Categorie

Sara Rattaro

Collana: Pandora
Anno edizione: 2017
Pagine: 252 p., Rilegato
  • EAN: 0001121237306
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vicari Marcellino

    09/06/2017 19.23.51

    Addosso: un avverbio dai molti significati, ma tutti legati ai concetti di intimità, contatto e vicinanza. Sara Rattaro l’ha accostato all’amore e questo fa intuire in quante forme questo sentimento si manifesta nel romanzo. Questa vicenda, a differenza della precedente opera, è frutto della fantasia, ma l’amore diventa comunque palpabile realtà: entra, avvolge, stritola, accarezza, devasta, esalta, modella, trasforma, impregna, colora e profuma ogni pagina del libro. I personaggi sembrano non poter farne a meno. Giulia, la giovane protagonista, lo vive in tutte le sue declinazioni. Da madre, con sofferenza e rimpianto, ma anche da figlia poiché subisce il soffocante amore di una madre pervasiva e raccoglie l’amore di un padre troppo preso dall’insegnamento per contrastare l’irruenza della consorte. Da moglie vive l’amore di un uomo di successo, la cui aura si incrina per una perdonabile debolezza, mentre da amante cerca l’amore clandestino in ogni momento in cui può ritagliarsi del tempo, affamata di baci e carezze. Emanuele, il marito, ama perdutamente Giulia. Federico, l’amante, vive con Giulia un affetto intenso, profondo, passionale e irrinunciabile. Ilaria, la sorella, coglie l’aspetto utilitaristico dell’amore, volendo sposare un promettente e ricco professionista. Il cognato soffre per l’impossibilità di vedere il figlio e deve rinunciare a dargli il suo amore paterno. Il lettore vive, respira, assorbe l’amore per tramite dei personaggi straordinariamente definiti dalla talentuosa Sara che non scivola mai nel banale, pur con un argomento così sfruttato in ogni forma d’arte. La storia scivola via con sorprendete leggerezza e ogni pagina ti lascia un pezzetto di anima, un frammento di vita, una briciola di passione che non rimane mai sulla pelle, ma penetra dentro con facilità, come una profumata crema idratante. Sì, idratante! Perché un cuore arido troverà in questa storia l’acqua che gli permetterà di rinverdire.

  • User Icon

    Marco

    02/06/2017 10.57.56

    Mi è piaciuto. L'ho letto in pochissime ore. Una storia molto coinvolgente!

  • User Icon

    RossaMina

    22/05/2017 09.25.27

    Anche a me la fine è sembrata un pò troppo sbrigativa, ma pensandoci bene non era lì che l'autrice ci voleva portare, ma le è piaciuto raccontarci delle sfaccettature dell'amore addosso, che sia filiale, coniugale o clandestino.

  • User Icon

    Vale1575

    27/04/2017 23.12.36

    Idea interessante e svolta in modo avvincente fino a metà libro. Poi il precipizio.la centralità della maternità ( strappata o conflittuale che sia) è evidente,ma nella seconda parte del libro prende, a mio parere ingiustamente, il sopravvento su tutto il resto. Così si appiattiscono gli altri sentimenti che vengono descritti frettolosamente ed in modo superficiale. Dal grande amore per Federico al nulla, dimenticato, spazzato via come se nulla fosse. Dal " non ti amo " sussurrato, a tutto "come prima.". Certo la protagonista è in confusione, ma così pare, almeno a me, sinceramente eccessivo.Ci sono spunti di riflessione, che però restano in sospeso, che non sono approfonditi. Forse i troppi aspetti di cui si vuole trattare ( amore, matrimonio,tradimento, genitorialita, amicizia, etc) sono, appunto troppi e risultano così sacrificati un una trattazione discutibile. Il finale, un po' da libro cuore, mi è sembrato tirato via e forzato.

  • User Icon

    Barbara

    20/04/2017 15.34.06

    il libro è molto bello, coinvolgente, da leggere in un fiato. l'unica nota leggermente negativa è la fine che ho trovato troppo sbrigativa. Consiglio vivamente!

  • User Icon

    Sara P

    18/04/2017 20.37.44

    Tanto mi aspettavo dalla buona penna di Sara Rattaro, tanto sono rimasta delusa. A mio parere si sfiora il romanzo rosa anni 90, e ho trovato ben poca sostanza. Il finale poi, sfiora l irrealtà, come forse tutto il libro. Tanto reale e crudo fu splendi piu che puoi, con questo purtroppo non ci siamo. Peccato.

  • User Icon

    Marco Appiano

    26/03/2017 11.19.52

    Giulia accompagna urgentemente in ospedale un uomo che si è sentito male. Non è un uomo qualunque, uno sconosciuto che lei ha soccorso in spiaggia come dice a tutti. E' il suo amante, e tutto il dolore che sente, se lo deve tenere per se, non lo può esternare. Nello stesso momento, nello stesso ospedale, viene portato un altro uomo, vittima di un incidente stradale. E' il marito di Giulia e non era da solo, in macchina, al momento dell'impatto. Era con una donna e Giulia lo sa. Da questo folgorante incipit parte una storia fatta di presente e di flashback. Sara Rattaro ci racconta quello che succede a Giulia, perché si trova in questa situazione e quanto il destino, su scelte fatte da noi, si possa divertire poi a scombinare le carte e rendere tutto imprevedibile. Se non fosse successa quella cosa, se non avessi travisato quello che ho visto, se non fossi andata a quella presentazione di un libro, se non avessi cercato altrove ciò che credevo non avere più, se non avessi voluto in qualche modo vendicarmi, se.... Ma la vita non è fatta di se, è fatta di scelte che la condizionano, la cambiano, la stravolgono. Giulia ne sa qualcosa, e porta dentro se un segreto che è fonte costante di rimpianto. L'amore addosso è una storia forte, potente, con personaggi memorabili che restano impressi nella memoria del lettore. C'è tantissimo in queste preziose pagine. C'è la sorpresa di riconoscersi in situazioni che si sono vissute, in drammi che ti hanno attraversato, in pensieri che ti hanno sfiorato, in dubbi che ti hanno assalito, in parole non dette per paura, per pudore, per timore di ferire. C'è una storia che inchioda il lettore alle pagine, perché Sara ha l'arte di saper raccontare, e lo fa benissimo. Dopo due libri basati su accadimenti realmente avvenuti, torna a scrivere una storia totalmente sua e lo fa con la sua scrittura precisa e lucida, scevra da orpelli e ghirigori linguistici, dimostrando, ancora una volta, di essere una vera e bravissima narratrice.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione