Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Salvato in 59 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Alfonsina e la strada
16,15 € 17,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+160 punti Effe
-5% 17,00 € 16,15 €
Disp. in 5 gg lavorativi Disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL PAPIRO
17,00 € + 7,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
17,00 € + 7,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
17,00 € + 8,50 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL PAPIRO
17,00 € + 7,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
17,00 € + 7,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
17,00 € + 8,50 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Alfonsina e la strada - Simona Baldelli - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Il romanzo di Alfonsina Strada, la storia e le avventure della ciclista che per prima sfidò il maschilismo sportivo partecipando, unica donna, al Giro d’Italia del 1924.

«Ciò che più la affascina è il lato privato, intimo di questa donna che, nata alla fine dell’Ottocento in una famiglia contadina poverissima, in mezzo ad altri dieci tra fratelli e sorelle, riesce a superare i propri limiti»Robinson

Nel 1924 il Giro d'Italia rischia va di non partire. Gli organizzatori non erano in grado di far fronte alle richieste economiche delle squadre e queste risposero con una diserzione in massa. Celebri campioni come Girardengo, Brunero, Bottecchia non avrebbero gareggiato; gli atleti dovevano iscriversi a titolo personale e la corsa rischiava di passare inosservata, con grave danno per gli sponsor. Occorreva qualcosa di eclatante, e si decise di accogliere la richiesta di una donna di trentatré anni che insisteva da tempo per partecipare. Si tratta va di Alfonsina Strada, aveva già affrontato due Giri di Lombardia. Il tracciato della competizione attraversava la penisola per oltre 3.000 chilometri, gli iscritti furono 108, al via se ne presentarono novanta, e fra questi c'era Alfonsina. Solo in trenta completarono la gara. Il romanzo racconta la sua storia, dai tempi duri e affamati di Fossamarcia, nei pressi di Bologna dove n acque nel 1891, fino al 13 settembre del 1959, giorno della sua morte. In mezzo ci sono due guerre mondiali, la Marcia su Roma cui prese par te uno dei suoi fratelli, e poi D'Annunzio che le regalò una stella d'oro, Mussoli ni che volle darle un'onorificenza da lei mai ritirata, una medaglia che la zarina Alessandra le appuntò personalmente al petto. E gli anni passati a esibirsi nei circhi d'Europa e due matrimoni, il primo a 14 anni, l'unico modo per andar via di casa perché i genitori le volevano impedire di gareggiare. Il giovane marito era Luigi Strada, di professione meccanico, uomo dalla psicologia molto fragile. Le offrì un amore sincero, lei ne mantenne per sempre il cognome. Dalla povertà alla fama all'oblio, Alfonsina è stata una pioniera della parificazione tra sport maschile e femminile. Simona Baldelli ha trovato lo sguardo e la voce per trasformare la sua epopea in un romanzo attento alle verità della Storia e sensibile alle sfumature dei sentimenti, creativo nella struttura e libero di intrecciare i fatti concreti con l'invenzione necessaria al gesto letterario. Accade allora che nelle sue pagine Alfonsina prenda vita e ci mostri, nella scoperta di un'impresa faticosissima e anticipatrice, il ritratto di una donna che mai volle porsi dei limiti.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2021
29 aprile 2021
320 p., Brossura
9788838940521

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Claudia
Recensioni: 5/5

Un libro bellissimo, una narrazione limpida ed efficace, una storia affascinante: è la storia di Alfonsina Strada, origini umilissime, l'infanzia contrassegnata da miseria e fame e la comparsa di una bicicletta che per lei rappresenterà la possibilità di riscatto, di libertà, di ricerca del senso della sua esistenza . Alfonsina sfiderà le critiche, l'ostracismo della famiglia e di chi ha attorno, la derisione, la cattiveria, gli insulti, l'isolamento, le convenzioni, pestando sui pedali per correre dietro ai propri sogni. Una femminista inconsapevole, piena di dignità, di forza e di voglia di riscatto. Una descrizione poetica di un'esistenza incredibile, una luce che si staglia fra le guerre e il fascismo, un sommesso canto di libertà. Grazie all'autrice Simona Baldelli per averci regalato la memoria di questa grande donna e per aver saputo raccontare con tanta delicatezza e passione il suo spirito guerriero.

Leggi di più Leggi di meno
_joefalchetto_
Recensioni: 5/5

Questa storia è una delle più belle che mi siano capitate sotto gli occhi negli ultimi tempi: Alfonsina Strada, grazie alla bravura sconfinata di Simona Baldelli, dalla carta entra dentro il cuore aprendo porte, finestre e sentieri e incendia i sentimenti più coraggiosi e rivoluzionari che a volte abbiamo pudore di mostrare. Da ragazzina che di notte rubava la bicicletta del babbo per uscire dai confini miseri e infestati di zanzare di Fossamarcia (Bologna), a donna con gli occhi rivolti all’infinito, al traguardo dopo le centinaia di chilometri che dura una tappa del Giro d’Italia, le mani salde sul manubrio e la certezza che la bicicletta sia la risposta a tutte le sue domande. Che la bicicletta sia il metro per valutare il proprio limite e lo strumento per spostarlo sempre più in là. La regina della pedivella è stata la rivoluzione dentro lo sport, mondo maschilista e autoreferenziale, generoso di insulti per una donna che osava scoprire le ginocchia e poggiare il sedere su un sellino, cieco davanti all’abilità, alla fantasia, alla tenacia di una ragazza di fine Ottocento che anziché replicare diligente il ruolo di moglie e madre sfiancata dai parti e dal lavoro duro, preferisce trovare la sua strada un giro di ruota per volta. Una vita di fatica e povertà, nonostante sia riuscita a far conoscere il suo nome e ad aver collezionato premi e riconoscimenti importanti; una fragilità commovente che l’ha sempre tenuta alla ricerca di amore con cui colmare il vuoto dentro allo stomaco; un’anima grandiosa, ribelle, fonte di esempio e ispirazione. Non conoscevo la storia di Alfonsina Strada, unica donna a partecipare nel 1924 al Giro d’Italia, pioniera dello sport femminile, femminista inconsapevole e degna di ricevere come regalo di nozze dal marito innamorato una bicicletta vera, da professionista. Commovente, profondo, necessario, scritto meravigliosamente bene e degno di stare in prima fila nella libreria di casa.

Leggi di più Leggi di meno
LillyF
Recensioni: 5/5

Una storia vera, bellissima, di determinazione nel raggiungere i propri sogni. Raccontata con dolcezza, tenerezza spaziando tra gli altri personaggi storici dell'epoca. Leggetelo! Super consigliato

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Simona Baldelli

0, Pesaro

Simona Baldelli è nata a Pesaro e vive a Roma. Evelina e le fate (Giunti 2013) è il suo primo romanzo, finalista al Premio Calvino 2012 e vincitore del Premio Letterario John Fante 2013. Tra gli altri suoi libri ricordiamo Il tempo bambino (Giunti 2014), La vita a rovescio (Giunti 2016), È facile vivere bene nelle Marche se sai cosa fare (Newton Compton 2016), L'ultimo spartito di Rossini (Piemme 2018).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore