Arrivano i bersaglieri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Luigi Magni
Paese: Italia
Anno: 1980
Supporto: DVD
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,81 €)

Nella Roma sconvolta dalla conquistata dai bersaglieri, nella casa di un nobile principe si consuma la tragica vicenda di un tradimento che porterà alla morte accidentale del padrone di casa.
3,5
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    riccardo narducci

    14/09/2011 11:37:45

    film carino e ben ricostuito, anche la figura di papa pioIX è ben narrata, cosi come la vicenda della breccia

  • User Icon

    RAFFAELE BRACALE

    09/02/2005 18:13:51

    Film godibilissimo sapientemente, al solito ,diretto da un Luigi Magni in ottima forma,film che però fa rimpiangere il fatto che Magni non abbia ancora posto mano al 1860 per narrarcelo, da par suo, al di là della bolsa leggenda risorgimentale, ma che fa sperare che prima o poi ci sarà un produttore che permetterà al regista romano di fare un film antirisorgimentale e filo borbonico... Tutti bravi gli attori da Tognazzi a Colli da Giovanna Ralli a Pippo Franco una volta finalmente libero dalla macchietta e vero attore. Una piacevolessima sorpresa la giovanissima Grifeo; da applauso lo zuavo Mezzogiorno; un po' troppo accademico il bersagliere Enrico Papa.

  • Produzione: IIF Home Video, 2004
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Ugo Tognazzi Cover

    "Attore e regista italiano. Di umili origini, frequenta il teatro in maniera dilettantesca, prima di intraprendere una carriera di successo nella rivista, abilissimo nel cucirsi addosso i panni di macchiette occasionali e di caricature fulminanti. Il sodalizio con R. Vianello gli apre le porte della televisione di stato in Un, due, tre (1954-59), fortunato programma televisivo che raccoglie scenette e parodie incentrate esclusivamente sulla coppia di comici – perfetti nello scambio di battute e complementari nei tipi, azzimato e svagato Vianello, terrigno e fisico T. – destinato a una conclusione anticipata a causa dell'irriverenza di uno sketch sull'allora presidente della repubblica Gronchi. Chiusa all'improvviso l'esperienza televisiva, si può dedicare maggiormente al cinema, dove è attivo... Approfondisci
  • Giovanna Ralli Cover

    Attrice italiana. Esordisce giovanissima sul grande schermo con I bambini ci guardano (1943) di V. De Sica, ma sono gli anni ’50 a donarle la popolarità grazie a ruoli di popolana dalla bellezza fresca e spontanea a lei congeniali. Si cimenta quasi sempre nella commedia, ma in qualche raro caso accetta ruoli drammatici sfoggiando buone doti interpretative. La si ricorda irruente e briosa nel divertente Racconti romani (1955) di G. Franciolini, determinata e coraggiosa nei drammatici Il generale Della Rovere (1959) e Era notte a Roma (1960) di R. Rossellini, intensa militante comunista nel grottesco La vita agra (1963) di C. Lizzani, ironica parvenue nella commedia C’eravamo tanto amati (1974) di E. Scola. Dalla fine degli anni ’70 abbandona quasi totalmente il cinema per dedicarsi al teatro,... Approfondisci
Note legali