Ariel. Testo spagnolo a fronte. Ediz. critica - José Enrique Rodó - copertina

Ariel. Testo spagnolo a fronte. Ediz. critica

José Enrique Rodó

0 recensioni
Scrivi una recensione
Curatore: A. Cancellier
Editore: Sette Città
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 15 ottobre 2017
Pagine: 218 p., Rilegato
  • EAN: 9788878537675
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

José Enrique Rodó (Montevideo 1871-Palermo 1917), con "Ariel", intende incoraggiare una formazione integrale, il valore sociale della cultura, l'eroismo nell'azione, l'originalità, la speranza, il senso della bellezza, l'etica del lavoro, l'entusiasmo, la libertà, la tolleranza, la solidarietà, la fede utopica, l'armonia, l'ideale disinteressato, la delicatezza... contro l'arrivismo, l'interesse materiale, l'utilitarismo, il pensiero unico, la globalizzazione disumanizzata, l'imitazione unilaterale e servile, il trionfo della massa sull'individuo. La mediocrità che livella. Per la vigenza e l'universalità del suo messaggio, "Ariel" (1900) oggi è urgente e più necessario che mai. Per il centenario della morte di Rodó, maestro della gioventù d'America, viene ripubblicata la prima traduzione italiana, con testo a fronte e, pensando a un pubblico più ampio che si possa muovere nella fitta trama intertestuale di rimandi e di segni, con un apparato di note raddoppiato rispetto all'edizione del 1999. Presenta l'edizione José Luis Abellán.
  • (Montevideo 1872 - Palermo 1917) scrittore e saggista uruguayano. Studioso e ammiratore di H. Taine e di E. Renan, nel saggio Ariele (Ariel, 1900) contrappose all’empirismo e alla civiltà tecnologica degli Stati Uniti una cultura fondata sugli ideali dell’umanesimo e dell’individualismo. Sviluppò poi il suo pensiero in Motivi di Proteo (Motivos de Próteo, 1909) e in altre opere di saggistica filosofica (tra positivismo e bergsonismo) e di critica letteraria. Il suo stile, vigoroso ed elegante, di matrice modernista (? modernismo) e la sua predicazione, cristiana e classica insieme, hanno avuto grande influenza sulla cultura latino-americana contemporanea. Approfondisci
Note legali