Categorie

Paolo Santangelo

Editore: Liguori
Edizione: 2
Anno edizione: 2007
Pagine: 372 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788820729356

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    C. Z.

    12/04/2013 16.16.02

    In un panorama editoriale ancora piuttosto inesplorato in Italia quale quello degli studi orientali, del tutto ignoto ai più se si escludono gli addetti al settore, fa sempre un certo piacere leggere saggi di grande respiro come quello curato dal prof. Santangelo, una fusione tra socioantropologia e studio della letteratura realizzata per meglio comprendere l'attitudine del popolo cinese verso il sentimento amoroso. Argomento indubbiamente vastissimo e ricco di spunti, ma qui non sempre sviluppato con esiti positivi, tante sono le contraddizioni che affliggono lo svolgimento. Si avverte, specie nei primi capitoli, una certa tendenziosità che induce l'autore a giudicare la letteratura occidentale, presa ovviamente come metro di riferimento, in modo un po' troppo "severo". I paragoni adottati in molti casi risultano inadeguati, visto che, data una tematica, a un'opera di alta letteratura cinese corrisponde un racconto o un romanzo occidentale di minor valore (la Commedia di Dante non viene mai nominata, neanche una volta!). Altro neo del saggio è il capitolo dedicato al Sogno della Camera Rossa, che un po' troppo superficialmente ignora gli spunti autobiografici presenti nel noto romanzo, focalizzandosi quasi esclusivamente sugli aspetti di carattere ideologico-conuciani. Pollice in giù per lo stile, ridondante e inutilmente prolisso. Non una pessima lettura, dato che offre dei punti di vista molto interessanti, ma non è un libro che consiglierei senza riserve. Sullo stesso argomento, anche molti altri saggi di orientalisti statunitensi decisamente più completi e omogenei di cui suggerisco la ricerca.

Scrivi una recensione