L'arte del violino vol.3

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Pietro Locatelli
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Arts Red Line
Data di pubblicazione: 1 giugno 2004
  • EAN: 0600554730929
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 12,90

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Concerto N. 7 Si Bemolle Maggiore: Andante (Locatelli)
2
Concerto N. 7 Si Bemolle Maggiore: Largo (Locatelli)
3
Concerto N. 7 Si Bemolle Maggiore: Allegro (Locatelli)
4
Concerto N. 8 Mi Minore: Andante (Locatelli)
5
Concerto N. 8 Mi Minore: Largo (Locatelli)
6
Concerto N. 8 Mi Minore: Allegro (Locatelli)
7
Concerto N. 9 Sol Maggiore: Allegro (Locatelli)
8
Concerto N. 9 Sol Maggiore: Largo (Locatelli)
9
Concerto N. 9 Sol Maggiore: Allegro (Locatelli)
  • Pietro Locatelli Cover

    Violinista e compositore. Allievo di Corelli a Roma, tenne numerosi concerti nei principali centri europei, stabilendosi poi ad Amsterdam nel 1729. Ebbe un'importanza decisiva per lo sviluppo della tecnica violinistica, ponendosi tra i più diretti predecessori di Paganini specie nei 24 Capricci ad libitum, contenuti nell'Arte del violino op. 3, raccolta pubblicata ad Amsterdam nel 1733. In essi si nota una dilatazione fin allora impensabile del registro del violino, un uso costante di difficili note doppie e di colpi d'arco di nuova ideazione. In altre opere strumentali egli mostra di padroneggiare le forme allora correnti e di essere dotato di un notevole talento melodico. La sua produzione comprende: una Sinfonia per l'esequie della sua donna; 12 Concerti grossi a quattro e a cinque con... Approfondisci
  • Arturo Bonucci Cover

    Violoncellista. Concertista affermato, insegnò all'Accademia chigiana di Siena e a quella di Santa Cecilia di Roma; con P. Carmirelli fondò il Quintetto Boccherini, con lo scopo di diffondere in Europa le musiche del compositore. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali