Categorie

Marcel Proust

Editore: Mondadori
Collana: I Meridiani
Anno edizione: 1994
Pagine: 4 voll., 5132 p.
  • EAN: 9788804389200

L'edizione del capolavoro proustiano nei Meridiani presenta svariati motivi di prestigio e interesse: il testo è tradotto da una sola mano, quella del poeta Giovanni Raboni, ed è accompagnato da un ricchissimo apparato, assolutamente unico, di note esplicative e storico- critiche, nonché dall'Argomento che conclude ogni volume. Nel 1998 è stata approntata un'edizione riveduta dei primi due volumi che, oltre ad ampliare il commento, aggiorna la traduzione (condotta, a suo tempo, sull'edizione Clarac-Ferré del 1954) in base all'edizione Tadié del 1988 (dalla quale sono stati tradotti il terzo e il quarto volume della presente edizione).

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gianluca

    20/09/2016 11.21.39

    Dentro di ciascuno di noi ci sono percezioni e sentimenti talmente profondi e sfuggenti che nemmeno i nostri stessi pensieri sono in grado di definirli. Marcel Proust è il genio che riesce a farceli rivivere. Per questo è il più grande scrittore che io conosco, ed il terzo più grande scavatore dell'animo umano. Periodi complessi, non sempre di facile lettura.

  • User Icon

    Giorgio

    13/03/2016 22.12.43

    Continuo a rileggerlo e trovo sempre nuovi motivi di riflessione. Mi accompagna nella mia maturità e mi tocca sempre più in profondità i sentimenti più sensibili.

  • User Icon

    Alessandro

    02/06/2015 23.04.22

    Ho iniziato 2 ore fa "Il tempo ritrovato", la parte finale di quest'avventura iniziata (non a caso) il 1º Gennaio 2015. In 6 mesi non ho letto altro, cercando di dedicarle almeno 10-15 pagine ogni giorno. Richiede sacrifici, tanti, e tantissima abnegazione. Però dà altrettanto, insinuandosi nell'inconscio, tornando alla mente nella quotidianità, come la "memoria involontaria" del Narratore, e lasciando un segno indelebile nel lettore. Dopo aver letto la Recherche proustiana niente può esser visto e percepito con gli stessi occhi di prima; è come se Marcel squarciasse il velo di Maya, tanto caro a Schopenhauer, e aprisse una finestra sull'Essere Umano, le sue contraddizioni, i suoi sentimenti, il suo essere Uomo, senza tralasciare l'importanza dell'Arte, in tutte le sue sfaccettature. E ad aiutarci in ciò, e a svelare gli innumerevoli enigmi della prosa di Proust, ci vengono incontro la traduzione eccellente di Raboni e, soprattutto, l'immenso apparato di note a cura di Alberto Beretta Anguissola, senza le quali molti aspetti della Ricerca rimarrebbero oscuri, specialmente a coloro che la affrontano per la prima volta. In definitiva, chiunque si voglia avvicinare a quest'opera trova in questa edizione, per quanto costosa (ma meritevole dei soldi spesi), l'unica scelta possibile per esser presi per mano e accompagnati nel lungo racconto di una vita del Narratore-Marcel, in cui Arte, Letteratura e Vita si intrecciano, avvolgendoci in una prosa calma, lenta, che ci fa sentire come a casa di un caro amico, intenti a bere del buon vino con la sola luce del fuoco di un caminetto, chiacchierando amabilmente con lui e ascoltando quanto ha da raccontarci.

Scrivi una recensione