Gli aspetti irrilevanti

Paolo Sorrentino

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 29 novembre 2016
Pagine: 274 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804669296
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 11,88
Descrizione
Partendo dai ritratti del fotografo Jacopo Benassi, Paolo Sorrentino immagina l'esistenza delle persone immortalate, senza conoscere i loro nomi, le loro generalità, che cosa facciano o abbiano fatto.

Ci sono due tipi di passione.
Una non mi piace, l'altra non m'interessa.


Cosa hanno in comune la vita di Elsina Marone, miliardaria, impareggiabile ancheggiatrice e una breve esperienza da pilota di Formula 1, e quella di Salvatore Varriale detto (dai nemici) 'a Libellula, boss della camorra nascosto (dagli amici) in uno scantinato del casertano? E quelle di Peppino Valletta, romantico cantante di piano-bar, che vive per il figlio disabile, e di Linda Giugiù, imbattibile, o quasi, al tavolo da poker? O ancora quelle di Aristide Perrella, inesorabile e mostruosa forza della natura, di Donna Emma, perfida viceportiera in un signorile stabile sulla panoramica di Napoli, di Girolamo Santagata, "avvocato romano e misantropo internazionale", di Enza Condé, scienziata di fama planetaria, di Marco Valle, bolognese e taciturno, e di Settimio Valori, "infaticabile patrocinatore di se stesso e uomo di sconcertante banalità"? Hanno in comune che sono, appunto, vite. E come ogni vita sono composte di tutte le cose che ci sembrano decisive e non lo sono, di sparuti momenti di felicità e abissi di dolore, di una apparente monotonia rotta da squarci di luce e grazia, da illuminazioni improvvise, da migliaia di aspetti forse irrilevanti ma non per questo secondari. Partendo dai ritratti del fotografo Jacopo Benassi, Paolo Sorrentino immagina l'esistenza delle persone immortalate, senza conoscere i loro nomi, le loro generalità, che cosa facciano o abbiano fatto. E il risultato è un libro eccezionale, in cui Sorrentino è straordinario nella capacità di alternare i registri e i contenuti, passando nel giro di una frase dal dolore al riso, dalla commozione all'ironia, raccontando senza soluzione di continuità storie d'amore, di solitudine e di amicizia, commedie, melodrammi, tragedie e farse. I personaggi del libro si dispongono così l'uno accanto all'altro e sembrano interagire a distanza, come le figure che compongono un grande, meraviglioso affresco il cui soggetto è la vita stessa, figure non indispensabili se prese singolarmente ma fondamentali all'armonia e alla forza del dipinto.

E chiusa l'ultima pagina, Gli aspetti irrilevanti appare per quello che è: un grande meraviglioso romanzo corale sull'esistenza umana.

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simone Tribuzio

    29/06/2017 16:23:02

    Con Hanno tutti ragione (e qui lo dico: pietra angolare del decennio per la letteratura italiana) aveva tessuto il ritratto di Tony Pagoda, cantante neomelodico disilluso, prima agli onori della cronaca per via del successo artistico raggiunto. Poi affannato e in crisi esistenziale, alla ricerca della propria oasi. Quasi come la maggior parte dei personaggi che abitano l'universo narrativo di Paolo Sorrentino. Il regista campano, guardando (e ammirando, diciamolo) i volti immortalati dal fotografo Jacopo Benassi, inventa professioni, conoscenze e gli aspetti irrilevanti del titolo. Apparentemente insignificanti, ma invece rilevanti, poiché completano le vite di personaggi quali Roberto Cappa, inguaribile ottimista e orfano di padre; Peppino Valletta, cantante di pianobar con una storia d'amore tutta da scoprire; Salvatore "'a Libellula" Varriale, più volte latitante (addirittura 12, se ne contano); e di Elsina Marone, pilota di Formula 1, nota ancheggiatrice nei salotti dell'alta aristocrazia. Tutte vite impossibili da raccontare per quanto siano assurde e vere al contempo stesso; Sorrentino si è speso tanto in un gioco di immaginazione prima d'ora mai pensato. Il risultato è mirabile, accompagnato da un coupe de theatre verso la fine che è puro incanto meta-letterario. Ogni foto racconta vizi e virtù di una nazione perduta nei diversi passaggi storici. Tutte tessere di un mosaico più grande che è la vita. Perché potremmo incontrare nella vita di tutti i giorni la pilota ancheggiante Elsina Marone, o la arcigna portinaia di paese.

  • User Icon

    Eugenio

    14/06/2017 11:54:50

    Libro straordinario, divertente, colto, sorprendente. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    mara regonaschi

    24/04/2017 06:32:55

    Meravigliosa e irresistibile raccolta di racconti che, partendo da una fotografia, compresa quella dello scrittore, raccolgono tutte quelle cose importanti che costruiscono la vita, tutte quelle che sembrano decisive, ma che una volta lette possono sembrare irrilevanti. La bellezza di questi racconti mi ha rinfrancato dalla noia della lettura di quelli di Alice Munro in "Una cosa che volevo dirti da un po'": li sembrano unicamente un esercizio di bella scrittura, piccoli quadretti ben disegnati ma che trasmettono poco o nulla.

  • User Icon

    misseliesabethbennet

    15/03/2017 14:13:20

    Questo è un libro meraviglioso.. scritto con maestria, non può che stupire e rendere ogni capitolo sorprendente come sono sorprendenti e disperati i suoi protagonisti!

  • User Icon

    Tito

    31/01/2017 21:45:26

    Un libro diverso. Geniale Sorrentino nel descrivere personaggi inventati ma che sembrano reali. Super consigliato

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione