Antigone - CD Audio di Felix Mendelssohn-Bartholdy

Antigone

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Middle German Radio
Data di pubblicazione: 4 ottobre 2012
  • EAN: 4260144381823

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Antigone, musiche di scena per voci recitanti, basso, due cori maschili e orchestra per il dramma di Sofocle op. 55
Per Mendelssohn scrivere le musiche di scena per l’Antigone di Sofocle fu una vera gioia perché da ragazzo – in quanto nipote del filosofo Moses Mendelssohn – aveva ricevuto una accurata educazione umanistica, che gli aveva permesso di scoprire le opere dei grandi drammaturghi greci nella lingua e con i ritmi originali. Nel 1841 un entusiasta Mendelssohn scrisse al suo amico Johann Gustav Droysen: «I versi e i ritmi di Sofocle sono così musicali che non ho nessun bisogno di considerare le singole parole. Mi basta scrivere la musica secondo il ritmo originale e il coro è fatto». Registrato nel 2009 in occasione del secondo centenario della nascita di Mendelssohn, questo disco consente di scoprire un lato quasi sconosciuto della produzione di un compositore di cui molti presumono – a torto – di conoscere tutto. Registrazione live effettuata nella Sala Grande del Nuovo Gewandhaus di Lipsia.

Figlio di un violinista tedesco e di una pianista giapponese, Jun Märkl ha iniziato a studiare gli strumenti dei genitori, per passare però ben presto alla direzione d'orchestra. Dal 2007 Märkl è direttore principale dell'Orchestra Sinfonica della MDR.
  • Felix Mendelssohn Bartholdy Cover

    Compositore tedesco. Le vicende biografiche. Di famiglia colta e agiata, visse a Berlino dal 1811, ricevendo un'accuratissima educazione letteraria e musicale e rivelando doti di fanciullo prodigio. Da C.F. Zelter, suo maestro e direttore della Singakademie, apprese ben presto ad amare Bach e i classici della musica sacra. Nel 1821 divenne amico del vecchio Goethe; conobbe Weber e nel 1825, durante un viaggio a Parigi, Meyerbeer e Cherubini. Dal 1827 al '29 frequentò l'università di Berlino e nel 1829 esordì come direttore riesumando la Passione secondo Matteo; l'esecuzione segnò l'inizio della rivalutazione di Bach, allora quasi dimenticato. Nello stesso anno compì un viaggio in Inghilterra e Scozia, nel 1830 in Italia (Venezia, Firenze, Roma, Napoli), ricevendone profonde impressioni. Nel... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali