Ankh. the Sound of Ancient Egypt - CD Audio di Michael Atherton

Ankh. the Sound of Ancient Egypt

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Michael Atherton
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Celestial Harmonies
Data di pubblicazione: 18 maggio 2000
  • EAN: 0013711317428

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L’occasione che ha dato l’idea per la creazione dell’album “Ankh – The Sound of Ancient Egypt”, una ricostruzione creativa dell’antica musica egiziana, è stata una mostra sull’Egitto allestita nel 1998 in un museo australiano. Il polistrumentista Michael Atherton, compositore e produttore di questo album, ha svolto un faticoso lavoro di ricerca, leggendo i tanti trattati di egittologia esistenti, nell’intento di stabilire un contesto musicale più ampio, ma purtroppo ha dovuto procedere per congetture e deduzioni, usando i rari documenti letterari e visivi oltre ai pochi strumenti sopravvissuti. I tanti dubbi sulla cultura musicale dell’antico Egitto non hanno trovato risposte certe: non ci sono annotazioni musicali o teorie musicali precise che possano dire qualcosa di inequivocabile sul ritmo od il timbro. Nell’approcciare la composizione e l’interpretazione della musica, Michael Atherton si è servito della sua esperienza nel campo della monofonia medievale e della musica popolare turca e dell’Europa orientale. Il musicista usa fondamentalmente 5, 6 e 7 scale di note basate su specifici toni, creando una combinazione di ramal mai marocchina e afshari persiana, propendendo verso le scale pentatoniche ed i toni maggiori. Le melodie si muovono a piccoli passi: lo schema degli inni, caratterizzato da domanda e risposta, è monocorde. Le parti cantate comprendono anche recitativi usati come mezzo per raggiungere una più profonda connessione tra lingua e musica. Gli artisti proposti in questa preziosa ricostruzione dei suoni dell’antico Egitto, comprendono fini musicisti australiani tra i quali Mina Kanaridis, Philip South, Greg Hebblewhitw, Mary Demovic ed il coro composto da Maria Campbell, Angela Shrimpton, Stephen Clark e Hasan Shanal. Grazie alla documentazione ritrovata, Atherton ha adattato molti strumenti simili di diverse culture (greca, turca, indiana, egiziana) per ricreare le antiche sonorità egiziane. La strumentazione comprende sambuca (arpa a forma di barca), trigon (un tipo di arpa) auloi (doppio oboe) shawn (strumento a fiato costruito in legno che imita le mitiche sonorità della tromba di Tutankhamun), riq (tamburello), bendir, tar e udongo (percussioni). “Ankh – The Sound of Ancient Egypt” è un meraviglioso documento sulla enigmatica cultura musicale egiziana al tempo dei faraoni.
Disco 1
1
Atum (Creator Sun God)
2
Atum (Creator Sun God)
3
Atum (Creator Sun God)
4
Atum (Creator Sun God)
5
Atum (Creator Sun God)
6
Maat (Truth, Balance, Order)
7
Maat (Truth, Balance, Order)
8
Maat (Truth, Balance, Order)
9
Maat (Truth, Balance, Order)
10
Maat (Truth, Balance, Order)
11
Khet (The Physical Body)
12
Khet (The Physical Body)
13
Khet (The Physical Body)
14
Khet (The Physical Body)
15
Shen (Eternity)
16
Shen (Eternity)
17
Shen (Eternity)
18
Shen (Eternity)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali