Aspetta l'inverno - Francesco Aloe - ebook

Aspetta l'inverno

Francesco Aloe

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 784,83 KB
Pagine della versione a stampa: 252 p.
  • EAN: 9788893233361
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Estate 2014. I Mondiali di calcio, una Bologna piovosa ma torrida già a giugno. Un giovane scrittore che cerca di sfuggire all’afa del suo minuscolo appartamento di San Lazzaro andandosene in giro per la città, senza meta. Un vecchietto che staziona, come tanti, su una panchina. L’incontro, le parole del vecchio al giovane: strane, surreali, misteriose. Comincia così il nuovo romanzo di Francesco Aloe, già autore del toccante "L’ultima bambina d’Europa". Un intreccio di generi, fra il noir e la commedia surreale, che stupisce per la freschezza inventiva, le sospensioni liriche e il senso di mistero. Il tutto sotto l’affettuosa tutela di un nume quale Gustavo Rol, il grande sensitivo torinese che affascinò, tra gli altri, Albert Einstein, Mussolini, Federico Fellini, e la cui figura aleggia benevolmente sulla storia dei protagonisti, conducendola verso imprevedibili orizzonti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alexandra

    08/07/2019 09:03:33

    Aspettavo con trepidazione il nuovo romanzo di Aloe dopo aver letto due volte L'ultima bambina d'Europa, libro che ho amato e che considero un capolavoro della nostra letteratura. Quando ho letto la trama di Aspetta l'inverno ero sinceramente preoccupata, così diverso dal precedente. Invece l'ho divorato, la suspense che crea Aloe mi coinvolge sempre anima e corpo. Che modo unico di manipolare il mistero! Che storia assurda che ha scritto! Uno scrittore che continua a essere tra i più sottovalutati di sempre e un libro che dovrebbe diventare una serie tv.

  • User Icon

    alessandra r.

    03/07/2019 13:33:49

    Bello! Ambientato nella mia San Lazzaro ( Bologna ), scelto all’inizio solo o quasi per quello, sono invece rimasta piacevolmente sorpresa. Ho imparato chi fosse Gustavo Rol e la trama scorre bene, e ti coinvolge in crescendo fino al finale che non svelerò. Si vede che all’autore è piaciuto un sacco 22/11/63 di King, molti riferimenti da un certo punto in poi.Tre stelle e mezzo. Leggerò altro di Aloe.

Note legali