Aspettami stasera (DVD)

Meet Me After the Show

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Meet Me After the Show
Regia: Richard Sale
Paese: Stati Uniti
Anno: 1951
Supporto: DVD

33° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Musicali

Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 10,34 €)

Jeffrey James, di professione regista, conosce a Miami Dalilah, una soubrette di un piccolo locale, e se ne innamora. I due si trasferiscono a New York e si sposano. La ragazza furoreggia sulle scene di Broadway, mietendo un successo dopo l’altro. Quando, però, Dalilah scopre che la finanziatrice della nuova rivista è una donna, viene presa dalla gelosia. Quanto dureranno le nubi di temporale tra i due sposi?
  • Produzione: Cinema e Cultura, 2019
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 87 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: No
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Betty Grable Cover

    "Propr. Elisabeth Ruth G., attrice statunitense. Quattordicenne ragazza del coro in Whoopee (1930) di T. Freeland, ballerina di fila per B. Berkeley in Il re dell'arena (1932) di L. McCarey, per tutti gli anni '30 è briosa comprimaria della coppia F. Astaire/G. Rogers nei musical rko (Cerco il mio amore, 1934; Seguendo la flotta, 1936, di M. Sandrich). Lasciata la rko per il varietà insieme al marito J. Coogan, è richiamata dalla Paramount (Ritmi a scuola, 1938, di R. Walsh). È tuttavia la Fox a fornirle l'occasione di scalare le vette del musical, rimpiazzando A. Fraye in un ruolo da protagonista nello sfolgorante Technicolor di Notti argentine (1940) di I. Cummings, e affiancandola nello scanzonato Una notte a Broadway (1940) di W. Lang. Nel musical sfarzoso, in quello sdolcinato (Appuntamento... Approfondisci
  • Rory Calhoun Cover

    Nome d'arte di Francis Timothy McCown poi Francis Durgin, attore statunitense. Dopo mille occupazioni e il riformatorio, viene notato da A. Ladd. A Hollywood, dalla metà degli anni '40, è protagonista di decine di western di serie B, spesso in coppia con Y. De Carlo (tra cui lo sfavillante Il marchio del bruto, 1956, di J. Sherwood), restando star di second'ordine e seguendo il declino del genere negli anni '60. Visibile anche in produzioni italiane – impersona Dario in Il colosso di Rodi (1961) di S. Leone e un improbabile Marco Polo dal piglio yankee nell'omonimo film (1962) di P. Perotti e H. Fregonese – affida la propria notorietà soprattutto a serial televisivi, tra cui The Texan (1958-60) e Capitol (1982-87). Approfondisci
Note legali