Categorie

Sophie de Mijolla Mellor

Curatore: M. L. Algini
Traduttore: A. Verdolin
Editore: Borla
Anno edizione: 1996
Pagine: 240 p.
  • EAN: 9788826311562

scheda di Civitarese, G., L'Indice 1997, n. 7

L'enigma che questo testo vorrebbe sciogliere è quello del piacere del lettore che si addentra nell'universo christiano. Vengono così fatti accomodare sul lettino analitico varie famiglie di caratteri: reali (Agatha Christie e congiunti) e immaginari (i personaggi di finzione, con speciale riguardo - va da sé - per Hercule Poirot, l'investigatore da poltrona - "armchair solver" -, che sostiene il primato del pensiero, della psicologia sull'azione, e che ironizza sui detective moderni, così sicuri di sé). L'analisi delle opere s'intreccia a considerazioni sulla biografia dell'autrice, secondo un procedimento, in fondo di tipo sainte-beuviano, che desterebbe perplessità in molti, ma che non è privo di una sua coerenza. I risultati non soddisfano appieno nonostante l'utilizzazione del repertorio di categorie psicoanalitiche canonico in questi casi (scena primaria, teorie sessuali infantili sull'origine, pulsione epistemofilica, perturbante, ecc.); difatti non sembra sufficiente l'esplicitazione dei fantasmi che muovono una narrazione (qualunque narrazione?) a spiegarne la riuscita. E di che riuscita si tratti sanno bene legioni di fedeli lettori. Resta il piacere di ripercorrere una galleria di figure e luoghi letterariamente memorabili in compagnia di una guida appassionata.