Editore: Einaudi
Anno edizione: 2017
Pagine: 168 p., Brossura
  • EAN: 9788806231125
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Per la prima volta, questo libro offre al lettore un esauriente resoconto delle complesse vicende della presenza e fortuna della filosofia di Aristotele dalla sua morte, nel 322 a.C., fino alla tarda antichità.

Per Dante Aristotele era «il maestro di color che sanno» e il filosofo per eccellenza. Eppure nell'antichità una simile ammirazione non fu condivisa da tutti e, nei secoli successivi, il filosofo riuscì a imporsi solo dopo molto tempo, alla fine di un contrastato processo di assimilazione. Il volume, che combina divulgazione e ricerca avanzata, si sofferma su alcuni aspetti fondamentali, quali l'apparente assenza della filosofia aristotelica dai dibattiti dell'età ellenistica, il ritorno ad Aristotele nel I secolo a.C., l'aristotelismo di Alessandro di Afrodisia, l'appropriazione e integrazione del pensiero di Aristotele nel platonismo tardoantico. Tra i temi esplicitamente affrontati vi sono il presunto declino del Peripato ellenistico, il ruolo di Andronico di Rodi nella formazione e trasmissione del corpus aristotelico, la presenza del grande filosofo negli scritti pseudo-pitagorici e il contributo di Porfirio alla trasmissione di Aristotele alla tarda antichità. Ne emerge non solo la ricchezza della filosofia che ci ha lasciato Aristotele, ma anche la singolarità del suo progetto, che non ha precedenti né veri e propri successori nel mondo antico.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,00 €)

 
 
 
Indice

Introduzione

I. L'età ellenistica
Rivali di scuola - Epicuro - I primi stoici - La biologia di Aristotele in età ellenistica - Il Peripato ellenistico

II. L'età postellenistica: la tradizione peripatetica
La riscoperta degli scritti di Aristotele e l'«edizione» di Andronico di Rodi - Due peripatetici del I secolo a.C.: Boeto di Sidone e Senarco di Seleucia - L'etica peripatetica nel I secolo a.C. - Il trattato Sul cosmo attribuito ad Aristotele - La scuola peripatetica nel II secolo d.C.: Alessandro di Afrodisia

III. L'età postellenistica: oltre la tradizione peripatetica
Il platonismo nel I secolo a.C.: Antioco di Ascalona ed Eudoro di Alessandria - Aristotele nei trattati pseudo-pitagorici - La teoria delle passioni di Plutarco di Cheronea - Aristotele nei manuali di filosofia platonica: Alcinoo e Apuleio - Aristotele e la Stoa media e imperiale

IV. La tarda antichità
Porfirio interprete di Aristotele - Giamblico - La scuola di Atene - La scuola di Alessandria

V. Aristotele alla luce dell'aristotelismo
Una lettura selettiva: la biologia - Il caso della logica: la costruzione dell'Organon - La noetica di Aristotele e la dottrina dell'intelletto agente - Epilogo

Bibliografia
Fonti
Indici