Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Img Top pdp Film
Salvato in 26 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Amy. The Girl Behind the Name
9,99 €
DVD
Venditore: IBS
+100 punti Effe
9,99 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Vecosell
8,99 € + 4,10 € Spedizione
disponibile in 4 gg lavorativi disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
KONKE
11,25 € + 4,99 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
SOTTODISCO
18,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Vecosell
8,99 € + 4,10 € Spedizione
disponibile in 4 gg lavorativi disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
KONKE
11,25 € + 4,99 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
SOTTODISCO
18,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Amy. The Girl Behind the Name di Asif Kapadia - DVD
Amy. The Girl Behind the Name di Asif Kapadia - DVD - 2
Amy. The Girl Behind the Name di Asif Kapadia - DVD - 3
Chiudi

Descrizione


Il documentario racconta la storia drammatica di Amy Winehouse dal suo punto di vista e da quello dei suoi migliori amici, svelandone la vera personalità. Al centro del racconto, la personalità fragile e tenera della cantante, il suo rapporto con la famiglia e con i media, la fama, la dipendenza, ma soprattutto la sua generosità e il suo talento. Fino al tragico epilogo: il corpo senza vita di Amy fu rinvenuto il 23 luglio 2011 nel suo appartamento londinese di Camden con accanto due bottiglie vuote di vodka.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Gran Bretagna
2015
DVD
4020628837778

Informazioni aggiuntive

Nexo, 2015
Koch Media
123 min
Italiano (DTS 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
Italiano
1,85:1
trailers; dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale; interviste; speciale: "Acoustic Session at Metropolis Studio, 2006"

Valutazioni e recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
alex
Recensioni: 3/5

Tanto atteso ma poi un po' deludente. Il contenuto certo tocca il cuore davvero nel profondo, come profondo è l'abisso nel quale è precipitata neanche troppo lentamente Amy negli ultimi anni della sua vita; dal punto di vista tecnico e artistico però sconta il paragone con l'opera su Kurt Kobain, con la quale "Amy" non regge il confronto, in questo caso la sensazione è che il lavoro sia decisamente più dilettantistico.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

10 febbraio 2008, cerimonia di consegna dei Grammy Awards. Una Amy Winehouse in piedi sul palco ascolta da Los Angeles la cinquina di titoli nominati nella categoria Record of the Year. Quando lo speaker scandisce What Goes Around… Comes Around di Justin Timberlake, lei incredula si gira di scatto e chiede alla band:«ma qualcuno può aver intitolato veramente una canzone così?». L’essenza di Amy è tutta qua. Inevitabilmente stravincerà, conquistando 5 premi e regalando una serie di sguardi felici (sempre e comunque velati di malinconia) che ne contraddistingueranno la precoce parabola.
Ed è proprio quello sguardo che il regista Asif Kapadia vuol catturare nel suo documentario Amy: non un semplice omaggio ruffiano e un po’ semplicistico, ma un racconto costruito attraverso immagini d’archivio, tanta musica (con alcune chicche inedite) e soprattutto le voci di chi ha conosciuto la cantante britannica. Testimonianze che sono giustamente lasciate fuori campo – nessuno dei personaggi è mai mostrato mentre racconta – proprio per non distogliere mai l’attenzione da ciò che più conta: l’artista e il suo lavoro.
E chissenefrega delle polemiche con la famiglia, dei pareri raccolti da persone che l’hanno frequentata poco o del dibattito sul rischio mitizzazione di una bulimica che abusava di droga e alcol. Ciò che conta è l’emozione profusa da Back to Black sparata a tutto volume nelle casse del cinema (un consiglio: scegliete la sala soprattutto in base all’impianto audio). Una via crucis emozionale che procede ineluttabile come la puntina del giradischi, condotta verso la fine dai solchi a spirale del vinile. Ma anche questo non importa. A differenza della vita, la musica e il cinema possono sempre essere fatti ricominciare.

Recensione di Andrea Pesoli

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore