Traduttore: Andrea Romanzi
Editore: SEM
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,21 MB
  • Pagine della versione a stampa: 191 p.
    • EAN: 9788893900980
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 7,99

    Venduto e spedito da IBS

    8 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    Fredric Drum, enologo e proprietario del ristorante più prestigioso di Oslo, è un esperto crittografo. Oltre ad avere la passione per la decifrazione dei geroglifici maya e della Lineare B, ama bere raffinati vini d’annata, solo o in compagnia, viaggiare e immaginare nuovi piatti per il menu del suo locale esclusivo. I giornalisti delle riviste scandalistiche gli hanno affibbiato il soprannome di Pellegrino, che lui detesta. La sua curiosità lo porta spesso a ficcarsi nei guai ed è terrorizzato dall’idea di mettere radici, così ogni sei mesi cambia pensione. È ancora innamorato di una bella ragazza francese, rimasta vittima insieme a lui di una tragica vicenda anni prima, e non riesce a dimenticarla. Anche per questo è felice di partire per la Rødalen, un’incantevole valle norvegese, dove vengono rinvenute due mummie di palude. Fredric viene invitato a collaborare con il team di esperti incaricato di analizzare la sensazionale scoperta. Oltre ai corpi, infatti, vengono trovati alcuni oggetti decorati da particolari iscrizioni, che Fredric ha il compito di decifrare. Mentre il sommelier si prepara alla partenza, la sua vita viene messa a soqquadro da alcuni inspiegabili avvenimenti. Coinvolto in un incidente in barca, cade in mare e, tra le acque gelide del fiordo, recupera una strana bambola che ricorda i feticci usati dai cacciatori nei racconti della mitologia nordica. Il ritrovamento di questo amuleto segna l’inizio di una serie di fatti misteriosi che metteranno a rischio la sua stessa incolumità. Tra morti sospette e incontri con inquietanti figure che popolano l’incantevole panorama norvegese, Fredric Drum dovrà lottare per salvarsi e per svelare la verità nascosta dietro ai reperti archeologici. Gli eventi, apparentemente scollegati tra loro, si intrecciano in un complesso piano criminale dai risvolti raccapriccianti. Gert Nygårdshaug, autore di culto in Norvegia, porta il lettore in un mondo in cui la natura incontaminata e il mito si fondono in un romanzo intenso e appassionante.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Elena

      18/11/2018 17:57:45

      Semplicemente noioso , lento, pesante... una storia veramente senza senso. Non lo consiglio proprio

    • User Icon

      Enza

      13/11/2018 17:04:34

      Ho regalato questo romanzo a un amico appassionato di gialli nordici. E, non so se per compiacermi, mi dice che gli è piaciuto molto. Quindi lo consiglio per analoghi regali.

    • User Icon

      Fabio S.

      13/11/2018 16:11:53

      Grandissima delusione! Premettio che non si tratta, come inganvolemente riporta la terza di copertina, del primo romanzo della serie, cosa che si comprende fin dalle prime pagine e la storia del protagonista paga questo prezzo di nascita monca. Certi riferimenti a situazioni passate si leggono e lasciano un senso di incompiuto. La trama, di per sè, sarebbe anche originale, se non fosse trattata e rivelata con una lentezza insopportabile. Più di cento pagine per un racconto che poteva essere svolto nella metà e questo già dà l'idea della "limitatezza" dell'intreccio. Il protagonista può anche risultare simpatico, ma non ha nessun elemento caratteristico che lo faccia risaltare, e i grandi personaggi del giallo sono ben altra cosa. Peccato, ma questo giallo non riesce ad avvincere, nonostante la pubblicità lo abbia spacciato per l'esordio di un grande scrittore che credo, invece, sparirà presto nel nulla. Colpi di scena (neppure così inaspettati) molto rari e mal descritti, con situazioni al limite del paradossale che non si riescono ad immaginare neppure col massimo sforzo mentale. Infine, la scrittura è piatta, mal sincopata e spruzzata di frasi infantili che di simpatico non hanno nulla. Due stelle solo per l'idea iniziale buona e alcuni personaggi azzeccati in parte. Certo non mi è rimasta la voglia di leggere un seguito. Consigliato a chi vuole un giallo diluito a dismisura e sconsigliato a chi vuole credere con fiducia nelle frasi pubblicitarie.

    Scrivi una recensione