Gli anni del disonore. Dal 1965 il potere occulto di Licio Gelli e della loggia P2 tra affari, scandali e stragi

Mario Guarino

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Dedalo
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 7 febbraio 2006
Pagine: 340 p., Brossura
  • EAN: 9788822053602
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 9,18

€ 17,00

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un libro-inchiesta che attraverso dati, riferimenti, documenti ricostruisce la vita e l'operato di colui che è stato considerato il "Burattinaio d'Italia", ovvero il capo della potente e segreta Loggia P2, uno dei personaggi più influenti del dopoguerra. Affiliati alla sua Loggia: faccendieri, giornalisti, militari, politici, magistrati, ma anche alcuni vertici dei servizi segreti. Nel libro si ricostruiscono le vicende più oscure che hanno contrassegnato la biografia di Gelli: dal crac del Banco Ambrosiano alla presa del "Corriere della Sera", dalla strage di Bologna alla morte del banchiere Roberto Calvi. Intrighi, attentati, collusioni tra i poteri che hanno dominato il Paese.
4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    C.L.

    01/04/2017 02:16:29

    Libro importante, denso di informazioni e con un filo che le tiene tutte collegate tra sé. Una miniera di informazioni circa fatti che nessuno aveva messo in relazione. C'è la vita di Gelli quando ancora era ragazzo e dopo, quando è riuscito ad inserirsi nel tessuto istituzionale del potere, in un modo tanto insidioso quanto spregiudicato ed efficace. Forse il primo libro che svela in maniera limpida tanti punti fino ad ora rimasti poco chiari o del tutto oscuri. Un testo che non può lasciare indifferenti, per quella mole di verità che quasi ci si rammarica di scoprire. La gran quantità di note a piè pagina ne rende però un po' macchinosa la lettura. Anche i periodi talvolta sono un pochino lunghi. Leggetelo con calma ed attenzione: non sarà insolito rileggere qualche pagina per ritrovare il filo. Comunque da leggere.

  • User Icon

    rocco

    19/06/2007 12:28:39

    un libro inchiesta che andrebbe letto nelle scuole.o almeno alcune parti. la storia del nostro paese nel secondo dopoguerra è stata CONDOTTA da personaggi senza scrupoli con a capo il "burattinaio" Licio Gelli e la sua Loggia P2. l'interminabile serie di cadaveri lasciati per strada e quanti altri probabilmente verranno, perchè secondo me non è finita. Andrebbe letto nelle scuole perchè i giovani devono sapere che queste cose non devono ripetersi. un pò come il nazi-fascismo e il comunismo totalitario. anzi se qualcuno mi spiega la differenza. spiega bene come certi personaggi di oggi, allora invischiati nei peggiori affari possibili siedano oggi in camera e senato. a proposito di peggiori affari: lo sapevate che il fucile dal quale è stato esploso il colpo che ha ucciso Kennedy è stato venduto sottobanco dalla massoneria italiana con il beneplacido del ministro dell'interno italiano dell'epoca, ad un importatore criminale americano, che ne ha comprati in quell'occasione più di 670 mila, pagandoli solamente 75 cent di dollaro cadauno? una pecca di questo testo è che forse ha stampo troppo cronistico e tra date e personaggi è facilissimo perdersi. leggetelo

Note legali