Categorie

Raymond Chandler

Traduttore: A. Pellegrini
Editore: Feltrinelli
Edizione: 5
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 141 p. , Brossura
  • EAN: 9788807880957

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    by Ax

    27/08/2014 14.47.20

    Un Chandler meno ispirato del solito, che mostra evidenti segni di cliché, anche se verso il finale emerge prepotente quel senso di malinconico che Marlowe si porta sempre in tasca e che fa la differenza.

  • User Icon

    claudio

    02/09/2013 12.29.27

    Romanzo leggermente al di sotto del miglior Chandler, ma è sempre un bel leggere i suoi lavori.

  • User Icon

    Nino

    25/03/2013 10.31.50

    La vicenda è semplice, senza le complicazioni dei suoi precedenti romanzi, ma anche qui Chandler riesce a mostrare il meglio di sè. Pur non raggiungendo i vertici dei suoi precedenti capolavori il romanzo si legge con vero piacere e alcune descrizioni, per esempio quella del ritrovamento del cadavere del guardiano del turno di notte, sono semplicemente magnifiche. L'intero romanzo è pervaso di una malinconia quasi struggente, fino al finale, cinico e disilluso. Ma la conclusione sembra intonare una nota di speranza per un amore che sembrava perduto. La prima impressione è di aver trovato questo finale troppo sdolcinato per Marlowe, e quasi in disaccordo con le sensazioni provate, ma poi si scopre il motivo di questa conclusione. Chandler aveva già in mente la trama del successivo romanzo, Poodle Springs Story, che rimarrà purtroppo incompiuto, ma nel quale Marlowe sembra trovare un pò d'amore in un mondo afflitto e desolato.

  • User Icon

    francesco c.

    16/03/2013 16.10.47

    Credo che una volta rapiti dalla narrativa di Chandler sia quasi impossibile guardare ai suoi romanzi con occhio critico. Sia chiaro, questo noir non è all'altezza dei grandi capolavori di Raymond, tuttavia non smarrisce quei caratteri distintivi e unici dello stile chandleriano che magnetizzano e affascinano il lettore. L'ambientazione "semibucolica" di Esmeralda fa da contraltare ai personaggi loschi, di dubbia o nulla moralità, che ne popolano gli hotel e i locali notturni. Marlowe è portato al limite estremo del cinismo e della disillusione, le sue freddure e le sue risposte sempre più fastidiose e provocatorie. La storia di per se è piuttosto piatta e povera d'azione, ma questo non è un problema per Chandler...lui sopperisce con lo stile

  • User Icon

    tapparella 71

    09/02/2013 19.06.53

    Quest'ultimo Chandler che ho letto a differnza degli altri, mi è piaciuto un pochino meno. Intendiamoci è sempre il solito magnifico noir, farcito con molti particolari, scrittura tesa, rapida, asciutta... però qui a mio parere, il racconto parte bene, s'impantana nel centro e si riprende nel finale. Forse il romanzo più fiacco che il grande chandler c'ha lasciato.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione