L' anno del Dragone

(The Year of the Dragon)

Titolo originale: The Year of the Dragon
Paese: Stati Uniti
Anno: 1985
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberto

    18/04/2014 13:51:33

    E' uno dei più bei polizieschi che abbia mai visto nella mia vita. Rourke è travolgente, il suo personaggio è una bomba pronta a esplodere. Ed esplode, quando gli uccidono la moglie e gli stuprano l'amante. Guerra alla mafia cinese di Chinatown, senza esclusione di colpi e duello finale tra Rourke e il bravissimo e dimenticato John Lone. E' tutto perfetto in questo film, il ritmo, nonchè la complessità dei personaggi, e la loro ambiguità, pur rimanendo esplicita la contrapposizione tra buoni e cattivi. Sensazionale, peccato che la carriera di Cimino sia stata stroncata da due fiaschi consecutivi(I cancelli del cielo e Il siciliano): le leggi di Hollywood sono ferree.

  • User Icon

    chiara

    23/06/2011 17:05:33

    A me è piaciuto molto..All'inizio il fatto che ci fosse la mafia cinese non mi entusiasmava molto, ma ora ripensandoci è proprio un bel film...Anche Ore disperate di Michael Cimino è molto bello...Entrambi film per niente noiosi e di azione..

  • User Icon

    Marco 75

    16/06/2010 10:54:25

    Uno dei migliori polizieschi di sempre, un film che non invecchia. Insieme ad Angel heart ed al recente the Wrestler, è una delle migliori interpretazioni di Rourke. Da collezione.

  • User Icon

    Mauro Lanari e ULTRAVIOLENCE78

    03/10/2009 22:05:29

    Stavolta Cimino non ricorre al Vietnam per mostrare la nostra condizione d’onnipervasiva belligeranza. In questo caso l’ambiente è la giungla urbana di “China-Town” (per i latinisti: studioso della Cina=sinologo. Dunque: “Sin City”, città del peccato). La rettitudine del poliziotto Stanley White si svela marcia e controproducente poiché il suo ostinarsi a combattere con analoga strategia il negativo non può che alimentarlo, esacerbarlo, acuirlo, esasperarlo, aggravarlo o comunque ribadirlo perennemente. Stanley, polacco proprio come il papa in carica in quegli anni, intende rovesciare il malefico ordine precostituito in nome di un’etica che, nei fatti, usa la violenza dando così luogo a una sua crescita esponenziale. In tal senso il duello finale, immortalato da un’efficacissima e memorabile alternanza di campo e contro-campo, suona come la proverbiale vittoria di Pirro. White esce vincente dalla fatidica lotta all’ultimo sangue col rivale della mala cinese, però alla resa dei conti il suo trionfo reca i connotati, le stimmate, dell’insuccesso. A dispetto del suo puntiglioso e indefesso lavoro, nulla è cambiato: dal funerale ripreso nell’“incipit” a quello dell’epilogo è un susseguirsi di morti, di soggetti condannati al “peccato” che si succedono l’uno all’altro senza che niente muti nella sostanza. Dal canto suo, il poliziotto ha pagato a caro prezzo il proprio tentativo, distruggendo la sua vita e quella delle persone da lui amate. Il Bene che egli vorrebbe incarnare (White come puro, integro, retto) è in realtà un esiziale delirio d’onnipotenza che porta i segni d’un fallimento di portata incalcolabile: le icone cristiane e i crocifissi appesi alle pareti di casa sua, la nazionalità polacca, la ferita che egli subisce alla mano in seguito a un colpo d’arma da fuoco, l’immersione purificatoria nell’ampia vasca della sua amante sono tutti elementi che riconducono a uno degl'innumerevoli grandi scacchi della storia dell’uomo: quello della religione del Nazareno.

  • User Icon

    Stefano

    10/09/2008 15:36:12

    Un ottimo film, da guardare sicuramente. A mio personalissimo giudizio un po lento in alcune parti, ma comunque davvero ben girato. Un bellissimo poliziesco. Da culto il cappello molto basso sugli occhi di Rourke. E' bello rivedere a distanza di alcuni anni un Mickey in perfetta forma. Dopo il cacciatore Cimino firma un altro bellissimo film. Da vedere sicuramente.

  • User Icon

    Luca Ballati

    21/05/2007 00:08:05

    uno dei tre capolavori di Cimino, con un grande Rourke e un bellissimo duello finale

  • User Icon

    Alberto

    13/04/2007 22:11:01

    Michael Cimino o lo ami o lo odi. Non ci sono vie di mezzo. E' riuscito a fare il colpaccio con "Il cacciatore", uscito guarda caso un anno prima di "Apocalipse now" di Francis Ford Coppola. Nessun altro film di Cimino raggiunse neanche lontanamente il successo de IL CACCIATORE. "L'anno del dragone" è un film imperfetto pieno di eccessi di sceneggiatura e regia, nonché di lunghezza di film(la cosa che rimprovero maggiormente a Cimino). Nonostante tutto è un film che ha forza ed energia da vendere. E poi vedere Mickey Rourke nel ruolo del poliziotto inflessibile è veramente esilarante.

  • User Icon

    Patrick Battista

    02/01/2006 14:48:10

    Nel panorama cinematografico esistono tanti film polizieschi, ma forse nessuno è così avvincente e violento come questo film misconosciuto di un grande regista italo-americano come Cimino. New York o meglio Chinatown è credibilissima così come il poliziotto fanatico e fuori dagli schemi interpretato da Rourke. Uno dei migliori film degli anni 80 e non solo.

  • User Icon

    Mauro68

    13/10/2005 19:43:02

    Imperfetto, spesso sopra le righe, a volte irreale, ma comunque un film da vedere (e rivedere). Cimino tiene in pugno storia ed attori con grande capacità e talvolta pure esagera, deborda, ma si fa ampiamente perdonare. Ce ne fossero oggi registi (e film, di conseguenza) come lui. Mickey Rourke qua dà una grande prova di sè, ci sarà un motivo, no?

  • User Icon

    Adrian

    25/05/2005 23:08:06

    Grande film. Certamente poco noto, da rivalutare. Thriller poliziesco, non il classico stereotipo del poliziotto perfetto, la psicologia del personaggio è la chiave di volta del suo successo. Pedante, maniacale, autodistruttivo, eccessivo, qualsiasi cosa pur di ottenere lo scopo, è l'impianto della trama, la tensione cresce per gradi. Cimino lapida la società contemporanea con il suo personaggio, quasi una sfida impossibile. Mickey Rourke ai tempi d'oro. Da vedere.

  • User Icon

    JD

    12/03/2005 21:05:10

    Dopo lo spiazzante (e immeritato)insuccesso de "I Cancelli del cielo",Cimino ritorna in sella alla grande.Un duro ritratto della mafia nonchè di un uomo destinato a non trovare mai pace(interpretazione esplosiva di Rourke,ma Lone non è da meno).Accuse di razzismo da parte dei cinesi.Grande il finale.Sceneggiato da Oliver Stone e prodotto da Dino De Laurentiis.

  • User Icon

    Freddy

    09/11/2004 20:26:51

    Fantastico.Un perfetto ritratto della mafia cinese in America, con un Mickey Rourke al massimo della forma.Un film certamente non noioso.Vale il suo prezzo. (bibihts)

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: MGM Home Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Koch Media
  • Durata: 136 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Surround);Inglese (Dolby Digital Surround);Francese (Dolby Digital Surround);Tedesco (Dolby Digital Surround)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Francese; Spagnolo; Olandese; Portoghese; Greco; Ceco
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers