Aspettando l'alba e altri racconti - Mario Rigoni Stern - copertina

Aspettando l'alba e altri racconti

Mario Rigoni Stern

Scrivi una recensione
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 giugno 2005
Pagine: 144 p., Brossura
  • EAN: 9788806176563
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,13

€ 9,50

5 punti Premium

Nuovo - attualmente non disponibile

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

I racconti che compongono questo libro hanno una doppia anima: guerra e natura si alternano in un contrappunto che la scrittura di Rigoni sa modulare con verità. Così, accanto alla storia di Romedio e della sua mula che salvarono decine di feriti in Russia, o a quella di una bottiglia di grappa nascosta in una trincea da un soldato nel 1917, e ritrovata trent'anni dopo, o ancora a quella di un ritorno, dopo sessant'anni, sul luogo della sofferenza e della morte - il Lager 1B, in Polonia - trasformato in un impossibile paesaggio bucolico, possono trovare posto due piccoli caprioli che si avvicinano alle case in cerca di cibo e di riparo, una lepre inseguita nel bosco, la legna messa da parte per l'inverno o per chi verrà dopo di noi.
4,4
di 5
Totale 4
5
2
4
1
3
1
2
0
1
0
  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    25/08/2014 09:48:23

    I racconti di questa raccolta presentano una doppia anima, cioè quella della guerra e quella della natura, che a volte si alternano, mentre altre finiscono con l'incontrarsi, fondendosi in uno scritto che ben in equilibrio le ricomprende. In ogni caso sembrano tante pietruzze pazientemente raccolte e accostate che vanno ad arricchire, come un mosaico, il mausoleo della memoria edificato con pazienza e con passione da Mario Rigoni Stern. Mario Rigoni Stern è un grande scrittore, uno dei più grandi del nostro paese, sincero fino all'estremo; con questa raccolta ci consegna il suo testamento di uomo che, nei travagli di una vita massicciamente influenzata dalla guerra, ha saputo trovare una via di fuga dall'orrore e con essa è pervenuto a un senso umano, ma anche mistico, dell'esistenza. In queste pagine che vanno vestendosi di toni crepuscolari c'è tutta la consapevolezza che il tempo sta per finire, ma non ci sono né dolore, né rabbia, anzi c'è una profonda serenità, proprie di chi, soddisfatto del suo lungo cammino che volge al tramonto, sa che la prossima alba sarà la più luminosa e che porterà un'infinita tanto attesa pace. Imperdibile.

  • User Icon

    cesare

    23/07/2013 14:12:09

    Una raccolta di ricordi dell'autore, come scrive zombie49. Degno erede di "Il sergente nella neve" e "Ritorno sul Don". Riporta alla mente paesaggi ed emozioni ormai dimenticati, e dà spunto per riflettere a quanti futuli siano i bisogni che al giorno d'oggi riteniamo essenziali. Un libro che ho apprezzato molto.

  • User Icon

    zombie49

    06/05/2009 04:14:06

    Raccolta di racconti in due parti. La prima è dedicata ai ricordi di guerra e di prigionia: l’alpino che con la sua mula e una slitta ha salvato molti compagni dalla morte x assideramento, una bottiglia nascosta in una trincea da un fante della guerra ’15-18 e ritrovata dopo 30 anni, il ritorno al lager della prigionia in Polonia dove tutto è cambiato, anche la denominazione dei luoghi, le lettere dal fronte. La seconda parte ritorna ai temi della vita semplice di paese, il bosco e i suoi animali, caprioli e lepri, la storia di un cane da caccia e di un oste poeta. Racconti semplici, quelli di M. Rigoni Stern, frammenti di ricordi di uomo che vive serenamente in comunione con la natura e in essa riesce a sopportare il peso dei ricordi più dolorosi.

  • User Icon

    Erik

    10/07/2008 16:33:22

    Consigliato a tutti coloro che vogliono imparare qualcosa di più sulla vita e sul suo grande valore, oggi spesso disprezzato e sommerso dalle logiche immonde e perverse del marketing. Il testamento di un grandissimo uomo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Mario Rigoni Stern Cover

    Scrittore italiano. Esordì con Il sergente nella neve (1953), una delle più notevoli testimonianze letterarie della seconda guerra mondiale, alla quale l’autore partecipò con gli alpini sul fronte russo. Dopo anni di silenzio Rrigoni Stern è tornato alla narrativa con i racconti Il bosco degli urogalli (1962) e i romanzi La guerra della naia alpina (1967), Quota Albania (1967), Ritorno sul Don (1973), Storia di Tönle (1978, premio Campiello), emblematica biografia di un solitario montanaro durante la grande guerra, uno dei suoi esiti più alti. Successivamente, accanto a nuovi romanzi, L’anno della vittoria (1985) e Amore di confine (1986), lo scrittore ha pubblicato diverse opere che testimoniano di una sua crescente adesione al mondo della... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali