Categorie

Luca Ragagnin

Collana: Formelunghe
Anno edizione: 2014
Pagine: 469 p. , Brossura
  • EAN: 9788861100992
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    chiara

    14/01/2015 20.15.22

    Romanzo ipnotico, scrittura magnifica, vertiginosa, profonda, sempre fluida. Ragagnin sembra guardare il mondo con la lente di ingrandimento per poi (ri)comporlo sotto i nostri occhi con una creatività linguistica incredibile. Bellissimo.

  • User Icon

    claudio barti

    20/11/2014 12.00.04

    L'ho comprato per caso, attratto dalla copertina (bellissima) e dalla quarta, e l'ho letto tutto d'un fiato: un romanzo splendido, visionario, iperbolico. Ogni descrizione una finestra su un mondo, un libro, un grande autore; ogni divagazione un viaggio da godersi, lentamente, come un buon bicchiere di vino; i personaggi (reali e non) e i trattati esilaranti. Commovente e ironico; sofisticato e avvolgente. Insomma puro piacere per l'anima. Per chi crede che nei libri la trama sia anche tutto quello che va oltre i fatti, e che c'entri anche il modo di raccontarla: assolutamente da non perdere.

  • User Icon

    Lucrezia

    20/11/2014 09.23.08

    Romanzo profondo e divertente, che fa riflettere con e sulla letteratura. Mi aveva attirato per la bella copertina, si è rivelato anche una buona lettura.

  • User Icon

    Astolfo

    18/11/2014 20.36.06

    Un gran bel romanzo che racconta in maniera viva, molto divertente e a tratti surreale la vita delle librerie e dei libri, attraverso le avventure di uno studente universitario alla fine degli anni '80, un po' matto e solitario, ma con una grande passione: leggere, tanto che alcuni personaggi dei più grandi romanzi della letteratura prendono forma e vita nella sua mente e ne indirizzano le scelte. Insomma, consigliato!

  • User Icon

    Massimo Gatta

    18/11/2014 10.39.15

    Prolisso e pretenzioso. Diffidate di chi si autodefinisce "virtuoso della parola", e delle 469 pagine almeno della metà se ne farebbe tranquillamente a meno. Peccato. Libro acquistato con le migliori intenzioni, è infatti un libraio il protagonista (categoria alla quale sono molto legato) che però si disperde in lande discorsive, in abissi descrittivi, in sterminate lungaggini letterarie che tolgono sugo alla vicenda. Il punteggio basso è comunque un augurio affinché nel prossimo libro ci sia una bonifica radicale del surplus linguistico.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione