Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Oscar Mondadori -20%
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più. Catalogo della mostra (Roma, 29 settembre 2006-7 gennaio 2007) - copertina
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più. Catalogo della mostra (Roma, 29 settembre 2006-7 gennaio 2007)
30,00 €
LIBRO
Venditore: Matteus
30,00 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
Spedizione gratuita
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Matteus
30,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Librisline
32,90 € + 2,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRACCIO VINTAGE
27,50 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Matteus
30,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Librisline
32,90 € + 2,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
LIBRACCIO VINTAGE
27,50 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più. Catalogo della mostra (Roma, 29 settembre 2006-7 gennaio 2007) - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Indagare la spiritualità di un artista, la cui opera è universalmente nota come la più limpida e diretta rappresentazione della società produttivo-consumistica americana degli anni sessanta e settanta, è l'obiettivo di Andy Warhol. "Pentiti e non peccare più!", la monografia che accompagna l'esposizione romana curata da Gianni Mercurio e realizzata in collaborazione con il Warhol Museum di Pittsburgh, pone l'accento su un aspetto essenziale dell'opera di Warhol: il rapporto delle cose e delle persone con la vita e la morte, così spesso da lui messo in evidenza e che, così indagato, diventa implicitamente un fatto religioso, attinente a ciò che lega l'uomo al suo destino. Ne emerge un Andy Warhol inedito, che arricchisce la conoscenza di questa grande personalità dell'arte del Novecento, generalmente identificata solo con le sue più celebri icone, come i ritratti di Marilyn Monroe e Jackie Kennedy o le immagini delle Campbell's Soup. Attraverso il confronto tra la produzione più tipica di Warhol e alcune sue opere scopertamente dedicate a temi religiosi come The Last Supper o Repent and Sin No more!, il volume mette in evidenza come egli abbia sempre riversato la sua dichiarata religiosità cattolica in un'accanita ricerca di senso degli argomenti della sua opera.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2006
229 p., ill. , Brossura
9788876249280

La recensione di IBS

Indagare la spiritualità di un artista, la cui opera è universalmente nota come la più limpida e diretta rappresentazione della società produttivo-consumistica americana degli anni sessanta e settanta, è l'obiettivo di Andy Warhol. Pentiti e non peccare più! è la monografia che accompagna l'esposizione romana curata da Gianni Mercurio e realizzata in collaborazione con il Warhol Museum di Pittsburgh.
L'opera pone l'accento su un aspetto essenziale dell'opera di Warhol, il rapporto delle cose e delle persone con la vita e la morte, così spesso da lui messo in evidenza e che, così indagato, diventa implicitamente un fatto religioso, attinente a ciò che lega l'uomo al suo destino. Ne emerge un Andy Warhol inedito, che arricchisce la conoscenza di questa grande personalità dell'arte del Novecento, generalmente identificata solo con le sue più celebri icone, come i ritratti di Marilyn Monroe e Jackie Kennedy o le immagini delle Campbell's Soup. Attraverso il confronto tra la produzione più tipica di Warhol e alcune sue opere scopertamente dedicate a temi religiosi come "The Last Supper" o "Repent and Sin No more!", il volume mette in evidenza come egli abbia sempre riversato la sua dichiarata religiosità cattolica in un'accanita ricerca di senso degli argomenti della sua opera: dalla serie di dipinti con le figure "iconiche" dei suoi primi quadri che lo hanno reso celebre (Marilyn, Marlon Brando, Jackie Kennedy, Liz Taylor), ai prodotti simbolo del consumismo americano, dalla serie dei Disaster del 1963 con le immagini degli incidenti automobilistici e delle vittime tratte dalle pagine dei giornali e "resuscitati" sulle tele nel loro orrore, a "Big Electic Chair", strumento moderno di supplizio analogo alla croce.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore