Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

copertina

L' arciere del re

Bernard Cornwell

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Lidia Perria
Editore: RL Libri
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 500 p., Brossura
  • EAN: 9788846203571

€ 7,00

Venduto e spedito da Fahrenheit 451

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Siamo a metà del XIV secolo e l'Europa è minacciata da spaventosi venti di guerra: Francia e Inghilterra stanno infatti per scatenare la guerra dei Cent'anni. Il villaggio del giovane Thomas Hookton è stato saccheggiato da mercenari bretoni capitanati dall'Harlequin, misterioso cavaliere franco. Figlio naturale del prete del villaggio, ucciso durante il saccheggio, Thomas promette a Dio di recuperare la santa reliquia di San Giorgio, la lancia con cui il santo uccise il drago. È un voto che porterà il giovane molto lontano: protetto solo dalla sua integrità, e da una straordinaria abilità con l'arco, affronterà un mondo nuovo abitato da feroci cavalieri, donne belle ma pericolose, principi e sovrani vendicativi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,63
di 5
Totale 30
5
22
4
5
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessandro

    05/05/2018 07:51:48

    Il mio primo romanzo storico medievale e assolutamente uno dei migliori che abbia letto. Un libro eccezionale. Con una trama avvincente e scorrevole e una ricostruzione storica e militare semplicemente straordinaria e ricca di dettagli. Il tutto è così intrigante, realistico e concreto che sembra di combattere al fianco di Thomas. Non fatevi ingannare dalla parola “romanzo”, di fatto permette d’imparare sulla Guerra dei Cent’Anni molto più dei libri scolastici e in modo molto più accurato. Punto di forza di quest’opera, e dell’intera trilogia, è l’ottimo protagonista. Thomas di Hookton, infatti, non è un cavallerie, come ci si aspetterebbe da un eroe medievale, bensì uno dei letali arcieri inglesi. Un’ottima scelta, che aiuta a comprendere la netta superiorità bellica inglese nella fase iniziale della Guerra dei Cent’anni. E questo è particolarmente evidente nell’eccellente e avvincente, anche se lievemente romanzata, Battaglia di Crecy (prova dell’inevitabile fine dell’era della cavalleria). L’intera realtà degli arcieri dall’arco lungo è estremamente interessante: gli archi e le frecce, la loro “preparazione”, la contrapposizione tra arcieri inglesi e balestrieri genovesi. Oltre a lui poi ci sono molti altri personaggi, tutti ben caratterizzati e intriganti. Molto apprezzata la nota storica finale.

  • User Icon

    Berserk

    08/02/2006 14:44:13

    Cornwell riesce a calarti nel campo di battaglia, ottimi i dettagli storici. La storia di Thomas, è sicuramente coinvolgente. A mio avviso degno di nota il fatto che Thomas non sia uno "stinco di santo".

  • User Icon

    Snowolf

    09/01/2006 15:44:22

    Libro entusiasmante inserito in un contesto storico ben ricostruito,ottima la struttura dei vari personaggi. Grande profondità data dall'autore alle scene ricco di particolari un gran gran bel libro

  • User Icon

    Barolo72

    01/09/2005 22:58:13

    Bello ! Veloce ! Avvincente !

  • User Icon

    Fioravante D'Assisi

    12/06/2005 16:54:43

    Sarò di parte, però questo tipo di lettura suscita in me grandissime emozioni. La trama è veramente coinvolgente ed i personaggi intrecciano le loro storie in modo veramente avvincente. Appena riesco a trovarli (li ho già ordinati) leggerò anche i due volumi del seguito. FORZA THOMAS!!!

  • User Icon

    marco ambrosino

    19/04/2005 18:40:55

    FANTASTICO ,cornwell é il mago dell'avventura con questo libro vi innamorerete presto di lui buona lettura

  • User Icon

    Francesco

    03/04/2005 22:48:14

    Spettacolare! Io non sono uno che legge molto ma da quando ho conosciuto questo autore non faccio altro che leggere i suoi libri..veramente bravo!

  • User Icon

    Ruska

    07/02/2005 09:59:37

    Molto bello!Da apprezzare soppratutto le pagine conclusive del libro dove l'autore fà la distinzione fra gli eventi reali della guerra dei cent'anni e gli eventi da lui inventati.

  • User Icon

    claudio g.fava

    30/01/2005 12:32:41

    Ho letto con curiosità, e stupore, i commenti entusiastici dei vostri lettori. Cornwell è ricco di voglia angloirlandese americanizzata di lavorare con scorrevole , anche se non elegantissima, tenacia, inoltre è informato e immaginoso quanto basta (meglio "Sharpe", ovviamente più collaudato). Ma essi avranno mai letto non dico Dumas padre o "Capitan Fracassa" ma almeno il Raphael Sabatini di "Scaramouche" e "La congiura di Scaramouche" ? Molti saluti a tutti.

  • User Icon

    carolina

    19/01/2005 11:49:15

    Cornwell ci trasporta sui campi di battaglia come per magia. Da leggere!!!!

  • User Icon

    roby

    29/12/2004 18:40:42

    stupendo!!!cornwell è un mago con la penna, riesce a immergere il lettore in atmosfere straordinarie e coinvolgenti!!!

  • User Icon

    giulio da napoli

    29/11/2004 22:50:56

    scriitori bravi come lui sono pochi, riesce ad incollarti alle pagine...semplicemente FAVOLOSO!

  • User Icon

    Valentina di Asola

    18/11/2004 14:51:56

    Non era bello...era a dir poco magnifico, straordinario, sbalorditivo e non so più che aggettivi usare! Thomas?! delizioso e intrigante personaggio!

  • User Icon

    antonio

    29/10/2004 18:51:42

    Brillante, stupefacente, inebriante. Bernard Conwell riesce sempre ad incollarmi alla pagina è il miglior scrittore di romanzi medioevali.

  • User Icon

    Giorgio da Ragusa

    25/02/2004 12:04:39

    Uno dei più bei libri mai scritto. Il racconto è talmente entusiasmante che sembra di combattere insieme al protagonista. Complimenti Bernard.

  • User Icon

    ettore

    14/12/2003 22:58:51

    buon romanzo d'avventure... azione e grandi battaglie... voto: 7

  • User Icon

    Kailin

    14/08/2003 09:20:13

    Molto ben scritto: nella battaglia finale sembra di esserci. Una domanda pero' sorge spontanea.....c'e' o ci sarà un seguito??? Spero di si..

  • User Icon

    Noemi

    12/08/2003 19:38:26

    Bellissimo!un libro avventuroso che lascia col fiato sospeso!l'unico motivo del 4 è data dalla fine che penso(e spero) sottintende una continuazione e quindi mi lascia un senso di incompletezza.Come far apprendere la storia medioevale in un modo diverso?Basta leggere questo libro!Si imparano fatti, stili di vita, usanze,etc.Cornwell è veramente bravo e non a caso riceve elogi anche da un altro grande scrittore: Wilbur Smith.

  • User Icon

    Lorenzo

    05/06/2003 13:00:38

    splendido! uno dei piu bei libri di cornwell, ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine, descrive le battaglie in modo che più realistico non si può e fa quasi rimpiangere di averlo finito. FANTASTICO

  • User Icon

    ivan

    16/03/2003 11:43:05

    dopo aver letto questo libro,sono corso in libreria a cercare altre opere di Bernard,il mio autore preferito da oggi in poi.

  • User Icon

    Elix

    05/12/2002 17:03:27

    Molto bello anche se l'inizio è un pò lento, come quasi tutti i libri di Bernard Cornwell. La ricostruzione delle battaglie è talmente reale che sembra di esserci in mezzo.

  • User Icon

    Roberto da Verona

    21/07/2002 13:08:01

    Il primo libro che leggo di Cornwell. La passione per gli arcieri inglesi c'era già, ma con questo libro tutto il medio evo diventa interessante e la curiosità ti invita ad approfondire tutti gli aspetti di quel meraviglioso (seppur crudele) periodo storico. Bravo Bernard!

  • User Icon

    andrea pesci

    01/07/2002 12:25:55

    si tratta di un romanzo veramente coinvolgente, e dopo averlo letto capisco perfettamente perchè Wilbur Smith esalti tanto le doti dell'autore. Credo sia un'ottimo rifugio letterario per gli amanti dei grandi eventi storici, che in questi romanzi possono entrare nel dettaglio degli avvenimenti quasi li vivessero in prima persona. aspetto impaziente il seguito della storia, desidererei ricevere l'elenco completo dei suoi romanzi, e lo pregherei di non scrivere più libri come stonhenge, che ritengo lento, banale e troppo confusionario nell'insieme per essere più chiaro e inoffensivo direi pesante e stancante, un'ottimo sonnifero per le notti difficili.

  • User Icon

    GANDALF

    28/05/2002 20:10:28

    IL LIBRO E' MOLTO APPASSIONANTE FORZA THOMAS DI HOCKTON !!!!!

  • User Icon

    Stephanenko O'Hara

    17/03/2002 01:28:46

    Una storia intrigante all'ultimo respiro... Thomas è un eroe con la "E" maiuscola! Tuttavia, ecco il motivo del 4/5, è inevitabile il confronto con Derfel Cadarn... e mi dispiace, ma Derfel aveva qualcosa in più, ma sono sicuro che nei romanzi a seguire Thomas entrerà ancora di più nel mio cuore! Ve lo consiglio!

  • User Icon

    Leonardo

    27/02/2002 09:34:47

    Splendido, dopo Wilbur Smith è il mio autore preferito. Splendida la ricostruzione della battaglia finale. Sembrava di essere li.

  • User Icon

    govanni

    20/02/2002 14:50:41

    molto bello, é uno degli autori piÙ bravi del mondo

  • User Icon

    Marco

    20/02/2002 14:47:30

    molto bello, perfetto ,impeccabile é il mio autore preferito

  • User Icon

    roberto veroli

    17/02/2002 13:04:48

    Affascinante e pieno di inprevisti che ti chiedono una lettura veloce per scoprire la fine della storia

  • User Icon

    Barbara

    18/12/2001 11:15:16

    Buona la ricostruzione storica, soprattutto delle battaglie, che sono quasi visive. La storia è un po' un pretesto, sebbene la vicenda del protagonista, con un pizzico di mistero, sia abbastanza avvincente.

Vedi tutte le 30 recensioni cliente
  • Bernard Cornwell Cover

    Bernard Cornwell, dopo aver lavorato per anni alla BBC, si è dedicato alla narrativa e, oltre alla serie di romanzi avventurosi ottocenteschi incentrati sul personaggio di Sharpe (I fucilieri di Sharpe, La sfida della tigre, Assalto alla fortezza, L'eroe di Trafalgar, Sharpe all'attacco, Le aquile di Sharpe e L'oro di Sharpe), pubblicati da Longanesi, ha scritto moderne avventure di mare (Scia di fuoco e Figlia della tempesta).Ha trovato la più fortunata delle sue ispirazioni nelle saghe di avventure medioevali. Dopo la trilogia di L'arciere del re (Longanesi, 2001), Il cavaliere nero (Longanesi, 2003) e La spada e il calice (Longanesi, 2004), ha dato vita a un'appassionante epopea ambientata tra l'Inghilterra e i mari del Nord durante il primo medioevo: L'ultimo re (2006), Un... Approfondisci
Note legali