Anna prendi il fucile (DVD) di George Sidney - DVD

Anna prendi il fucile (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: George Sidney
Interpreti: Betty Hutton, Howard Keel
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1950
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri
Anna Oakley, dopo aver battuto Frank Butler (campione di tiro nel circo di Buffalo Bill), viene assunta nel circo. Butler, geloso del successo della ragazza, accetta di entrare a far parte di un altro circo. Dopo una lunga tournée, Buffalo Bill decide, per ragioni di carattere finanziario, di far società con il circo di cui fa parte Butler. I due giovani tornano quindi a lavorare assieme ma l’antica gelosia non si è ancora spenta. Alla ragazza innamorata, non rimarrà che lasciare a Frank l’antico ruolo di campione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Original Movies, 2019
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Lingua audio: Inglese; Francese
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 4:3
  • George Sidney Cover

    "Regista statunitense. Figlio d'attori segue, fin da bambino, i genitori ma entra alla mgm nel 1932 come regista di seconde unità e di corti da Oscar (Quicker'n Wink, 1940). Esordisce nel lungometraggio nel 1941 specializzandosi nel musical della casa: superficiale, aggraziato, vivace e sfarzoso. Dalle sfilate divistiche (La parata delle stelle, 1943) ai deliranti vertici del kitsch acquatico (Bellezze al bagno, 1944), dai numeri musicali con combinazioni di girato e animazione (Due marinai e una ragazza, 1945) alla routine più smagliante (Le ragazze di Harvey, 1946), S. raramente manca il bersaglio (Show Boat, 1951); alternando movimentate avventure di cappa e spada (I tre moschettieri, 1948) dalle coreografie eleganti e briose (Scaramouche, 1952). Lasciata la mgm per la Columbia (1956) vi... Approfondisci
  • Betty Hutton Cover

    Nome d'arte di Elizabeth June Thornburg, attrice statunitense. Esuberante cantante al soldo della Paramount nei musical all-star di G. Marshall spruzzati di canzoni da F. Loesser, domina per briosità in Signorine, non guardate i marinai (1942) e Un fidanzato per due (1944). All'indomani del fortunato Il miracolo del villaggio (1944) di P. Sturges, è la pungente protagonista di La storia di Pearl White (1947), ancora di Marshall/Loesser, che la incorona regina del biopic musicale. Il grande successo continua con Anna prendi il fucile (1950) di G. Sidney e il melodramma circense Il più grande spettacolo del mondo (1952) di C.B. DeMille, ma la disputa con la sua nuova casa di produzione (mgm) ne segna il declino e il successivo ritiro. Approfondisci
  • Howard Keel Cover

    "Nome d'arte di Harry Clifford Leek, attore statunitense. Campione del musical mgm, sorriso smagliante e voce baritonale in un fisico da taglialegna, esordisce in Gran Bretagna (Strada senza ritorno, 1948, di B. McDonnell), ma è Hollywood a lanciarlo nelle fortunate regie di G. Sidney (Anna prendi il fucile, 1950; Show Boat, 1951; Baciami, Kate!, 1953, da un musical di C. Porter). Brillante in mediocri remake di serie (Modelle di lusso, 1952, di M. LeRoy) come nella variazione canora del western (Non sparare, baciami!, 1953, di D. Butler), è protagonista nella commedia musicale più fantasiosa, rapida ed elegante (Sette spose per sette fratelli, 1954, di S. Donen), foriera, anziché figlia, di una versione teatrale. L'esaurirsi del genere (Annibale e la vestale, 1955, di G. Sidney) lo spinge... Approfondisci
Note legali