Gli amanti di vico San Severino. I delitti del barbiere

Nicola Manzò

Editore: TEA
Collana: Narrativa TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 giugno 2014
Pagine: 323 p., Rilegato
  • EAN: 9788850235650
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02
Descrizione
Natale è alle porte e ha in serbo un biglietto Milano-Napoli di sola andata per il commissario Alfredo Renzi, padano doc, quarant'anni suonati da un pezzo. Ma Napoli gli riserva un benvenuto poco invitante: due giovani amanti trucidati nel loro letto. Catapultato in una città sconosciuta, alla testa di una squadra di uomini dei quali ancora non ricorda neppure il nome, il commissario Renzi ha per le mani un caso che scuote l'opinione pubblica, e non sa davvero da dove cominciare. Ecco perché decide che la prima cosa da fare è senza dubbio... andare dal barbiere. Si sa, seduti sulle poltrone dei barbieri si scoprono più cose e si conoscono più persone che in qualsiasi altro luogo. E nella barberia di Ettore, infatti, Renzi conoscerà personaggi incredibili, che si riveleranno essenziali per le sue indagini: come Pierino, il ragazzo di bottega, settant'nni suonati da un pezzo, e il gobbo Tatillo, detto Gùgol, motore di ricerca di internos, la rete dei vicoli; o come Enza la Ribelle, al secolo Vincenzo Mazzella, trans dal cuore tenero e sensibile, e zia Mariuccia, l'indovina, che con le sue carte è in grado di vedere tutte 'e ccose. Ed è grazie a questa straordinaria umanità che il nordico e compassato Renzi non solo si troverà presto come in una nuova grande famiglia, ma arriverà a risolvere brillantemente, anche se un po' fortuitamente, il complicato caso degli amanti di vico San Severino...

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    rosanna

    26/08/2014 11:59:41

    Carino ma niente di più.Personaggi inverosimili,o quasi,che rasentano il macchiettistico,un commissario milanese che nel giro di poche ore assume costumi e pensieri "napoletani",una Napoli fin troppo caricata nei suoi luoghi comuni,l'uso della lingua napoletana,Camilleri docet,che appare talvolta forzata...Insomma l'entusiasmo dell'autore per la sua città traspare con evidenza talvolta eccessiva.La storia è assolutamente geniale con un antefatto che va a ricongiungersi col presente con una bella trovata.Anzi...Le parti più belle sono quelle attinenti al passato.Il finale,rocambolesco,si legge tutto d'un fiato,anche se per una patita di thriller come me è stato facile individuare subito il colpevole.In conclusione,una lettura gradevole.Mi aspettavo molto,molto di più.

  • User Icon

    francesca

    06/07/2014 13:59:53

    Appassionante e coinvolgente per le ricostruzioni storiche,che legano i fatti. Belli e con "fiuto,cervello e cuore" i personaggi "napoletani" che popolano la storia e bravo ed intelligente il commissario del nord,che li sa apprezzare. Letto in due giorni a discapito di incombenze domestiche del fine settimana. Spero che l'autore a cui faccio i miei complimenti per la trama ben costruita, ne crei altre altrettanto suggestive.

  • User Icon

    Pupottina

    23/06/2014 17:57:50

    La serie "I delitti del barbiere" inizia magnificamente con questo primo caso del commissario Alfredo Renzi e conquista per l'umanità dei personaggi, per la scelta e lo sviluppo dell'indagine, per lo stile scorrevole e godibilissimo. Assolutamente consigliato.

Scrivi una recensione