Ancora una volta il mare

Natasa Dragnic

Traduttore: A. Pizzone
Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 3 luglio 2013
Pagine: 299 p., Brossura
  • EAN: 9788807030468
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Tutto ha inizio a Monterchi. Davanti alla Madonna del Parto di Piero della Francesca, la diciannovenne Roberta Alessi viene avvicinata da un uomo, un poeta di qualche anno più grande di lei. È un incontro voluto dal destino, l'inizio di un'appassionata storia d'amore. Lui si chiama Alessandro Lang. È dolce, romantico, imprevedibile, anche se spesso scompare per lunghi periodi, prigioniero della sua poesia. La coppia sta insieme per anni finché, un giorno, vedendo Alessandro con Lucia, Roberta si convince che abbiano una relazione. Tra le sorelle si spalanca un abisso. Anni dopo, si ritrovano nella villa di famiglia all'Elba. Più forte delle incomprensioni, della rabbia e della gelosia, è il richiamo di casa, del mare. E l'amore per i genitori, ormai anziani. Ma l'armonia non dura molto, perché anche Nannina ha qualcosa da raccontare. Quale delle tre sorelle sposerà il poeta? E riusciranno le altre a perdonarla? Un affresco famigliare che parla di amore, passione, dolore e perdono.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

€ 8,64

€ 16,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pink

    13/09/2016 09:32:14

    Il libro è bello, ben scritto, a parte la descrizione accurata di malattie, funerali e cimiteri, che la scrittrice poteva risparmiarci. Il carattere delle 3 sorelle è tratteggiato molto bene, mentre lascia molto a desiderare il personaggio maschile (Alessandro): insignificante, molliccio, antipatico. Non valeva assolutamente la pena distruggere una famiglia per uno così. Comunque da leggere.

  • User Icon

    Annarella

    10/01/2014 18:41:08

    Bella storia, forse un po' ingarbugliata la cronologia dei fatti. Comunque lettura scorrevole senza pretese e finale non troppo scontato.

  • User Icon

    Ros

    16/10/2013 16:20:21

    La storia non è male, ma l'atmosfera di malattia, infelicità e morte che accompagna tutto il racconto, è molto pesante!

Scrivi una recensione