L' arte di Riccardo Muti e la Musa platonica

Giovanni Reale

Editore: Bompiani
Collana: PasSaggi
Edizione: 2
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 9 marzo 2005
Pagine: 173 p., Brossura
  • EAN: 9788845233678
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Usato su Libraccio.it - € 4,32

€ 4,32

€ 8,00

4 punti Premium

Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alessandro

    04/06/2011 13:39:26

    Non ho letto il libro, ma credo che citare Abbadono e Sinopoli a proposito di Muti sia come citare Besson e Tavernier per demolire Fellini. Muti non solo è il più complesso e profondo direttore vivente, ma è uno dei pochi uomini di cui l'Italia non debba vergognarsi.

  • User Icon

    Anna

    14/03/2011 10:06:47

    Esilarante! Alcuni passi sono assolutamente tirati per i capelli e, proprio per questo, muovono alla grassa risata. Sicché anche questo librino ha un suo dignitoso "perché". Non si contano gli innumerevoli refusi

  • User Icon

    lorenzo

    27/07/2007 10:44:52

    concordo quasi pienamente con Alberto tranne che sul riferimento alla Musa spenta di Muti: per spegnersi avrebbe dovuto essere accesa... quando mai lo è stato? Un grande come G.Reale avrebbe probabilmente fatto meglio a rivolgersi a suoi pari come Sinopoli(quando era vivo) o Chailly o, pur con qualche riserva, ad Abbado. Questo libro resta effettivamente una forzatura perchè non potendo alzare Muti abbassa la Musa platonica...

  • User Icon

    Alberto

    18/03/2005 12:50:24

    Mi pare un libro un po' forzato: descrivere l'arte di Muti paragonandolo alla teoria di Platone è difficile e Reale pare disperdersi un po'... E poi, Reale non dice un fatto inoppugnabile: la Musa di Muti si è spenta da un bel po', e prova ne sia quell'orrendo Trovatore 2000 - 2001.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione