, ma nel complesso è veramente noioso. Io l'ho finito solo per senso del dovere.

  • User Icon

    Paola

    23/01/2007 15.28.14

    Libro molto intrigante, all'altezza delle aspettative che mi ero fatta leggendo qualche commento. L'ho trovato addirittura soggiogante, almeno quanto può esserlo il Desiderio, oppure l'Amore o, meglio ancora, entrambi insieme....sì alla fine la conclusione è sempre la stessa, non perché banale , trita e ritrita, ma perché "vera" (il più grande afrodisiaco è l'Amore...) Interessante anche il contesto storico-ambientale e la psicologia dei personaggi principali. Da leggere sicuramente.

  • User Icon

    Daris

    14/01/2007 20.17.15

    Questo libro mi ha aperto gli okki, è al dir poco eccezzionale,valido in tutti i csmpi dell'amore!

  • User Icon

    Laura

    26/10/2006 15.01.50

    Ragazzi ma come fate a dire che è un bel libro. Niente di più noioso. Mi forzavo ad andare avanti ma arrivata a pag. 100 ca ho abbandonato il colpo. Mah!

  • User Icon

    Roberta

    06/10/2006 21.06.06

    Una lettura affascinante...un viaggio trascinante nel desiderio più puro. Il desiderio è qualcosa di incomprensibile...ma l'autore è riuscito a descrivere magicamente tutte le sue sfumature. Profumi,suoni,colori,passione,sesso,amore,sensi...a volte forti e intensi a volte fragili e precari in racconto dal fascino sublime."Ogni desiderio e ogni amore sono legittimi.Non devi desiderare per cento anni o amare per cento anni perchè questi siano veri.L'amore di un attimo passeggero,il desiderio di un istante,sono legittimi e veri quanto quelli di una vita".Consigliato a tutti coloro che hanno la sana voglia di vivere sempre,fino in fondo i propri desideri,governati dal cuore e non dalla ragione.Libro di straordinaria bellezza.

  • User Icon

    giovanni

    21/09/2006 22.48.58

    che dire sono un assiduo frequentatore di biblioteche un vero alchimista dei libri che sia il desiderio l'alchimia dei nostri corpi è risaputo ma leggendo tarun ci si tuffa nell'impero dei sensi a tutto campo per poi uscirne come nell'ultima parte di erman hesse in siddharta dove trova nell lasciare kamala la pace dei sensi ascoltando il suono om e le semplici parole del barcaiolo......grazie all'editore e a tarum per questo lavoro gratificante con l'augurio che venga condivisa la lettura da molti namaste

  • User Icon

    verdehcqua2o

    13/09/2006 16.16.12

    Un tuffo nel desiderio più puro e allo stesso tempo carnale che mi sia mai capitato di incontrare. Ti viene voglia di voler vedere con i tuoi occhi, assaporare e annusare ogni gusto, aroma, profumo menzionato nel libro. Questo eterno confronto/scontro tra sesso & amore che si risolve nella consapevolezza che mai l'uno può prescindere dall'altro...

Vedi tutte le 23 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione