Anastasia di Anatole Litvak - DVD

Anastasia

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 1956
Supporto: DVD
Salvato in 27 liste dei desideri

€ 6,90

€ 11,50
(-40%)

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 11,50 €)

Negli anni Venti una giovane smemorata è scelta da un generale russo per fingersi Anastasia, l'unica discendente di Nicola II ad essere scampata allo sterminio della famiglia dello zar.
4,75
di 5
Totale 4
5
3
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    furetto60

    23/05/2016 15:55:22

    Una gara di bravura tra interpreti memorabili, anche tra i coprotagonisti, e i nostri doppiatori. L'intreccio è superbo, immune da sdolcinature e sino alla ultime battute resta instillato il dubbio, che va oltre il finale. Ma se anche fosse, che nessuno ce lo venga a dire.

  • User Icon

    clarkina

    13/05/2008 19:06:48

    Sono sempre stata affascinata dalla misteriosa leggenda di Anastasia, figlia dello zar Nicola II e questa pellicola narra con efficacia l'ambigua vicenda. Bellissimo, carismatica l'interpretazione di Brynner e più che distinta quella della Bergman che vinse l'Oscar. Sono stata solo un po delusa dal finale che aspettavo leggermente più romantico ma comumque questo film merita!!!

  • User Icon

    Giuseppe

    25/09/2007 01:43:56

    Ingrid Bergman è un attrice straordinaria e di una bellezza raffinatissima ed eterea,Yul Brynner ha fascino e charme da vendere!Due glorie del cinema in un film indimenticabile e bellissimo!

  • User Icon

    Veronick

    10/06/2006 04:48:26

    Molto bello!!Brynner ha fascino da vendere,la Bergman è sempre bravissima ma...a mio parere,stona un po' in questo film...

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

1957 - David di Donatello - Miglior attrice straniera - Bergman Ingrid
1956 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Bergman Ingrid

  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2003
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 4.0);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo);Tedesco (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Francese; Inglese; Spagnolo; Olandese; Tedesco
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Ingrid Bergman Cover

    "Attrice svedese. Volto di una intensa e pacata bellezza, occhi che sanno esprimere amore in ogni fotogramma, grande interprete sia di ruoli leggeri da commedia sia di densi personaggi drammatici, subito nota come «il più illustre regalo della Svezia a Hollywood», rimane orfana da bambina, ma grazie a uno zio può frequentare la scuola d'arte drammatica del Teatro reale di Stoccolma e debutta nel cinema nel 1935 interpretando ben cinque film in un solo anno. Notata nel ruolo della violinista in Intermezzo (1936) di G. Molander dal tycoon D.O. Selznick, che vede in lei «una straordinaria qualità di purezza e nobiltà e una personalità di star molto rara», è invitata a Hollywood, dove nel 1939 debutta nello stesso ruolo nel remake del film a opera di G. Ratoff. Il film non è un grande successo,... Approfondisci
  • Yul Brynner Cover

    Nome d'arte di Julij Borisovic Briner, attore statunitense di origine russa. Di origini zigane, giramondo dai mille lavori (è stato perfino trapezista in un circo a Parigi), nel 1940 arriva negli Stati Uniti al seguito di una compagnia teatrale. Dopo aver esordito sul grande schermo in piccole parti, nel 1951 ottiene un grande successo a Broadway con il musical The King and I. Cinque anni dopo è l'interprete della versione cinematografica di W. Lang (Il re ed io, 1956) con cui vince l'Oscar. Calvo e tuttavia affascinante, interpreta il ruolo di eroe responsabile e onesto in tanti film di successo: I dieci comandamenti (1956) di C.B. DeMille, Karamazov (1958) di R. Brooks, Ancora una volta con sentimento (1959) di S. Donen, I magnifici sette (1960) di J. Sturges, Invito a una sparatoria (1964)... Approfondisci
  • Helen Hayes Cover

    "Propr. H. H. Brown, attrice statunitense. Sulla scena fin da bambina, poi attrice teatrale di buona fama, giunge nella Hollywood del primo sonoro al seguito del marito e sceneggiatore C. Mac­Arthur. L'esordio in The Dancing Town (La città danzante, 1928) di E. Lawrence è seguito da Il fallo di Madelon Claudet (1931) di E. Selwyn, tragico melodramma scritto dal marito, in cui la recitazione intensa e appassionata le procura l'Oscar. Impeccabile e affascinante nei ruoli drammatici (Addio alle armi, 1932, di F. Borzage), negli anni '30 è stella di prima grandezza in produzioni di pregio dalle calibrate sceneggiature come La suora bianca (1933) di V. Fleming o Vanessa: Her Love Story (Vanessa: la sua storia d'amore, 1935) di W.K. Howard. In seguito riprende la carriera teatrale e torna al cinema... Approfondisci
Note legali