Categorie
Traduttore: S. Viviani
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 358 p. , Brossura
  • EAN: 9788804662723
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefano

    13/04/2017 14.44.45

    Ottimo romanzo noir, dalle tinte forti. La vicenda è un viaggio nell'ambiguità umana, nelle sue debolezze e false convinzioni. Tra il sottile confine che separa la giustizia dalla vendetta. Uomini e donne si muovono dentro un marasma di conflittualità interiori e rapporti interpersonali contorti. La storia di Alex emerge violenta ed inarrestabile, mettendo in crisi tutti i personaggi che ne vengono in contatto.

  • User Icon

    Daniela Caneschi

    04/05/2016 11.43.30

    Buon thriller, si legge tutto d'un fiato grazie ad una virtù che non tutti i thriller hanno e che invece è essenziale per questo genere: l'imprevedibilità. All'inizio i ruoli sembrano molto definiti: un carnefice brutale si accanisce contro una vittima giovane e bella. Ma la vittima non è innocente e questo ribaltamento della prospettiva, che poi verrà nuovamente scossa dalle fondamenta nell'epilogo, incuriorisce ed avvince. E' il primo romanzo che ho letto di questo autore, ne leggerà sicuramente altri, a partire da "Irene".

  • User Icon

    Giuly

    29/01/2016 00.01.16

    Un bel poliziesco, nel quale il confine tra vittima e carnefice si fa davvero labile. Crudo ed efferato, ma avvincente.

  • User Icon

    Adriana Rosas

    10/09/2015 08.42.16

    L'avevo letto nell'ottobre del 2014, dopo aver scoperto Pierre Lemaitre grazie a "Ci rivediamo lassù", romanzo storico vincitore del Prix Goncourt nel 2013, e l'avevo giudicato geniale e avvincente. Un bellissimo thriller che è molto più di un thriller ben scritto: una storia non scontata, ben costruita e ben narrata (i percorsi paralleli di Alex e di Camille, nel racconto, si intersecano), con un finale sconvolgente e che fa riflettere. L'ho riletto quest'estate (2015) per ripercorrere la trilogia, composta da Irène-Alex-Camille, che l'editore italiano ha scompaginato (pubblicando per primo il secondo capitolo!). L'ho trovato (un thriller riletto!!!) ancora geniale e avvincente: assolutamente bellissimo!

  • User Icon

    vittorio pisa

    05/05/2015 13.45.06

    Ho letto questo romanzo con una voracità che non ricordavo, rubando il tempo e le occasioni di lettura. È stata una vera e propria dipendenza. Una piacevolissima intossicazione. Il merito, o dovrei dire la causa, è uno stile rapido e deciso, comunque riconoscibilissimo sin dalle prime pagine. Quasi cinematografico con repentini cambi di scena. Formidabile, a metà romanzo, il ribaltamento di prospettiva tra vittima e carnefice, inatteso e spiazzante. Di li in poi comincia un nuovo romanzo, non meno avvincente del precedente. Il personaggio del Comandante di Polizia, Camille, è davvero riuscitissimo e calibrato in ogni sfumatura così come gli altri personaggi che non figurano solo da sfondo. La trama non perde un colpo. Prosa di genere, equilibrata, mai banale ed in piena sintonia con il racconto. L'autore usa con grande intelligenza tutti gli ingredienti del noir europeo miscelandoli con quelli del migliore thriller americano, il risultato è una lettura della quale è davvero difficile staccarsi. Romanzo convincente e lettura godibilissima.

  • User Icon

    donato ricciardi

    14/04/2015 17.43.22

    libro bello e avvincente, non ha affatto deluso le mie aspettative dopo aver letto "Irene". aspetto con ansia l'ultimo della trilogia: "Camille".

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione