L' altro bambino - Joy Williams,Sara Reggiani - ebook

L' altro bambino

Joy Williams

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Sara Reggiani
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,43 MB
Pagine della versione a stampa: 315 p.
  • EAN: 9788894833287
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questa è la storia di Pearl. La trama non conta. Del resto il mondo tangibile si dissolve davanti ai nostri occhi subito dopo le prime righe, mentre la osserviamo sorseggiare un gin tonic seduta nel bar di un hotel in Florida, con il figlio neonato, Sam, posato nell'incavo del braccio. Sta riflettendo che bere la aiuta. La aiuta a vedere le cose che la circondano più lucidamente e a tener fede al suo proposito di fuga, dal marito violento e dall'isola - luogo di follia e dolore - che la famiglia di lui chiama casa. Ma non andrà lontano: l'isola tornerà a reclamarla minacciando la sua già fragile percezione del reale e spingendola a dubitare della natura stessa del suo bambino. Bianco e nero, bene e male, nascita e morte si mescoleranno in una danza macabra di cui solo le creature innocenti, i bambini e gli animali, conoscono i passi, e di colpo la storia di Pearl non è più solo sua, ma di chiunque conosca il terrore di stare al mondo. Introduzione di Karen Russell.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    furetto60

    07/07/2020 12:31:43

    Romanzo finito nell’oblio e di recente rivalutato. Certo la Williams è una garanzia, anche se quello che quanto disponibile sul mercato nazionale è pochino, appena due libri, ma fulgenti. Riscoperta di un capolavoro quindi? No, anche se la penna è quella che è, nondimeno l’opera è spesso ostica, poco scorrevole, noiosetta (a parte Pearl, il resto dei personaggi ha scarso mordente) tanto da comprendere il motivo per cui all’uscita è stata messa da parte. Una lettura comunque la merita.

  • User Icon

    Roby

    21/03/2020 10:55:59

    Chi cerca una storia realistica nella quale sia chiaro il confine tra realtà e allucinazione si tenga lontano da questo bellissimo romanzo. Pearl, la protagonista, è perennemente in uno stato di sovraeccitazione alcolica ed è attraverso il suo punto che vengono filtrati gli eventi del romanzo, in un crescendo allucinatorio che ha pochi riscontri di tale valore in letteratura. A proposito di letteratura, ce n'è tanta in questo romanzo: dalle Metamorfosi di Ovidio, alla Tempesta e al Signore delle mosche; e poi i racconti di Flannery o'Connor il mondo visionario del Pedro Paramo di Juan Rulfo... Questo libro però è tutto questo e, allo stesso tempo, è molto diverso. Leggerlo è scoprire un piccolo tesoro che rischiava di essere dimenticato, ma anche premiare chi fa scelte coraggiose e pubblica e ci fa conoscere meglio (leggete anche i racconti, leggete tutto di lei) una grande scrittrice con una eccellente traduzione.

  • Joy Williams Cover

    Joy Williams è nata a Chelmsford, Massachusetts. È autrice di quattro romanzi (tra cui I vivi e i morti, edito da Nutrimenti e finalista al premio Pulitzer nel 2001), quattro raccolte di racconti, una raccolta di saggi e una guida turistica non convenzionale delle Florida Keys. I suoi racconti, per la prima volta riuniti nell'antologia L' ospite d'onore. Racconti scelti (Edizioni Black Coffee 2017), le sono valsi numerosi premi, tra cui lo Strauss Living Award e il Rea Award. Il suo primo romanzo, State of Grace, è stato nominato per il National Book Award e la raccolta di racconti Taking Care le ha portato gli onori della critica. Nel dicembre del 2017 le è stato conferito dal «Paris Review» il prestigioso premio Hadada alla carriera. Approfondisci
Note legali